porno black amateur escort franche comté

He wrote a History of Italy which, however, was left unfinished; a History of Florence from the time of Coaimo de' Medici to the time of Gonfalonier Sode- rini; autobiographical memoirs and lesser works on political questions. Impe- rocche non bisogna credere che la conversazione se- rale del villeggiante di San Casciano fosse cosi idilliaca 2o com' egli ce la descrive nella mirabile lettera del 10 decembre , onde la ho riferita piu sopra: Egli con la vesta contadina spogliavasi ogni vezzo, ogni affezione nazionale e cittadina, e 25 neir atletica nudita muscolosa del suo pensiero.

The titles of two comedies by! The authorship of the Commedia in versi is however, uncertain, according to some critics. Da alcuni luoghi dei Discorsi su le Deche e dalle Storie apparrebbe che egli intendesse a 5 dar documenti e instituzioni di repubblica; dalla con- chiusione del Principe, ch' egli pensasse alia unifica- zione d'ltalia: Ma non lasciate illudervi al movimento passionato dell' istante.

Egli torna subito e tutto freddo a studiare cosi la patria sua come la patria degli Svizzeri e le altre 15 patrie antiche e moderne, a dissolvere e ricomporre cosi monarchie come repubbliche, a discutere dittatori e profeti, re e numi. E stritolando sotto i suoi colpi il mondo eroico e il mondo sacro, e soffiando via con un alito il mondo artisticamente fattizio del Rinascimento, 20 prepara la rivoluzione e la informa alia pura energia del pensiero umano.

Di Ludovico Ariosto non si pud dire che preparasse o incominciasse un rivolgimento ncUa poesia: Non che 1' Ariosto non sentisse i mali della patria e le brutture di quel mondo tra cui era sortito a vivere; che anzi se ne com- pianse e se ne sdegno piu d' una volta, e die anche lo qualche crollo per iscuoter via dalle sue belle ali di fenice la polvere e il fango della corte e del secolo.

Ma poi egh cercava e trovava per se e apriva altrui un refugio nell' arte. E 1' arte ei non tratto ne come un simbolo ne come un apologo ne come la dimostrazione IS di una tesi: Egli fece quel che desiderava, quel che voleva e ispirava 1' Itaha d'allora: Urbino grew up chiefly in the fourteenth century around the stronghold of the Montefeltro family. Guidobaldo was the last duke of the Montefeltro line. After him the Delia Rovere family ruled over Urbino. The place became famous especially for the protection extended to poets and artists.

The refined magnificence of Guidobaldo's covit is eloquently de- scribed in Castigliono's Cortegiano. A very gifted lady of the ruling family of the Gonzaga in Mantua who became the wife of duke Guidobaldo of Urbino in It was surrounded by magnificent gardens. B Renata di Francia Like Lucrezia Borgia, her mother-in- law, she was very cultured and entertained at court the French poet Marot.

Of Titian there are still extant several paintings representing Venus. The greater part of these pictures are now in foreign f alleries Madrid, Munich, Dresden.

A comedy by Ariosto. E la riproduzione della vita esterna, estetica e morale, d' allora: L' Ariosto, pur lavorandovi intorno con quella serieta che gli artisti grandi portano nelle cose dell' arte, non ebbe 1' intendi- mento di fare un poema, un di quel poemi di composi- zione riflessa che pur tengono si alto luogo nelle eta 30 secondarie di una letteratura: The title of the great epic poem by Ariosto.

Ma anche sottilizzo, e con poco adeguata conoscenza dell' uomo e del tempo, chi sosterme ch' e' mirasse a una parodia de' poemi cavallereschi, ch' e' fosse come il precursore del Cer- s vantes. L' epopea francese, che dovrebbe essere la materia sua, non gh e che mezzo: I'Ariosto, che 1' aveva fin da giovinetto ammirato, maturo lo continue: Ferrara con i suoi antichissimi estensi non era omai la 15 citta epica e romanzesca?

Ma della leggenda epica francese il fondo e storico; I'anima, nazionale e cri- stiana; la forma, popolare e primitiva come poteva nel medio evo: Miguel de Cervantes Saavedra , the famous author of Don Quijote. L' Italia si pre- sentava per 1' ultima volta nella sua sembianza cosmo- politica e romana di capitale dell' Europa; e come avea dato al medio evo il maggior poeta cristiano in Dante, 5 cosi diede al Rinascimento il maggiore artista pagano neir Ariosto.

Ed egli, come Michelangelo le statue bibliche, come Raffaello le Vergini, moltiplicava le sue fantasie di dame e cavalieri e amori per versar loro attorno tutti i tesori della divina arte plastica greca e lo romana.

Direste che egli si compiacesse di veder tumul- tuare nel mondo fantastico da se creato un popolo d'imperatori e di re e di guerrieri e di donne e di giganti e di nani e di mostri e di spiriti e di maghi e di fate, per poi trarseli dietro ammaliati al suono dell' orfica lira 15 e attelati al suo carro infrenarli con le redini d'oro deir Apollo ellenico.

From "Del Rinnovamento Letteeaeio in Italia. After having presented with powerful concision of thought and form the various influences at work in the literary renewal in Italy from the middle of the eighteenth century on, the author speaks to the younger generation a word of encouragement and exhortation.

Ogni letteratura nella virilita e popolare per forza propria, per necessita delle cose: Quando una coltura c stata lungamentc iu- terrotta, quando il popolo si segrcgo per esaurimento o fu segregate per violenza dalla coopcrazione al lavoro letterario, allora e ben difficile che 1' arte intenda alia popolarita immediata. Nelle eta della critica il popolo, s anche quello elegantemente vestito, e da per tutto superficie: E quando in una eta critica, e per giunta consuetudinaria, certe teoriche si vogliono portare nel fatto agli ultimi termini, gli effetti riescono cosi meschini lo e ridicoli, che primi a non contentarsene sono quelli che le promossero; e non e questo il luogo da parlarne.

Pur troppo r Italia, non a pena risorta, si e impedita in un alessandrinismo barbogio che simula sforzatamen- te la liberta e la gioventu. Non importa far questioni 15 di generi, di scuole, di estetica; ma e forza convenirc che v' e un processo di trasformazione degenerante. E pure, da poi che nelle condizioni della civilta un popolo allora soltanto ha ragione di esistere Cjuando reca nell' ordine ideale non solo una nobile operosit4 20 ma qualche cosa di proprio e di diverso e di continuo, e pure e necessario che 1' Italia rinnovi e rialzi anchc la letteratura e V arte sua: Germania e Francia, che finora si gloriosamente e prepotentemente influi- 25 rono neUe letterature della rimanente Europa, paiono, accennare a un riposo dalla produzione.

Si direbbe che 1' Europa, dopo tanti vertiginosi contrast! E questa 15 nuova operosita dell' Italia come si manifesterebbe? Se vero quello che ho posto, non parra audace per av- ventura il congetturare che ella fosse per tenere dell' in- dustre e sapiente eclettismo romano, della integrazione formatrice che la Toscana del secolo decimoquarto 20 esercito con 1' Europa medievale, della contempera- zione artistica che 1' Italia tutta fece nel secolo decimo- quinto e decimosesto tra I'antichita e il medio evo.

With the great movement of the Reformation the age of in- vestigation both historical and critical begins in Italy while sentiment, fancy, and artistic idealism gradually disappear. Carducci himself states that nulla doveva niancare a quella nostra universal letteratura del cinquecento. Delia svolgimento della letteratura nazionale, Discorso quinto, V.

The sophrosune of the Greeks; literally, moderation, soundness of n ind. The term designates in the context the coming literature of Italy.

Non altre muse v' hanno oramai per gli animosi che la ragione e 1' ingegno illuminato e scaldato dall' amore del vero e del bello, ne altre 15 ispirazioni v' hanno che dalla meditazione e dallo studio.

Cessiamo d' essere un popolo di dilettanti e d'orecchianti, un volgo sensuale; e ritorniamo all' amore puro deir arte e delle lettere, sani, laboriosi, schietti, modesti.

Non dicasi che all' Italia, tutta oramai data 20 ai facili godimenti ai subiti guadagni alle materialita, incresce 1' antica gloria, e non vuole essere culta e non intonde esser gentile. E ci paia vergogna che qui, ove i banchieri e gli uomini di stato erano, come ora sono in Inghilterra, filologi e filosofi e scrittori, qui ove un 25 popolo di mercanti fece il Rinascimento, qui oggi le famiglie lamentino rinsegnamento classico ed e un ludibrio quasi impedimcnto alia rapida e pratica in- ' Arcadie.

The word applies to all suoh literary academies as resembled the Roman Academy known under the name of Arcadia, but deservedly well known for its affectation in sentiment and puerile elegance of diction. The word is, of course, vised as a term of scorn. Lavorare e industriarsi per arricchire e mezzo e non fine: Un popolo che tutto sapesse leggere e scrivere per suo consumo, e poi 5 da leggere non avesse che le gazzette e scrivere non sapesse o non curasse che lettere e conti, sarebbe tutt' altro che un popolo grande, sensato, onesto.

La opero- sita e la felicita sono nel lavoro del pensiero che dirige e rinnova, non gia nella prontezza delle mani e degli lo occhi: Ci bisogna ricer- care a qual punto i nostri avi si rimasero dall' opera 25 della civilta di cui furono autori e propagatori ardentis- simi, e di quanto e come gli altri popoli seguitando ci abbiano preceduto, e misurarci con loro senza burbanza e senza sconforto. The reference is evidently to the happy return to the models of the Latin and Greek literatures, which mysticism and scholastic philosophy had for centuries kept in oblivion; a return which was initiated by Petrarch and later extended to the rest of Europe.

The reference is very likely to Giovanni Battista Bianconi , famous philologist who taught Greek and Hebrew in the Academy of Bologna. In order to hvc and work in peace, in he withdrew to Mount Titan in the small Republic of San Marino. After his death Napoleon HI had a complete edition of his works published at the expense of the.

The work on which his reputation is most enduring and to which allu. Nuovi frani- menti dei fasti consolari del Campitloglio Many believe that the Corpus inscriptionum lalinarum is a much more enduring monimicnt than his History of Rome. The consensus of opinion, however, is that Mommscn's treatment of certain characters of Roman times especially Cicero , was utterly unjust and uncalled for. Ma che importava delle ingrati- tudini al romito di San Marino? Egli, quando gli stranieri piu battevano e oltraggiavano 1' Italia, egli, 5 di cima al Titano, ricongiungendo con la sua gloria r ultimo superstite comune italico alia maesta di Roma regina, passava in rassegna un popolo di consoli ricono- scendo a ciascuno il suo stato di servizio, e salutava ognuna pe '1 suo numero e co '1 suo nome tutte le to aquile delle legioni, che incoronate dalla nostra antica dea, la Vittoria, movevano per le vie consolari a por- tare la civilta fino all' Eufrate e all' Atlante.

Ne gia 1' Italia ha ragione a sentir bassamente di se. Anche qui tra i vostri maestri ne avete di quelli i cui trovati incon- trarono il plauso ed i premi delle piu dotte accademie 20 straniere, ne avete che han fatto rispettare ed amare la patria nei convegni della scienza europea, e che posson riferirvi come questo nome di Ateneo bolognese suoni glorioso ai popoli piu culti di Europa, ai popoli che piii in thought and action is equally true.

Carducci gave vent time and again to hia resentment against Mommsen. The latter, however, either overlooked Car- ducci 's remarks or did not know of them. Strange to say, Mommsen was the first among the German scholars to admire the poet, several of whose Odi Bar- bare he translated into German. Nell' Ateneo bolognese non e lecito dubitare della perermita della dottrina e dell' arte italiana. Cesare Taruffi,- 5 discopresi oggi alia vostra venerazione e ad esempio, ricorda quanta parte di scienza qui s' irmovasse e per- fezionasse e come alia severita sperimentale si aceom- pagnasse 1' umanita delle lettere e la erudizione.

Ma che imagini, dico? Tutto questo Ateneo e un monu- 10 mento. Qui, per non uscire del proposito mio, quando la teologia e la scolastica tenevano il campo, quando il nuovo volgare italico non rendeva che gii echi di Provenza e di Francia, qui sorse la letteratura nazionale dair amichevole consentimento, come oggi auguro io, 15 della scienza e della poesia, delle classiche tradizioni e del senso acuto della vita presente, dell' arte nostra e di quclla dei popoli fratelli.

O collcghi onorandi, o giovani egregi, la Italia politica e, come oggi dicono, fatta: Or a sta per gran parte a noi, o colleghi, e del tutto a voi, o giovani, di rifare la Italia morale, la Italia in- tellettiva, la Italia viva e vera, la bella la splendida la gloriosa Italia, quale con gli occhi inebriati d' ideale 25 la contemplavano quegli uomini gcuicrosi che per lei affrontarono le carceri, li esigli, la morte su i patil oli e in guerra.

O giovani italiani, i vostri padri e i fratelli 1 Morgagni, Giovan Battista , professor of anatomy at the ITni- versity of Bologna. Deservedly famous for the many contributions which opened a new horizon to medical science. Triste favola suona, e bocche non cuori anche tra noi la ripetono, che narra lo scadimento e la oscu- razione delle stirpi latine.

Oh, noi non vogiiamo ne 5 spegnerci ne imputridire. Raccoglietevi, o giovani, in cuore la costanza e la gloria degli avi magnanimi che fecero la rivoluzione dei Comuni e il Rinascimento, che discoprirono nuovi continenti alia operosita umana, nuovi campi all' arte, nuovi metodi alia scienza.

E lo r arte e la scienza amatele di amore: E siate buoni, e credete: Cosi avverra che la scienza vi afforzi, che 1' arte vi consoli, che la patria 2o vi benedica. It will be of some historical interest to know that in a law was passed by the Italian Parliament estabUshing in Rome a national chair for the special study of Dante. The chair was first offered to Carducci who dechned it.

Then he was in- vited to inaugurate the course, which he did with his discourse on U opera di Dante. The last part of it, given here, deals ex- clusively with the Divina Commedia. Dinanzi alia lo sublime fantasia si apri 1' infinito; e nell' infinito, con r ombra della religione, della storia, della poesia, si proiettavano il passato, il presente, il futuro.

Dante cerco la patria nell' altro mondo: In his ambitious dreams, he conceived the idea of a universal monarchy, but his efforts toward such a realization were a complete failure in Italy. At the death of Henry VII it was rumored that poi- soned sacramental wine was given to him by a Dominican monk. Tutto cio che il poeta ha scritto ha pensato ha fatto fin ora, si appunta nella S Commedia: Nelle rime era il fiorentino, primo lirico del medio evo; nei trattati, V italiano, IS primo filosofo laico del medio evo; nella Commedia, pur rimanendo il sommo poeta del medio evo, e piii largamente il poeta per eccellenza della gente latina e del cristianesimo, e, piu ancora, il poeta, nel sovrano senso della parola, di tutt' i tempi.

At the close of the Vita Nuova we read: Rossetti's translation of the Vita Nuova. The title of a work in the form of a prose commentary written by Dante on some of his moral poems canzoni. The reference is to the new languaf.

Elsewhere Inferno, I, 87 in addressing Virgil, Dante tells him how he is indebted to him for: Lo bello stile che m' ha fatto onore. Beatrice procede dalla Vita nuova e dalla poesia cavalleresca e mistica; ma nella visione in vetta del Purgatorio il culto della donna diviene apoteosi, e Beatrice trasfigurata e la suprema 10 rappresentazione della civilta del medio evo.

Virgilio procede dalla dottrina classica del Convivio: Tra 1' antichita e il medio evo, 15 tra Virgilio e Beatrice, Dante e 1' uomo, il genere umano, che passa con le sue passioni, che ama e odia, erra e cade, si pente e si leva, e purgato e rigenerato e degno di salire alia perfezione dell' essere.

Con che la Commedia e, come il poeta la qualifico, 20 opera dottrinale; perche reca in atto la filosofia morale del Convivio, e specialmente la dottrina circa Tanima umana come disposta e tendente alia perfezione e alia felicita per due vie e per due guise.

Ha per soggetto r uomo in quanto per il libero arbitrio e sommesso alia 25 giustizia che premia e puniscc, ha per oggetto rimovere i viventi in questa terra dallo stato di miseria e av- viarli alia perfezione e felicita temporale con I'esercizio delle virtu filosofiche e alia perfezione e beatitudine eterna con 1' esercizio delle teologiche. Onde la visione, nell' altro mondo, delle anime dannate, penitenti, beate': E, in riguardo alia tendenza dell' anima verso la perfezione e felicita per due vie, temporale ed eterna, r allegoria e di due sensi: E quindi alia base terrena del poema, nella selva, offresi primo Virgilio, simbolo della ragione, della filosofia, dell' impero, a IS scorgere Dante, 1' uomo, alia temporale perfezione e felicita nel paradiso terrestre: The allegorical-moral meaning of the Divina Commedia.

Pero fu bene affermato che la Corn- media contiene della poetica ogni varieta di generi e forme: Pure informata alia scienza del medio evo, ma con s liberta e ardire straordinario di fantasie, e 1' architet- tura dei tre regni della morte. Per tanti gironi e cerchi, quante sono le partizioni dei peccati secondo la dottrina cristiana sottomessa all' etica di Aristotele, lo r inferno si profonda come un baratro fino al centro della terra; e la origine e la ragion d'essere ne e deter- minata con una invenzione terribilmente meravigliosa per dinamica e morale sublimita.

II mostro a mezza la persona sta inca- strato nel centro della terra, e sporge il capo nell' 20 ultimo girone dell' inferno, quarta ghiacciaia dei traditori, voltandolo verso la parte di Gerusalenune ove visse e mori 1' uomo senza pecca, Gesij, e i piedi spinge per 1' altro emisfero volti al monte del purga- torio, ove il primo uomo, Adamo, pecco.

Lucifero, il 25 male, sta cosi tra i due poll, del peccato e della reden- zione, e con la sua caduta origino il purgatorio che 6 mezzo di redenzione. The leader of the revolt of the angels againat their Maker, and hence the personification of evil. Su la cima mormora e frondeggia la divina foresta del paradiso terrestre, nella quale, agli ultimi confini del nostro pianeta, ap- 15 parisce la mirifica visione dell' impero e della chiesa.

In forma di sfere si contengono e abbracciano 1' uno 1' altro; e, avendo per centro il nostro pianeta co '1 suo inferno e purgatorio, 1 Dio lodiamo. The angels, perfect spirits and ministers of God, who, ac- cording to Christian doctrine attributed to Dionysius the Areopagite , are assigned to three hierarchies and nine choruses or orders. These terms were used in the Middle Ages to in- dicate, respectively, the following parts of knowledge, grouped as follows: In contrasto alia vertiginosa rapidita del primo mobile sta in sua quiete 5 fermo 1' empireo, il cielo della teologia, ove e Dio, con attorno i nove ordini delle tre gerarchie: Questo e il bene.

Lucifero, il male, relegato nel centre della terra, e per ogni parte egual- mente lontano da quella vita, da quella luce, da quell' amore, che egh ne vede ne sente ne partecipa.

Tale e il sacro poema di Dante. E come avanza di 15 gran lunga le altre opere del poeta e del secolo, cosi ne tiene pur sempre certe proprieta che 1' eta nostra non tiene. Nella Vita nuova le apparizioni e gU atti di Beatrice sono tuttora intorno il numero nove: E il tre e il nove regolano tutta la visione e la poesia della Commedia.

La Trinita in mezzo i nove ordini delle tre gerarchie regge i tre regni, ciascun dei quaU distribuito per nove scompartimenti e cantato in trentatre canti a strofi di 25 tre versi, e i canti sommati insieme fanno novantanove pero che il primo dell' inferno non e che prologo a tutti. Astronomical term used to indicate the ninth heaven.

La quale e popolare. Tutta popolare e la primordiale materia fan- tastica della Conmiedia. La vita futura, di cui questa presente e a pena una falsa adombrazione e puo meglio essere una pia preparazione, era stata il sommo pen- 15 siero, tutto il pensiero, del popolo del medio evo, anzi di tutto il popolo cristiano da dodici secoli.

Dante fu la voce di dodici secoli cristiani, che davanti alle visioni intravedute nelle allucinazioni di lor mescolate memorie ed origini, elleniche, italiche, semitiche, drui- 20 diche, odiniche, rimasti erano muti e allibiti di terrore e d' ignoranza.

A kind of poetry of the troubadours of Pro- vence imitated in Italy. The theory is exposed in the work De vulgari eloquentia. I lineamenti del viso attestano in lui il tipo etrusco, quel tipo s che dura ostinato per tutta Toscana mescolandosi al romano e sopraffacendolo. Di sangue romano vanta- vasi egli; e il presentarsi della sua famiglia, come fioren- tina vecchia, senza titoli di nobilta castellana e scnza nomi fino a certo tempo d' altra lingua, fa credibile una lo continuita dai coloni conservatisi in citta e regionc men frequente d' affluenze germaniche.

Indi la profondita della sua visione nella sinccrita, 25 la intensita della rappresentazione nella lucidezza, la sicurta del cogliere il punto esscnzialc nella rassomi- glianza fantastica, il tono interiore nell' imaginazion passionata, il senso musicale nel pensiero creatore.

There is no sufficient uutlionty, however, for such construction. Tale nel crepuscolo estremo del medio evo o nel crepuscolo mattutino del Rinascimento esce Dante Allighieri, primo poeta personale, e gia potentissimo, 20 come piu verun altro. E a pena uscito ricongiunge la dottrina all' arte e 1' arte al sentimento, e 1' arte antica nel sentimento suo e popolare rinfresca e tramandavital- mente nuova.

E tutto quello ch' e piii eccelso e nobile e umano nella poesia delle genti e in lui; ma egli ha 25 certi suoi tocchi che nessuno ebbe prima ne ha poi avuto. Cio che noi facciamo ora, cio che da cotesta lapide si commemora, e piii che una festa, e piii che un fatto. Noi celebriamo, o fratelli, il natale della patria.

In the first case the reference is to the feast in honor of the goddess Athena Minerva. In Olympia the people of Greece gathered every four years to celebrate the Olympian games. Later, at the close of the Republic, such feasts were converted into Roman celebrations.

At Athens, Herodotus read publicly his history of the war between the Greeks and the Persians. The University of Bologna was from the very begin- ning deservedly famous for its studies in jurisprudence. There was born the his- torian Carlo Sigonio and in the province of Modena the great Ludovico Antonio Muratori E allc venienti aprirebbe le braccia Reggio animosa e leg- giadra, questa figlia del console M. I volghi affollantisi intorno ai baccani e 15 agli scandali, diro cosi, official!

Tanto piii siano grazie a te, o nobile Reggio, che neir oblio d' Italia commemori come nella sala di questo palazzo cU citta, or son cent' anni, il 7 gennaio del , fu decretato nazionale lo stcndardo dei tre colori.

Risuonano ancora nell' austerita della storia 25 ' Epica Fenara. Both Ariosto and Tasso lived at the court of the duke of Ferrara. Probably on account of the fabled Phaeton whom Zeus hurled into the river Po. The lines are qu ;ted from his poem La Mascheroniana.

Sapranno i popoli di Modena di Ferrara di Bologna qual sia il popolo di Reggio, giusto, energico, generoso; e si animeranno ad emularvi nella carriera della gloria e della virtu. L' epoca della nostra Re- pubblica ebbe il principio fra queste mura; e quest' 10 epoca luminosa sara uno de' piii bei momenti della citta di Reggio.

II presidente del Congresso Cispadano dicea vero. Quale spirito di Dio scese dunque in cotesta sala a illuminare le menti, a rivelare tutta insieme la visione 1 Congresso Cispadano, i.

Cispa- dano, from cis, on this side right , and padanus, from Padus, Po. Like the Greek goddess Hestia the Roman Vesta pre- sided over the public and private hearths. Caius Sempronius Gracchus B. The right of Roman citizenship was later given by Julius Cffisar to the population of Transalpine Gaul. Where the emperor Frederick Barbarossa was defeated in by the united forces of the communes of Lombardy Lombardian League.

Montechiarugolo is a village near Par- ma. There, in a detachment of Austrian soldiers was taken prisoner by a body of volunteers from Reggio. Gavinana, in Tuscany, is the place where the patriot Francesco Ferruccio was defeated and killed 1. Non rampare di aquile e leoni, non sormontare di belve rapaci, nel lo santo vessiilo; ma i colori della nostra primavera e del nostro paese, dal Cenisio all' Etna; le nevi delle alpi, r aprile delle valli, le fiamme dei vulcani, E subito quel colori parlarono alle anime generose e gentili, con le ispirazioni e gli effetti delle virtu onde la patria sta 15 e si augusta: Noi che 1' adorammo ascendente in Campidoglio, 25 noi negli anni della fanciullezza avevamo imparato ad amarla e ad aspettarla dai grandi cuori degli avi e dei padri che ci narravano le cose oscure ed alte preparate, tentate, patite, su le quali tu splendevi in idea, piii che ' The allusion is very likely to a popular song that begins with the lines: Ora la genera- zione che sta per isparire dal combattuto e trionfato campo del Risorgimento, la generazione che fece lo r Unita, te, o sacro segno di gloria, o bandiera di Mazzini di Garibaldi di Vittorio Emanuele, te com- mette alia generazione che 1' unita deve compiere, che dee coronare d' idee e di forza la patria risorta.

Se una favilla vi resti ancora nel sangiie dei vostri padri del Quarantotto e 25 del Sessanta, non vi pare che su i monumenti della gloria vetusta questo vessillo della patria esulti piu 1 The reference is to the revolutionary movement of Later in this page mention is made also of the revolutionary outbreaks of 18G0. O giovani, T Italia non puo e non vuole es- sere I'impero di Roma, se bene I'eta della violenza non e finita pe'validi: Ma ne anche ha da essere la nazione lo cortigiana del Rinascimento, alia merce di tutti: The glorious revolution of the citizens of Milan in which lasted five days.

The people then succeeded in driving the Aus- trians ficm the city. It must be said that vic- tory at San Martino was hastened by the decisive victory of the allied French army at Solferino. One of the hills of Rome. There Garibaldi tried in vain to de- fend Rome against the French in The regular Italian army entered Rome, Sept. Tornate, o giovani, alia scienza e alia conscienza de' padri e riponetevi in cuore quelle che fu 11 sentimento il voto il proposito di quel vecchi grand!

L' Italia avanti tutto! L' Italia sopra tutto! In Italian poetry a verse is a rhythmic line made up of a fixed number of syllables, stressed and unstressed. By tonic accent is meant the stress placed upon the most strongly pronounced syllable of a word, and, according to the position of such accent, words themselves are divided into three classes: Piane are called such words as have the ac- cent upon the penultimate syllable, as mare; sdruc- ciole, such as have it upon the antepenultimate, as nohile; tronche, such as have it upon the last syllable, as cittd.

There are also words with the accent upon the fourth and even the fifth syllable from the last, but they are very rare. By rhythmic accent is meant the special emphasis given to certain tonic ac- cents in a fine so as to obtain a certain division of time.

From the position of the rhythmic accents de- pends altogether the harmony of verse. For rhythmic necessity, the tonic accent of some words may be displaced, as from umile, umilc; oceano, ocedno; iencbre, ienebre, etc. A verse may be piano, sdrucciolo or tronco ac- cording as it ends with a piana, sdrucciola or tronca.

But since a verse must always be considered piano, as far as the number of syllables is concerned, it follows that all syllables after the last one stressed count as one, and when the verse is tronco a syllable must be supplied after the last accent. Thus the following lines are settenari lines of seven syllables , although the second contains eight syllables and the third only six: Orba di tanto spiro Cosi percossa attonita La terra al nunzio sta Manzoni V.

In counting the syllables of a verse syneresis, dieresis and elision must be taken into account. Syneresis is the coalescence of two consecutive vowels. Purpurea veste di ceruleo lembo Petrarca 2. Sparse per la funere-a campagna Foscolo Note 1. The dieresis occurs almost invariably between two vowels of which the first is either o, e, or a and the second is accented. E cominciommi a dir soave e plana Dante Te beata gridai per le felici Foscolo Or da piiura, or da vergogna offese Petrarca Note 2.

The dieresis is obligatory at the end of a hnc be- tween two vowels of which the first is stressed. Elision is the contraction of two syllables into one when of two consecutive words in a verse the first ends and the next begins with a vowel. Plaudono i monti al carme e i boschi e I'acque Carducci Note. When the first of two consecutive words ends with a stressed vowel, eUsion does not take place.

Pero pur va ed in andando ascolta Dante Remark. The line Plaudono i monti al carme e i boschi e 1' acque shows that elision takes place also in the case of three consecutive vowels. It must be borne in mind, however, that elision may mean con- traction or fusion of vowels only as far as the counting of syllables is concerned.

In reading, the sound of each vowel cannot be wholly obliterated. In this case elision simply means that the length of time otherwise necessary to pronounce distinctly two or three con- secutive vowels must be reduced to one-half or one- third respectively.

According to the number of syllables, verses are named as follows: Of these, the first four called versi hrevi need have but one rhythmic accent upon the last tonic syllable. The ottonario, novenario, decasillabo and en- decasillabo, known as versi lunghi, may be considered as formed by the fusion of two versi brevi. They have at least two rhythmic accents, one upon the last tonic syllable of the verse, the other upon the tonic imme- diately preceding the point of fusion of the two versi brevi.

The following are examples of versi lunghi: In verses like this, having the rhythmic accent upon the fifth and eight syllable, there is usually a third accent upon the second syllable. The sonnet is usually written in endecasillabi but shorter lines are sometimes used see Visione.

According to the order of rhymes we may have various schemes. Of these, only the follow- ing are illustrated in the selections given. Volgono al lido, omai perduto, in tanto s Le memorie la faccia lacrimosa; E vinte le speranze in faticosa Vista s' abbatton sovra il remo infranto.

Ma dritto su la poppa il genio mio Guarda il cielo ed il mare, e canta forte lo De' venti e de le antenne al cigolio: Voghiam, voghiamo, o disperate scorte, Al nubiloso porto de 1' obllo, A la scogliera bianca de la morte. Metre — Third scheme. Passa la nave mia colma d' obUo Per aspro mar.

Passa la nave mia con vele nero, Con vele nere pc '1 selvaggio maro. Ei t' esorta e ti punge, e tu co '1 lento Giro de' pazienti occhi rispondi. Da la larga narice umida e nera lo Fuma il tuo spirto, e come un inno lieto II mugghio ne '1 sereno aer si perde; E de '1 grave occhio glauco entro V austera Dolcezza si rispecchia ampio e quieto II divino de '1 pian silenzio verde.

Metre — Second scheme. Metre — First scheme. Sacred to the ancients because ofifered in sacrifice; for the poet it is the symbol of labor. The marshes extending along the seashore between Pisa and Civitavecchia, not far from Rome.

For there the poet was born, and his lion-like nature and his disdainful lyre may be a reflection of the rugged aspect of his native country.

Oh, quel che amai, quel che sognai, fu in vano s E sempre corsi, e mai non giunsi il fine; E dimani cadro. Ma di lontano Pace dicono a '1 cuor le tue colline Con le nebbie sfumanti e il vcrde piano Ridente ne le pioggie mattutine. Apriva 1' anima pensosa 1' ale Bianche de' sogni verso un' idea. Each line is formed of two quinari coupled together. Notice that the first qidnario of lines 2, 3, 6, 7, 10, 11, 13, 14 is sdrucciolo. Similarly Petrarch in a sonnet A Valchiuaa: Ben riconosco in voi 1' usate fomne.

IS Tu fior de la mia pianta Percossa e inaridita, Tu de r inutil vita Estremo unico fior, Sei ne la terra fredda, 2o Sei ne la terra negra; Ne il sol pill ti rallegra Ne ti risveglia amor.

Metre — The poem is written in settenari arranged in quartine having the following distribution of rhymes: Gira su' ceppi accesi Lo spiedo scoppiettando: Metre — See Pianto Antico. Imitation op Latin Metres. In the fifteenth century there was an attempt in Italy to imitate Latin metres.

The quantita- tive system was first introduced and verses were written without consideration for word-accent. It was altogether a failure, how- ever. Later on it was observed that Latin verse read with re- gard to tonic accent, and not with regard to arsis and thesis, gave the harmony of Itahan verse. Then the vast preponderance of 1 The poet sketches in this poem the usual and typical Italian scenes of late vintage time. Martin's day falls on Nov. To Car- ducci is due the honor of having fixed with laws this form of poetry, that he called Barbara, and of which he is the highest exponent.

The two Latin alcaics are rendered in Italian by two decasillabi made up of one quinario piano and one quinario sdrucciolo. The third Latin verse, a trochaic dimeter, is rendered with a novenario, and the fourth, composed of two dactyls and a trochaic dipody, with a decasillabo. The latter may be formed in the following ways: By coupling two quinari.

IL By using a decasillabo with rhythmic accents on the third, sixth and ninth syllable. By a verse made up of a quinario sdrucciolo and a quadernario piano. By a verse which corresponds to an endecasil- labo shortened of its first syllable. In this poem, the fourth line of each stanza follows scheme I. The river Adige divides Verona into two sections which are connected by several large bridges.

Verona became the rcaidcnco of Theodoric after he defeated Odoacer tliorc in The barbarians brought into Italy by Odoacer in were called Heruli. Thcodoinir, father of Theodoric, after Attila's death freed his nation from the yoke of the Huns and became the head of the Amal dynasty, which for two centuries ruled over the Ostrogoths. That is, sacred to Odin, who in the Scandinavr'an mythology is the chief of the gods.

The mercy of the conquerors was implored in the name of religion by the unarmed descendants of the Romans. Italy w;us united in In this poem the fourth line may follow any one of the schemes. Of all the poets who have written Napoleonic odes Hugo, Byron, Manzoni, Lamartine, Verlaine Carducci is perhaps the one who has shown most poetically the Nemesis of the Bonaparte family.

That is, the glory and empire which the prince hoped to at- tain; fantasmi, because unattained. The young duke of Reichstadt, son of Napoleon I, who was held practically as a prisoner by his maternal grandfather at the court of Austria, and there brought perhaps to a premature death for reasons of state largely in the manner suggested by the poet. Marie Louise, however, was able to see her dying son.

Such was not to be the fate reserved to the son, es- pecially in view of the father's uncontrasted supremacy in Evrope at the time of the Crimean war. Because with the fall of Sebastopol the Crimean war came practically to an end. The prince was born in , at the time when the former splendor of the Bonaparte seemed to be permanently restored and at a time most ominous for the future.

The Vendome Column, erected by Napoleon I in At the time, really, to the oppressed peoples of Europe and especially to the Italians, the Napoleonic dynasty appeared as a beacon of hope. The reference is to the punishment that sooner or later is meted out to whomsoever tries to further his private interest through usurpation.

The closing lines of a short study by Carducci Vol. Fu la giustizia; la quale altro non e che 1' armonia dei fatti umani e cho nei fatti umani svolgendosi annuUa e vendica prima o poi le offese recate al diritto. Noi che erediamo al diritto, alia giustizia, alia liberta, amiamo credere aneora che Lipsia e Waterloo facessero la vendetta del 18 brumaio, e che il regno e la caduta ingloriosa del nepote fossero debita espiazione non pure al 2 diceinbre, ma alia usurpazione, al dispoti.

Non s' inganna impunemente il genere umano n6 coi plebisciti ni colle vittorie. Poetic for tossico, poison. Where Napoleon I was born. Letizia is but the Latin Icetitia, joy. From a note by Carducci. It seems, however, that expressions occur in Laplace's private letters inconsistent with the atheistical opinions he is commonly believed to have held. The mother of Napoleon I never shared in the splendors of her son, but lived a disconsolate life till she died in Rome in Fatale is here u.

Fatale is similarly used by Manzoni in II cinque maggio. Da gli occhi d' aquila. The reference is to the piercing eagle eyes of Napoleon L Cf. Dante, Inferno, IV, , speaking of Caesar: Cesare armato con occhi grifagni.

Boschi di lauro frondeggiano dietro spirando effluvi e murmuri ne la sera. Davanti, larga, nitida, Candida splende la luna: The fourth hne of each stanza is made up of a quinario sdrucciolo and a quadernario piano. Niobe personifies in mythology maternal grief endured with dignity.

Niobe had all her sons killed before her eyes. The episode is related by Ovid Metamorphoses, VI, et seq. The great Italian patriot gathered a thousand of his former volunteers at Quarto, a small village near Genoa. Seizing two vessels, the Piemonte and the Lombardo, they set sail for Sicily on the night of May 5, The government of Piedmont was secretly in sympathy with the expedition.

This word may have been suggested here by a recollection of that line in Dante Puryatorio, VI, 78 , where Italy is bitterly apostrophized as donna. Italy had for centuries been deprived of a national ruler. Military or traveling cloak Sp. Garibaldi had previously fought for the cause of liberty in. The volunteers could not assemble in a body since they were to arouse no suspicion. S Una corona di luce olimpica cinse i fastigi bianchi in quel vespero del cinque di maggio, Vittoria fu il sacrificio, o poesia.

E tu ridevi, stella di Venere, lo stella d' Italia, stella di Cesare: Italian patriot who organized before Garibaldi an unsuccesa- ful expedition to Southern Italy and started from Genoa on June 25, Byron, the author of Childe Harold, left Genoa on board the Hercules with other adventurers bound for Greece, where he died at Missolonghi, April 19, The family of Julius Csesar claimed its origin from Venus. Pregnant with future events.

Flebile, acuta, stridula fischia 5 la vaporiera da presso. Plumbeo il cielo e 11 mattino d' autumao come un grande fantasma n' e intorno. Dove e a che move qucsta, che affrettasi a 'carri foschi, rawolta e tacita 10 gente? In this poem the fourth line of each stanza follows scheme II. The double line of lights gives the poet the imprcs- Bion as if they were running after one another. Similarly in Fuori alia Certosa di Bologna: And also in the ode Davanti S.

Guido, speaking of two rows of cypresses: E fuggiano e pareano un corteo nero Che brontolando in fretta in fretta va. And again in the poem Su I'Adda: Le mura dirutc di Lodi fuggono arrampicandosi nere al declivio verde e al docile colle. The image is certainly striking but as yawning conveys the idea of drowsiness, so sbadigliando, here, seems to conipletc and strengthen the idea of the preceding accidtosi.

E gli sportelli sbattuti al chiudere paion oltraggi: Adjective coined by Carducci. The word generally means the load carried by animals. Fremea la vita ncl tepid' aere, 5 fremca 1' estate quando mi arrisero; e il giovine sole di giugno si piacea di baciar luminoso in tra i riflessi del crin castanei la molle guancia; come mi' aureola 10 piu belli del sole i miei sogni ricingean la persona gentile.

Oh qual caduta di foglie, gelida, continua, muta, greve, su 1' anima! Mescete in vetta al luminoso colle, 10 mescete, amici, il biondo vino, e il sole vi si rifranga: A me tra '1 verso che pensoso vola venga 1' allegra coppa ed il soave fior de la rosa che fugace il verno 20 consola e muore. Metre — This is a sapphic ode. The first three lines of the Latin sapphic are rendered in Italian with three endecasillahi, and the Latin adonius with a quinario.

In the neighborhood of Rome. A young woman beloved by Horace Od. Here, a fictj- j tious name of a lady. Morremo; e sempre faticosa intorno s de 1' almo sole volgera la terra, mille sprizzando ad ogni istante vite come scintille; vite in cui nuovi fremeranno amori, vite che a pugne nuove fremeranno, lo e a nuovi numi canteranno gl' inni de r avvenire. E voi non nati, a le cui man' la face verra che scorse da le nostre, e voi disparirete, radiose schiere, 15 ne r infinito.

Addio, tu madrc del pcnsier mio breve, tcrraj e de 1' alma fuggitiva! A powerful pootioal vision of the scicntifio concep- tion of tlie logmdation of the sun's energy. See Lecontc do Lisle, Lc dernier dieu in Poin. Da Cipri avanzando veleggia La nave crociata latina. Metre — This poem is written in novenari. Each stanza is composed of two quartine, each quartina hav- ing an independent order of rhymes i. A B A B C D C D with the exception of the second, fourth, sixth, eighth, tenth, and last stanza in which the order of rhymes is as follows: In form, the poet has imitated the metre of the romance.

For a comprehensive view of the story of Rudel, the reader is referred to a masterly study by Carducci in Studi Saggi e Discorsi. The following translation by Carducci from a Provencal manuscript of the thirteenth century will throw, it is hoped, sufficient light on the poem: Innamorossi della contessa di Tripoli senza vederla, per lo gran bene e la gran cortesia ch' egli sent!

E per volonta di vederla si crocio, e misesi in mare per andare a vederla. E allora nella nave lo prese una grande malattia, si che quelli che erano con lui pensarono ch' ei sarebbe morto nella nave; ma tanto fecero che lo condussero a Tripoli in un albergo per morto. E fu fatto assapere alia contessa; ed ella venne a lui al suo letto, e preselo entro le sue braccia. E quando egli seppe ch' era la contessa, si ricovro il vedere, 1' udire e lo spirare; e lodo Iddio e il ringrazio che gli aveva la vita sostenuta tanto ch' ei 1' avesse vista.

E in questo mori tra le braccia della contessa. Ed ella lo fee? In vista a la spiaggia asiana 5 Risuona la nota canzone: Messaggio vengo io del signore Di Blaia, Giaufredo Rudel. Blaye, a town north of Bordeaux whence Rudcl started on his journey. In the Asiatic provinces of Syria; the city was taken from the Mohammedans by the Crusaders in Vinors do terra loinRdana, Per vos totz lo cors mi dol. Le son du cor s'aJJUye vers lea bois.

Ei viene e si muor. Vi saluta, j Signora, il poeta fedel. S La dama guardo lo scudiero 1 A lungo, pensosa in sembianti: Poi surse, adombro d' un vel nero La faccia con gli occhi stellanti: II primo al fedele rechiamo ' E r ultimo motto d' amore.

Deh fa che a la dolce sua mano ; 2o Commetta 1' estremo respir! La favola breve e finita, II vero immortale e 1' amor. In dcr Liebe nur ist Wahrheit, Und dich licb' ich, ewig Schone. Vi aspetto al novissimo bando. Stress upon the last syllable is, of course, employed and in accordance with Carducci's usage.

Often used as a noun. OJUu used as a noutt. OJten used as a noun. Antiochia, a province in Asia. Appennino and Appennini, Aj - peniiines. Often used 06 a noun. Cenisio, the Mont-Cenis in the Alps, cento, hundred, centro, center, ceppo, block, log.

Cipri, the island of Cyprus. Dio, God; pet — , in the name of heaven. Emilia, a territorial division of Italy in which Bologn,a is located. There the theo- logians placed the seat uf God. Gil estensi, the ducal family of Este. Etna, the volcano in Sicily. Fiesole, a suburb of Florence. Germania, Germany, germanico, German, germe, m. Literally, the term applies to each of the three divisions of the seventh circle of Dante's "Inferno.

Libano, Lebanon a chain of mountains along the seacoast of Syria. Marsiglia, Marseilles French city on the Mediterranean. Mincio, Mincius a river in Lomhardy crossing the coun- try where Virgil was born. Di Pietro fa bene a restare perché almeno puo fare qualche cosa che è sempre meglio di niente Co dici spesso nella merda ci siamo già Non vorrei che tutto sia stato pianificato nel minimi dettagli, ivi compresa la sua lettera in questo blog!

Prima dell'indulto sarebbe stato cosa buona e giusta, provvedere e verificare l'esatta forza operativa sul controllo del territorio delle Forze di Polizia e più specificatamente delle Sezioni che contribuiscono in maniera operativa e quotidiana sulle strade. Questo non è stato per volontà politica vagliato nè tantomeno richiesto dai Generali delle Forze di Polizia. Penso alle città meridionali, dove il tasso di criminalità organizzata è altissimo.

Io non credo all'indulto, credo invece alla certezza della pena, che ovviamente in Italia oggi non esiste, esiste solo l'interpretazione della norma o art. Io penso, e concludo che la gente oggi ha bisogno, in modo concreto di certezza ed equilibrio.

Mai ricadere nell'errore del libero "undulto" anche se io sono un cristiano l'indulto deve essere equilibrato e non deve servire come fine per ristabilire equilibri di "convivenza" tra popolazione carceraria. Per questo vi sono leggi apposta emanate dal parlamenteo. Il mio messaggio vorrei indirizzarlo ai fautori di questa legge raggelante per un elettore di sinistra ,i quali dopo un inizio di legislatura piacevole vedi legge Bersani ,ci riportano immediatamente con i piedi a terra confermando il fondato timore che questa coalizione fino a prova contraria serve solo a relegare il Cavaliere ad un ruolo di secondo piano,quasi inoffensivo.

A tutti coloro che,in perfetto stile Italiano hanno partorito e usato questa perla politica come merce di scambio con l'opposizione posso dire soltanto: Un elettore di Sinistra. Molti di voi hanno scritto che dovremmo riunirci tutti nelle piazze per una protesta, personalmente da una parte ritengo che sarebbe una cosa piu' che giusta dall'altra credo che potrebbe essere un' azione pericolosa se non gestita con criterio e civilta' da parte nostra visto che ora come ora questi animi sono molto accesi dall'indignazione ,si rischierebbe forse di eccedere per desiderio di verita' e Giustizia in atteggiamenti che ci porrebbero sullo stesso livello di chi tanto desidereremmo ritornasse al sicuro nelle carceri, adesso come adesso la cosa migliore da fare e' restare uniti, fare smaltire la rabbia non cessando pero' attraverso questi spazi di manifestare attraverso la nostra ONESTA VERA E FORTE VOCE la nostra volonta' di cambiamento sull'indulto.

Buon giorno Beppe e lettori del blog , forse non e' un buon giorno per tutti data l'aria di tensione che si respira dopo l'approvazione dell'indulto. La mia modesta opinione a riguardo e' che approvo come altri di voi che l'operato e l'esigenze delle Forze dell'ordine , dei Giudici e Magistrati onesti siano state del tutto ignorate , non dovremmo stupirci se il reclutamento di giovani per il settore della sicurezza gia' precario , subira' in futuro un grosso calo di adesioni.

Cio' che non ho ancora sentito considerare nelle numerose lettere dei lettori e'che grazie a questa legge d'ora in poi aumentera' l' OMERTA' , si avete inteso bene l'OMERTA' , abbiamo visto ultimamente sciendere in piazza ragazzi e non , per battersi a viso aperto contro azioni malavitose e mafiose nei loro paesi , stanchi di violenze varie , e noi attraverso questa legge come ricompensiamo quelle persone che con il loro contributo e testimonianza hanno permesso di assicurare elementi pericolosi e di vario disturbo alla "GIUSTIZIA"!

Mettendoli a rischio di ritorsioni da parte di chi in qualche modo li ha precedentemente e giustamente condotti ai carceri! Ora il vero peso di questa legge ricadra' sulle forze di polizia e dei carabinieri,dovrebbero essere loro a presentarsi a Roma ed autosospendersi dal servizio e dire al signor Mastella"ora se la veda lei" Di Pietro,la sua e' stata una condota giusta e democratica Se non avessero fatto come diceva lui la sinistra avrebbe perso la maggioranza e l' odiato nemico sarebbe tornato alla ribalta!

Stessa storia per Di Pietro. Vi chiedete perchè non si è dimesso e non se ne è andato dal governo come aveva promesso all'inizio?!?!

Per quanto riguarda Di Pietro e il suo presunto affetto per la poltrona, ha già dimostrato che è solo presunto, visto che quando è stato il caso si è dimesso, cosa che a destra non è accaduta anche se in vari casi ce n'era davvero bisogno.

Di Pietro, ammiro vivamente i Suoi buoni propositi, purtroppo Lei si avvale di "collaboratori" non all'altezza dei loro "compiti". Le auguro vivamente, ciononostante tanto tanto successo. Ma non capisco di cosa si allarmano quelli che hanno votato sinistra.

Da sempre la sinistra si batte per i diritti di detenuti, difende i terroristi a guantanamo, permette a gente come Caruso di offendere i nostri militari morti all'estero e di trovare addirittura parole di comprensione per Saddam. Io ho sempre votato destra, ma ora riconosco che la sinistra è coerente. Difende i delinquenti, e giustamente li scarcera. Anzi io ne approfitterei..

Ragazzi troviamo il lato positivo, sesso libero, droga libera, giustizia personale senza ricorrere alle forze dell'ordine!! Tanto non solo non ci mettono in carcere ma ci aiutano pure a trovare lavoro!!!

Berlusconi disse che quelli che votano sinistra sono coglioni. Ha sbagliato, tutti quelli che votano sono coglioni. Sono sfiduciato come voi, ma non mi va di buttare il mio voto come molti dicono di voler fare.

O tu ti dimetti da questo Governo traditore o chiedi subbito le dimissioni di Mastella e un primo risarcimento ai truffati dai scandali finanziari azionisti e obbligazionisti.

Traditi dai controllori che chiudevano gli occhi. Come elettore di centro sinistra sono disgustato per come sia potota passare una legge come quella dell'indulto. Non pensavo che sarebbero stati capace di tanto. Mastella sta facendo uscire un sacco di delinquenti che stanno tornando a commettere reati. Non capisco proprio la logica di questa legge..

Perchè se Mastella non otteneva la sua legge si dimetteva Ma vi rendete conto in che mani siamo??? Ma io cerco di immedesimarmi nelle vittime e nelle famiglie delle vittime di quei criminali che verranno messi fuori, che magari ci hanno messo anni per vederli in galera e all'improvviso sono anni e soldi buttati nel cesso!

Cerco di immedesimarmi in quei poveracci che sono dentro per furto perchè non avevano nè da mangiare, nè dove stare Le carceri nuove costano troppo?!?! Allora facciamo due conti!! Facciamo la somma dei soldi spesi in processi inutili, dei soldi spesi per riarrestare criminali che già erano stati arrestati, dei soldi spesi per rifare i processi dall'inizio, dei soldi in più che chiederanno le varie comunità di recupero che si ritroveranno sovraffollate e non sapranno più che fare Ma perchè li dobbiamo poi fare noi questi conti?

Dovrebbero essere i nostri rappresentanti, i rappresentanti del popolo!! E perchè cavolo allora noi popolazione siamo qui che ci lamentiamo, che critichiamo, che non ne possiamo più e loro non ci ascoltano minimamente!? Io sono stanca della politica Ero ad Amsterdam a meravigliarmi di quanto fosse ingiusta la nomea che ha, ero fuori dal mondo perchè non avevo la tv nella camera dell'albergo e non c'era traccia di giornali italiani.

Atterro con l'aereo a Milano, il tempo di prendere i bagagli e di salutare i genitori della mia amica e sento suo padre, uomo di estrema sinistra, dirci: E noi siamo rimasti come dei cretini a dirci "No, non è possibile Non c'è voluto molto per vedere i risultati di questa legge: Mastella si riunirà al più presto con il consiglio per discutere la questione.

Vi giuro che è tutto vero!! Scarceriamo terroristi perchè il "signor" Mastella non si ricordava che c'erano anche loro. Ho 30 anni e non mi sono mai interessato di politica,ma negli ultimi tempi mi sono documentato parecchio e piu' aumenta la mia conoscenza dei fatti piu' mi sembra incredibile che a rappresentare il nostro popolo ci siano persone prive di coscienza o del piu piccolo concetto morale questo e' riferito ad entrambe le parti.

Che qualcuno si faccia avanti ce ne sarebbe bisogno Basta con le idiozie e cominciamo a pensiamo in modo elementare,se abbiamo mila delinqueni in galera costruiamo carceri per mila delinquenti. Questa storia dell'indulto mi ha fatto ricredere e riflettere molto sulla figura di Bertinotti, persona che ritenevo degna della mia fiducia, e mi ha fatto rivalutare Di Pietro, che apprezzavo per tangentopoli, ma che non mi convinceva più tanto Al riguardo di questo mi pare che non si sia preso la briga di scriverti, caro Beppe, neppure due righe.

Tu puoi dirci qualcosa a proposito? Fermare l'indulto era primaria necessità per l'onorevole. Vorrei sapere ora qualcosa sulla TAV Quella sull'indulto pr me è stata come una coltellata al cuore. Ero molto indeciso su chi votare alle recenti elezioni politiche, certo dopo cinque anni di governo Berlusconi sinceramente pensavo che fosse arrivato il momento di risalire la china. Grazie Prodi facci sognare ora con qualche altra trovata!

Date la grazia ai fratelli Savi e a quelli della Uno Bianca! Diritto di persone che nella vita hanno sempre stretto i denti per non cascare in malafari. Persone che hanno sudato duro per guadagnarsi i propri soldi. Ripartendo ogni volta che ci hanno fatto lo sgambetto. Carissimo Ministro di Pietro, le scrivo da Catania dove lei sa di avere molti sostenitori.

Ricordo che qualche legislatura fa, quando D'Alema decise di fare fuori l'attuale alleato Prodi, io e molti altri decisero di sfiduciare la sinistra optando per Berlusconi, anche perchè il governo di centro sinistra stava adottando solo misure che colpivano economicamente proprio coloro che l'avevano votato, offrendo la possibilità alle grosse aziende di fare liquidità leggi soldi in tasca a mega dirigenti e AD a sfavore del popolo dei lavoratori impiegati e operai.

La situazione poi è precipitata, tanto da convincerci a votare centro sinistra ed in particolare il povero Prodi che tante angherie aveva dovuto subire da D'Alema E poi una domanda. Ma sappiamo proprio tutto del centro sinistra e di chi lo dirige??

Sono poi tutti impiegati e operai? Non che c'è l'abbia con questi ultimi ma lo dico solo per questioni di democrazia, se sono sia di qua che di là allora siamo fritti, comunque. Oggi essere alla testa di grosse aziende, soprattutto informatiche o di telecomunicazioni dà un grandissimo potere, esercitabile anche a sinistra.

Caro Antonio avresti ancora molto da lavorare come ai bei tempi! Sono sfiduciato da questa "classe" politica e sto usando un eufemismo! Ad ogni elezione i miei disgraziati neuroni si disintegrano nel vano tentativo di scegliere tra un cancro al colon o un ictus celebrale!

Beppe parafrasando il portatore nano vorrei vederti scendere in campo magari insieme a Benigni! Complimenti al ministro Di Pietro che ha dimostrato di essere un uomo con dei valori che vanno al di là di ogni legge ingiusta, come l'indulto che considero un passo che nemmeno il cavaliere mascarato: Complimenti a questa sinistra che per adesso non sta facendo altro che passi falsi.

Ma secondo voi non ci sarebbe la necessità di cambiare classe politca? Cari Antonio e Beppe, finalmente siamo arrivati al vero succo della politica italiana. Già nel giro di pochi anni ci avevano intorbidito la mente, fuorviato la cultura, distorto la realtà attraverso i media, la televisione, i programmi di serie "n" ora - destra e sinistra - ci stanno raggirando facendoci credere che dietro al "bipolarismo" ancora tutto italiano ci siano persone serie.

Sono iscritto a Rifondazione Comunista e da qualche giorno mi vergogno mai l'avrei pensato di esserlo. La legge sull'indulto è un altro di quegli atti che focalizza e puntualizza un fatto "ormai anche la politica è globalizzata". Abbiamo da poco votato un referendum che conferma integralmente la nostra sana Costiutuzione, frutto del sangue dei nostri padri, fratelli, nonni, di guerre atroci Da oggi cari Beppe ed Antonio io e la mia famiglia ed un gruppo di amici abbiamo deciso di non votare più, di non avallare più questa politica leggera e clownesca, di non delegare più degli sconosciuti a rappresentarci Il ministro Di Pietro ha mantenuto un atteggiamento che è grottesco: Mi ha risposto il Fassino La disumanità del carcere riguarda la società intera, riguarda tutti noi.

Perchè nega la missione rieducativa che la Costituzione assegna alla detenzione. Perché la civiltà di una società si misura anche dal suo sistema carcerario. Sarà andato solo per raccogliere un po' di voti prima del 9 aprile?

I politici che hanno votato si all'indulto ora sono soddisfatti? Ci sono già i primi bei risultati di questa grandiosa trovata della sinistra, purtroppo appoggiata anche dal presidente della repubblica. Ci sono detenuti fatti uscire e arrestati qualche ora dopo, c'è chi è tornato sul luogo del delitto cercando di strangolare la moglie ma anche questa volta gli è andata male.

E non mi si venga a dire che il governo sta pensando a delle soluzioni per non lasciare queste persone in balia di se stessi In un paese che si rispetti prima si organizzano le strutture e i servizi adeguati e poi si "svuotano" le carceri. Qualcuno dei "compagni" ha forse ascoltato Di Pietro? Il Ministro non e' l' unico protagonista della stagione di Mani Pulite. E' forse stato, anzi, il meno influente dei 5 che operavano in quella meravigliosa squadra.

Inoltre nel , il suo atteggiamento disfattista e irresponsabile ci ha procurato 5 anni del peggior governo di tutti i tempi. Questo solo per dire che quel che afferma lui, non e' necessariamente oro colato.

Caro francesco io sono uno che a sempre votato DS ed ora me ne vergogno semtendo Fassino che l'indilto era una cosa da fare, si era da fare ma con moderazione e non mi ricordo piu un demogristiano allatelevisione ha detto che era anche la volontà di papa Voitila, pernso che il papa si riferisse ad ex carcerati di piccoli reati e non di assassini e rapinatori,e non dei Previti ed altri. Tieni duro di Pietro oppure esci da questo schifo di farlamento.

Ciao Beppe è incredibile persino loro se ne vergognano e mandano lettere di chiarimenti ma questo credo che agli italiani non basta hanno fatto l'ennesima legge che fa comodo a loro e poi mandano lettere Intanto i deliquenti fanno le leggi e le persone oneste le devono rispettarle,se non le rispettano finiscono in galera e per loro non ce indulto. Ieri sera al tg dicevano che gia molti dei criminali rilasciati eran gia stati ributtati dentro Ricordo il faccia a faccia che Prodi e Berlusconi ebbero prima delle elezioni..

La bestia che lo uccise doveva essere in carcere, per lo stupro di una donna,ma era fuori, credo per buona condotta. Gli italiani erano sconcertati e chiedevano pene più severe. Entrambi dissero che in Italia le leggi c'erano, quello che mancava era la certezza della pena. Subito prima delle elezioni.. Penso a tutte le vittime dei "reati minori".. Chi abbuonerà loro l'incubo di una nuova aggressione?

Perchè chi subisce un reato si porta dentro il ricordo per tutta la vita.. Fu il primo pensiero di Mastella da ministro della giustizia. D'un tratto era diventato il problema più importante da risolvere, hanno lavorato anche il sabato pur di approvarlo prima delle ferie estive.. Beppe grillo dice che gli italiani sono il popolo che sopporta di più al mondo Caro Beppe, Molti come me hanno sperato che, togliere le redini del comando a Berlusconi fosse il primo dei problemi, solo ora mi rendo conto, che l'uno o l'altro Prodi per noi non c'è differnza, e siamo appena all'inizio ma gia' mi vergogno del mio ennesimo voto alla sinistra.

Vedi il ministero dato a Mastella. L'indulto è solo il primo atto di cio' che quest'uomo puo fare, ma le maggiori responsabilita' non sono altro che da attribuire al capo attuale del governo, perche come diceva il Senatore Agnelli;non c'è niente meglio per approvare leggi di destra, che avere un governo di sinistra.

Per questo, alle prossime elezioni, disertare il seggio sarà per me l'unica alternativa. Credo che l'idulto sia un provvedimento con il quale il governo sia vuol tenere buone le frange più estreme della coalizione. Con questa legge si metteranno in libertà anche persone pericolose per la collettività. Rischiamo di mettere in giro criminali come quell'Alessi che uccise il piccolo Tommy dopo che qualche anno prima aveva stuprato una ragazza e non aveva fatto un giorno di galera.

Progetto di Legge in Italia, quella vera, sopita di secoli rassegnati e di interessi di pochi con le parole di molti, non quella vissuta della repubblica delle banane. In questo modo le case circondariali sono in parte liberate senza colpi di spugna, comodi e suggeritori di una faciloneria tutta tesa al buonismo, di immagine e di accordi sottobanco.

Nel frattempo, si avviano concretamente i numerosi progetti di costruzione di nuove case circondariali. Chi di voi mi spiega, non in politichese, ma in italiano comprensibile e concreto, quali i reali reali, sottolineo, non retorici ostacoli ad un progetto del genere? Mi piacerebbe che gli italiani sapessero mordere per gettare alla polvere quei personaggi che disprezzano le loro paure non quelle astratte ed illogiche di "categorie", verso il "diverso", ma quelle concrete nei confronti di chi, accusato di un reato, è stato condannato e deve ancora terminare di scontare la propria pena o si fanno gioco delle loro intenzioni di voto.

Surgelate le pene detentive e pecuniarie, strappati verbali processuali e sentenze. Ascolto la coralità orgasmica dei miracolati da questi "politici" che languidi sputano la loro devota umanità attraverso i media. Intanto progetti e appalti per case circondariali, rugosi di decenni su belle parole, continuano a mummificare in silenzio.

Ho ancora una piccola osservazione da fare, rivolta soprattutto a questi grandi spiriti umanitari di ritmo new age. E di fronte agli ospiti, con un lungo sorriso di soddisfazione, annunicare di essere splendenti, che ora si sta meglio.

La pulizia è vera e utile se fatta nel tempo. Chi è stato riconsociuto colpevole paghi, senza sconti se non quelli già previsti dalla legge. Qualcuno mi spieghi che fine hanno fatto i numerosi progetti di costruzione di nuove case circondariali. Immobilismo, tangenti, braccia conserte per tutti? Ed ora, illuminati da pietas improvvisa, lasciamo in tronfia libertà chi ancora deve scontare pene per reati anche gravi. Il popolo schiavo degli interessi di pochi è di nuovo servito, come da seocli avviene.

Le poltrone degli eletti sono calde e la rassegnazione degli elettori fermenta. Il problema di fondo e' la meschinita' del popolo italiano! Pensiamo tutti al nostro orticello e basta poi tutto il resto alle ortiche! Saremmo dovuti scendere in piazza come le "corporazioni" di categoria che hanno anche il diritto di picchiare i giornalisti in piu' di un occasione Genova insegna e insegna bene! L'unico sistema per licenziare i nostri dipendenti sarebbe rimanere tutti a casa alle prossime elezioni Comunque ammiro la tenacia e la coerenza del caro Di Pietro che come al solito non ha paura di esternare la verita' Caro Beppe, sono un tuo grande ammiratore e estimatore, ma abbiamo un pensiero politico distante, anche perchè non è difficile capire da che parte stai.

Comunque sia hai il mio massimo rispetto, sia come persona che come comico. Non spreco una parola per commentare questa legge dell'indulto, non lo merita. Ebbene, ho una richiesta da farti. Mi permetto di farti notare che nel tuo spettacolo parlando riguardo alla guerra dell'Iraq quesione Gustavo Selva-La missione in Iraq l'abbiamo mascherata come missione di pace per avere il si' del Quirinale dicesti: Spero vivamente userai lo stesso metro di giudizio nei tuoi spettacoli a venire anche per il nuovo governo Prodi.

L'indulto è una grande scusa non una soluzione. Le carceri si riempiranno di nuovo in pochi mesi visto che la maggior parte sicuramente tornerà a delinquere. Il gatto e la volpe si sono rimessi in società. Che vergogna quasi quasi cambierei nazionalità. Ridicoli buffoni e la cosa più bella è che tutti i politici che mai leggeranno i nostri commenti sapete cosa farnno?

Ci rideranno dietro per i fantocci che siamo. Niente da dire continuiamo a migliorare. Non meritiamo questi politici! Il problema del sovraffollamento nelle carceri è solo una scusa.

Il sovraffolamento si risolve solo costruendo più carceri nel breve e cercando di eliminare le cause che portano a compiere reati nel lungo periodo. Oggi la destra e sinistra hanno fatto l'errore più grave dal dopo fascismo, hanno stimolato i criminali a compiere nuovi reati, hanno aumentato la pericolosità nella società civile, non hanno premiato chi veramente si meritava un atto di clemenza ed infine hanno distrutto quel poco di fiducia che la popolazione aveva ne confronti della politica e nella giustizia!

Prego a tutti i D'Ambrosio e Di Pietro di non mollare, il popolo è con voi! PS Le minaccie di dimissioni non funzionano e comunque sono l'ultima soluzione. Se si usano devono essere portate al termine. Di Pietro ha fatto un solo errore, di fronte a questo scempio dell'indulto: A me un governo che esordisce con questa legge-vergogna fa ribrezzo. Carissimo Di Pietro predichi bene e razzoli male, avevi una possibilità per farci veramente credere che non eri d'accordo con quell'interdetto di Mastella, e cioè minacciare di far cadere il governo.

Ma non lo hai fatto, quindi per me che prima ti stimavo per i tuoi principi di giustizia e lealta hai perso dei punti e quindi sei come loro, bugiardi perche hanno approvato una legge che non era nemmeno nel loro programma, e menefreghisti della sicurezza e tranquillità del cittadino in quanto ci mettiamo per strada tantissimi potenziali e futuri assassini e pregiudicati che torneranno sicuramente a fare del male ancora.. Ora chi dobbiamo ringraziare Dio perdoni questi stolti ed incapaci Sarebbe interressante visitare il sito di menphis75 e di David Icke sono ricchi di informazioni utili.

La posizione di Di Pietro non mi piace proprio! L'indulto è ignobile indipendentemente dal reato commesso. E chi fa rapine o chi uccide? Da come fa capire lui chi ruba miliardi è peggio di chi uccide. Dice che non se la sente di far tornare il Paese alle urne e di permettere il ritorno di Berlusconi. Purtroppo è poco credibile. Se esce dalla coalizione lui non si ritroverà più al potere.. Preferisce stare in disaccordo con i suoi alleati ma rimanere al potere.

In fondo lui è come tutti gli altri e come Berlusconi è attaccato al potere. Non se li merita tanto. I punti del commento sono comprensibili e, se accolti porterebbero ad annullare in toto atti di clemenza come l'indulto o l'amnistia.

Non voglio qui affrontare la questione, a me pare che il punto di Di Pietro sia un'altro: Circa la questione delle dimissioni, sicuramente queste pongono il dimissionario al di sopra delle critiche che invece vengono fatte nel commento a Di Pietro. Purtroppo talvolta sono poco utili ed il compromesso sembra più efficace, inoltre il biopolarismo e qui non volgio aprire un tema enorme impone piuttosto la logica del compromesso.

Suggerisco di non pretendere sempre che si sia "duri e puri" altrimenti non si va lontano. Caro Di Pietro, ti ho sempre stimato e continuo a farlo.

Ma davvero volevi salvare l'Italia con caruso, er mortazza e compagnia? Qui due sono le cose,o vai solo contro tutti e noi ti facciamo presidente della Repubblica, o meglio ancora torna a fare il magistrato e fai scoppiare un'altro scandalo che ce n'e' davvero bisogno. Caro Ministro Di Pietro, Scrivo dopo l'approvazione dell'indulto, per chiedere a lei e al suo partito di far cadere questo governo, che ha promesso di fare dell'Italia un paradiso perduto, e purtroppo ha dimenticato da qualche parte il paradiso Mostri a me e all'Italia che alle parole seguono i fatti.

Mi restituisca la voglia di andare a votare che il vecchio governo mi aveva tolto, e che questo non sta facendo nulla per rendermi. Io penso che la sinistra alleandosi con la destra per questa scandalosa legge ha fatto anche molto bene il gioco della destra!

In un colpo solo sperava di far cascare il governo per riprenderne il potere e allo stesso tempo salvare i suoi coinvolti negli scandali che ormai ci hanno abituato a dover sopportare. Sanno che non abbiamo alternative per poter cambiare visto che si sceglie dal peggio e il meno peggio!!!!!!! Io da italiana debbo solo avere l'alternativa a scappare da questo paese???? L'idulto è l'ennesima ingiustizia che viene recata al Paese ed agli Italiani.

Dal mio profondo senso di nausea scaturisce l'intenzione di lasciare bianca la prossima scheda elettorale. Mi disgusta vedere come quelli del centro-sinistra siano i migliori alleati di Berlusconi, Previti, ecc. Provo profonda vergogna nel dover guardare negli occhi i miei connazionali italiani, come me residenti all'estero, a fronte di una tale porcata. Nella politica degli ultimi anni governo di destra e sinistra abbiamo assistitio a proposte di legge che spesso si sono dimostrate dei polveroni, io, come tanti, ho avuto l'impressione che molte proposte di legge vengono fatte per sondare la sensibilità dell'opinione pubblica, ottenendo, la promessa per i carcerati dell'assoluzione e quindi il loro appoggio politico, che non è poco e dall'altra la giusticazione di non aver messo in atto la legge perchè l'opinione pubblica non approva!

Quindi due piccioni con una fava. Nonostante la delusione e il rammarico che persiste in me, per questa legge, spero che si tratti di un'altra finta legge! Dato che ci credo ancora nella giustizia e negli ideali di una sinistra camaleontica. Puoi sempre votare per l'"Italia dei valori" Mi domando come mai il sig. Di Pietro non si ricorda della precedente esperienza nel governo Prodi.

E' pur vero che la speranza è l'ultima a morire ma santiddio!!! Fino a ieri ero di sinistra, ma che ci sia al governo il dipendente Prodi o il dipendente Berlusconi non cambia nulla D'ora in poi votero' scheda bianca, forse e' realmente l'unico modo che resta per fare sentire il proprio dissenso. Io sto con Antonio Di Pietro. Contro il ribaltamento della logica e dell'etica, per la promozione di una società basata sul rispetto delle regole, unica garanzia per chi non vuole farsi vassallo o cercarsi un protettore, sostengo Antonio Di Pietro.

Il centrosinistra pagherà l'indulto dale prossime elezioni in poi. Salve a tutti, sono un cittadino straniero. Vorrei esprimere la mia totale indignazione per il modo in cui, come dice Di Pietro, questa banda Bassotti ci ha trattati.

A me non disgusta tanto che Previti esca fuori, perché comunque lui è quasi libero. Quello che mi ha ferito di più invece è l'attegiamento che la sinistra ha avuto nei confronti delle persone che le hanno permesso di sedersi sulle poltrone. Ci hanno trascurati, umiliati, ignorati nella maniera più totale ed irresponsabile. Mi vengono in mente le parole di Prodi a inizio legislatura: Da oggi in poi voto solo scheda bianca. Credo che dobbiamo farci valere di più, e con il nostro voto fargli capire che hanno commesso un errore clamoroso.

Carissimo, scusa se ti disturbo.. Ora non mi sembra che si possa andare fieri di chi ha votato per dare la libertà a quelli che hanno causato la morte di innocenti vedi la tragedia dell'aereo a Linate, oppure di chi ha prosciugato i conti correnti dei correntisti ignari, oppure di chi a debiti per milioni di euro con soldi statali, oppure chi falsa i bilanci.

Lo sai che nalla tanto decantata America il falso in bilancio e delitto federale e lo sai che se noi fossimo in america il tuo Silvio non so come sarebbe messo.

Io non voglio discutere la tua passione politica perchè non ne sono all'altezza ma penso che prima di inneggiare ad una persona come Silvio bisogna fare molta attenzione. Anche se gli riconosco il alcuni casi un fondo di verità in quello che dice. Ti ringrazio per i secondi che mi hai dedicato.

Di Pietro non ha fatto tanto chiasso, ha fatto quello che era giusto fare, informarci e sensibilizarci sulla cagata che stava portando avanti il parlamento.

Poi perchè dici forza silvio? Non sono solo a sentirmi in un profondo disagio difronte a queste leggi impensabili fino a qualche tempo fa, appunto, fino a prima delle elezioni, perchè se lo avessimo saputo prima, credo che i risultati non sarebbero stati questi.

Mi dispiace ancor di più pensare seriamente di andare in un altro paese. In un paese dove la giustizia non è uguale per tutti speriamo che almeno l'ingiustizia lo sia Grazie Ministro Di Pietro! Caro Di Pietro, sono completamente disorientato Mi risulta inconcepibile che la prima legge votata risolva un problema certo spinoso, ma certamente di secondo piano senza voler esprimere un giudizio sulla giustezza della ingiustizia Ma la cosa che più sconvolge è che si vada a risolvere, è vero, i problemi di chi ha collaborato e governato precedentemente, ma comunque anche di quelli di chi stava all'opposizione Unipol.

Cosa si puo' fare? Non ci resta che rammaricarsi tra di noi nella segreta speranza di far emergere una opinonione contraria che è comune alla maggioranza del paese. Non è molto, ma è il massimo che possiamo fare Uno schifo le sentenze sul calcio , per l'indulto io speravo che la nazionale non vincesse i mondiali , cosi' non avrebbero avuto la scusa.

Ma che cazzo di paese è quello dove se la nazionale di uno sport vince la massima competizione le carceri vengono svuotate? Ma che cazzo di guidici abbiamo dove prima ti condannano e in 2 grado quasi ti assolvono? Ma perchè io le tasse le devo pagare , quando il paese è pieno di stronzi che inciuciano , sprecano i soldi pubblici ,raccomandano , privilegiano , prevaricano , fanno carriera solo per anzianita' di servizio? Ma questa legge dimostra l'esatto opposto. Stà all'opposizione ma le leggi a favore dei ricchi impostori vengono fatte lo stesso!

Grazie per il vostro impegno, Daniele Cattani. Non ho piu parole, stiamo andando sempre piu in basso, avete sentito al tg della signora, ha paura che esca il figlio dal carcere???

Ci sarebbe da dire tanto che non bastanno queste pagine, pero se non ci svegliamo in tempo qua andra sempre peggio. Molto bene, i servizi sociali in Italia sono sottodimensionati, ricevono pochi finanziamenti e non hanno i mezzi per svolgere quello che dovrebbe essere il loro lavoro almeno secondo le normative: Ed ora anche di persone che pur essendo fisicamente sane hanno volontariamente causato un danno alla società!

Bene bravi, diamogli un premio! Ma qualcuno ha sentito qualche sociologo prima di emanare la legge? Qualcuno ha indagato sulla condizione in cui lavorano i servizi sociali?

Secondo me questi piani resteranno un'incompiuta, poiché non si é ancora sentito da nessuna parte un'implemento di risorse e di personale da destinare a tali programmi. E bella immagine che dai dell'Italia all'estero.. Secondo me bastava calciopoli! Tempo 6 mesi e tornano tutti dentro i poveracci La legge sull'indulto è stata approvata. Quelli che sono stati vittime di un reato dovrebbero gioire perché hanno evitato il carcere.

I nostri "magnanimi" politici infatti, abituati agli scambi, avrebbero potuto liberare i delinquenti e mettere in carcere, al loro posto, le vittime. Questa volta per fortuna non lo hanno fatto. Pericolo scampato per le vittime. Visto il comportamento di questa maggioranza politica che, pur di rimanere attaccata al potere, è capace di tutto, voglio solo dire che quando al governo c'era Berlusconi, il procuratore capo di Milano, dott.

Saverio Borrelli disse agli italiani "resistere, resistere,resistere" ma adesso che c'è Prodi che forse ho sbagliato a votare bisognerebbe dire"resistere, esistere,resistere, resistere,resistere,resistere". Premetto che ne capisco poco di politica, ma mi sembra che LORO ci prendano tutti quanti per il culo, destra, sinistra, centro, nord o sud che siano.

E' tutta un' incredibile buffonata, ognuno fa i suoi interessi e di conseguenza le sue cazzate una volta al potere, di qualsiasi schieramento esso sia. Mi viene da dire che l'on. Prodi ma poi poverino, lui secondo me è messo in mezzo "predica bene e razzola male" io mi auguro che questo sia l'unico compromesso che si fa con la Casa delle Libertà altrimenti , come si suol dire "dalla padella alla brace".

L'unica ripeto che contradistingue una controtendenza e riapre la speranza che finalmente qualcosa di buono possa cambiare, se la memoria non viene offuscata dalle ciarle dei parolai dei salotti televisivi. Ho votato Italia dei Valori alle ultime politiche, quasi d'istinto, mossa dalla sensazione che fosse l'unica soluzione possibile di non-compromesso, l'unica che mi avrebbe risparmiato la penosa scelta del male minore.

Leggo la mail del dr Di Pietro. Ha minacciato le dimissioni. Bene, sarebbe utile che le desse ed insieme a lui in tanti , non fosse altro perchè il suo malumore era nei reati fiscali, e non in quelli di omicidio.. Condivido completamente l'operato del ministro Di Pietro in merito al colpo di spugna dell'indulto. Sono veramente senza parole e in attesa di spiegazioni per la posizione assunta dal dipendente Bertinotti che fino a ieri da me era ritenuto persona con sani principi morali anche se con una posizione politica da me non gradita.

Mi piacerebbe far sentire la mia posizione con maggior forza ma non so proprio cosa fare. Posso solo inviarti un sostegno economico per occupare spazi giornalistici e televisivi che incoraggino sempre più i vari "Don Chisciote" che con rettitudine sostengono battaglie gigantesche. Dobbiamo conquistarci la libertà di parola sui giornali strumentalizzati utilizzando la loro arma: Buon lavoro dipendente Di Pietro. Credo che la nostra Costituzione era davvero da modificare nella parte relativa alla vigente democrazia rappresentativa, concepita in modo assoluto.

Non reputo infatti sensato che davanti a tante proteste degli italiani, come nel caso in questione, non si possa far nulla per fermare "quattro" parlamentari che sulla carta dovrebbero attivamente rappresentarci. Almeno in questi casi potrebbe, dunque, proporsi una votazione, eventualmente anche elettronicamente o on line per ridurre le spese e facilitarne la tempestività.

Credo che la vera democrazia potrebbe camminare anche su questi binari! In Italia vige peraltro il divieto di mandato imperativo e cioè i deputati o senatori una volta eletti non possono essere rimossi dal popolo, in seguito al mandato conferito, per il periodo della legislatura.

Io reputo invece che tale norma, per casi particolarmente gravi, andrebbe riformata, dando al popolo il potere sovrano che per diritto gli appartiene. Non ha senso che il Parlamento eletto dal popolo e rappresentativo di esso possa trovarsi in contrasto con la volontà degli elettori e che peraltro i cittadini, neanche in casi eccezionali, possano far nulla per prendere in mano le redini della situazione!

Tra l'altro, adesso verrebbero tutelati gli interessi di svariate brave persone che eviterebbero la loro permanenza in un istituto di detenzione e si ritroverebbero a fare soggiorni incantevoli con gran parte dei soldi dei truffati. Importante è comunque mandare in galera il poverello che ruba per sfamare i propri figli e magari ha finanche l'aggravante di essere recidivo.

Questo si che è un vero ladro e magari non gli è concessa neppure la condizionale!! Sono d'accordo con lei su tutto ma possibile che lei si preoccupi solo che l'indulto favorisca chi ha commesso reati finanziari con conseguente beneficio per molti suoi accusati e non chi ha commesso reati che hanno offeso la persona furti vari,microcriminalità ecc. Esisterà mai un governo che farà una legge a favore dei cittadini onesti? Sà che per loro entrare ed uscire dal carcere è semplicemente una routine come per l'impiegato andare la mattina in ufficio?

Mi dispiace per lei ma tra il centrodestra di Berlusconi e il centrosinistra di Prodi io ho scelto l'astensione per non sporcarmi le mani. E d'altronde che fortuna avere un Ministro di Grazia e.. Certo pertanto di trovare un giorno clemenza anche per le mie vicende stradali, vado a dormire felice, che del doman davvero non vi è certezza.. Grazie per lo sfogo che mi sono potuto concedere.

Tutta la mia stima e la mia solidarietà vanno al "fegato" degli italiani e primo fra tutti a quello del Ministro di Pietro perchè ho votato DS e non IdV maledizione!!?? Non sono andata a votare alle ultime elezioni politiche Sono iscritto da sempre e per ora Visto che questo Governo non possiamo farlo cadere perchè altrimenti tornano gli inquisiti indultati voglio rassicurare il Segretario del mio partito del fatto che, oltre che con lui, sono gravemente indignato anche e sempre più con Berlusconi perchè la sua esistenza motiva in eterno?

E' utopico poter pensare di creare un movimento di "scontenti" che possa influire sulle decisioni prese dai ns. Ringrazio di cuore Beppe Grillo che mantiere accesa una piccola luce in questo mare di oscurità e mi appello a lui per poter pensare di allargare, oltre il limite dell'azione di un blog, la possibilità di trovare il modo per poter arrivare a tutti cercando di scuotere le anime "sopite" degli italiani.

Io, sono pronto a dare un mio personale contributo economico nei miei limiti , perchè penso che sia ora di intervenire con maggior vigore.

Un saluto a Beppe ed a tutti voi. Io e mia moglie siamo rimasti esterefatti. Nonostante per tutta la vita io abbia creduto nella superiorità morale e negli obiettivi fondanti della politica della sinistra, oggi mi sento, per la prima volta, profondamente disgustata dallo spettacolo che la maggior parte dei parlamentari del centro-sinistra ha dato di sé nel deliberare in merito all'indulto e, soprattutto, alle varie proposte di emendamento; sentendomi pienamente concorde con le parole illuminanti di D'Ambrosio e di Di Pietro, mi sento delusa e tradita dall'atteggiamento di buona parte dei componenti della maggioranza parlamentare.

Come è stato possibile che dopo i moniti di persone capaci e competenti come Di Pietro e D'Ambrosio abbiano quasi tutti acriticamente votato contro ogni emendamento? Se è possibile che alcuni di loro siano stati veramente indotti all'indulto da spirito umanitario, se riesco a credere che qualcuno, poi, sia stato realmente guidato dalle richieste fatte tempo fa da papa Giovanni Paolo II, non mi capacito del voto dato dai più a favore di un indulto che comprenda anche reati gravi contro la persona o di natura fiscale e finanziaria -ai danni pure della Pubblica amministrazione - e, dulcis in fundo, il voto di scambio politico-mafioso.

Visto che la realtà mi ha troppo delusa, stanotte spero almeno di trovar rifugio in un bel sogno: Caro Beppe ho votato purtroppo per questa sinistra alle ultime elezioni. Sono nauseato dalla legge sull'indulto appena approvata e dal comportamento del dipendente Mastella sigh. Spero che questo governo possa cadere presto in modo da lasciare il compito ai guerrafondai e ai soliti furbini di destra. Gino Strada diceva che Berlusconi e Prodi erano uguali.

Non ci credevo,povero illuso,ma aveva proprio ragione. Come è possibile che passi qualcosa che è osteggiato dalla stragrande maggioranza degli italiani? Clemente si è svegliato male stamattina,certe ironie di Beppe Grillo proprio non le ha digerite.

Mentre Lei ci sfodera sotto la canicola di agosto un piattino scondito e mal digeribile, se poi il Beppe di Genova che da anni si batte per il parlamento "pulito",un pochino si incazza,mi sembra abbia tutte le motivazioni per farlo. Molte trasmissioni televisive in questi hanni ci hanno mostrato come ci siano moltissime carceri in disuso in vari posti del bel paese,si potrebbe cominciare a risistemare quelle mi sembra che sarebbe perlomeno il minimo da fare.

Se la sedia le sta stretta vada da Prodi e si faccia cambiare poltrona e ministero ma non ci venga a fare le sceneggiate napoletane da ex democristiano perche letteralmente ci siamo rotti le palle di certi politici che prima tirano il sasso e poi nascondono la mano. Di Pietro, Lei ci ha dimostrato, con l'inchiesta di "mani pulite" di non temere niente e nessuno. Ora, se lei pensa che i suoi colleghi la ignorino, ma nello stesso tempo vogliono tenersi i 25 rappresentanti tra camera e senato per mantenere la maggioranza, ESCA subito da questo Governo e ritorniamo alle urne.

Saranno altri ad avere i rimorsi di coscenza sempre che gli sia rimasta e non certamente chi ha dimostrato al Paese, che le vie giuste, se si fanno le cose con serietà ed ONESTA' si possono trovare. Giusto il discorso di Franco sul rapporto costi-benefici e anche se sono ateo concordo con chi si ricorda qualcosa che ebbe a dire Giovanni Paolo II quattro anni fa in Parlamento.

E' vero come dice Andrea che c'è molto di Montanelli in quel turarsi il naso e accettare questa legge sull'indulto come male minore ma vorrei tanto che Di Pietro, fascisti e leghisti avessero almeno provato a fare la inqualificabile sceneggiata di oggi quattro anni fa, nell'ottobre , e alla presenza di Sua Santità.

Non potevano i secondi e i terzi perchè facevano parte dell'allora maggioranza di governo? Bella coerenza e bellissimi ideali i loro, sfruttare il Papa più popolare del mondo e poi l'anima forcaiola della gente comune, e ogni volta al momento giusto! E che dire di Tonino? Lui al governo non c'era quattro anni fa, perchè non inscenare allora la Cernaia di oggi? Non era parlamentare nel ? Ma stai attento, me lo devi spiegare veramente bene che ci azzecca con la civiltà giuridica discendente dal diritto romano la negazione di un diritto pacificamente acquisito nelle legislazioni di quasi tutto il mondo conosciuto, comprese le dittature sudamericane e asiatiche.

Scusate ma non riesco proprio a capire una cosa In pratica verranno esclusi dalla riduzione del carcere per tre anni i condannati per reati di tipo mafioso, di tipo terroristico, riguardanti la sfera sessuale pedofilia, violenza sessuale, ecc o il sequestro di persona.

Pensavo che con il precedente governo si fosse toccato il fondo,ma questi sono arrivati con pala e piccone per scavare e andare sempre più giù. DI Pietro non ti ho votato ma sono con te e con tutti quelli che si oppongono a questo schifo. Sono molto deluso ,guarda caso la legge se verra' approvata arriva nella bufera calcio, guarda caso le pene sono state scontate una cosa che reputo vergognosa non solo per l'Italia ma soprattutto perche' ci guarda in Europa che come sempre ci dara' l'etichetta di mafiosi, pensate il signor Carraro , uno dei piu' grandi mafiosi in Italia ha una liberta' assoluta nel secondo processo si e' scelto i giudici i suoi amici , l'anno scorso una squadra come il genoa fini' in C1 per una peccatello la juve per 40 solo in serie B, non parliamo del Milan non poteva perdere un secondo oneroso contratto e quindi il potere ancora una volta si e' fatto sentire, dopo il mondiale sembrava che si ripartisse con il piede giusto e invece , ancora danno la possibilita' a un tipo come Luciano Moggi di parlare lui dovrebbe stare dentro in carcere e scontare la pena con il lavoro manuale e invece parla e la gente lo sta sentire , per non parlare di giornalisti corrotti dal sistema!!

Buongiorno Beppe, Mi pare che chiunque sia al governo si faccia gli interessi suoi. Al solito promettono ma cercano tutti di arraffare perchè non sanno se domani saranno ancora in sella. Ma quello che fa piu' inc MANCA totalmente il senso del limite.

Una frase che non viene più usata e che secondo me racchiude molto di quello che dici nei tuoi spettacoli è 'usare la diligenza del buon padre di famiglia'. Ora la famiglia puo' essere intesa anche in senso largo come comunità. A nessuno è stato prescritto che deve fare il politico, oggi lo si fa per convenienza ed interesse.

Il sorrisino sulla faccia diceva.. In fondo è un monellaccio!.. Si considera al di sopra. Ora Beppe io direi che è venuto veramente il momento di dire basta! Fino ad ora non sei entrato direttamente in politica, ma tutti gli atti che stai facendo sono politica!

Io direi che dovresti cominciare a dare consistenza alla enorme base e al seguito che hai per il bene di tutti e creare almeno un movimento volontario ma che cominci a mettere la faccia durante le consultazioni elettorali. Mi piacerebbe sentirti su questo argomento. Bravo Tonino, picchia duro Comunque dici che Di Pietro non parla bene l'italiano, ma tu hai problemi a scriverlo! Ha le idee chiare ci vuole l'h! Scusa, ma non posso vedere gli errori grammaticali.

Prima che sia troppo tardi. IL centro sinistra non tornera' piu' al governo alle prossime elezioni. Sono in moltissimi a dirlo seriamente. Questo e' un punto di non ritorno. Che delusione, caro Di Pietro noi Italiani siamo condannati a turarci sempre il naso, credo che non saremo mai una nazione veramente democratica, dove il male è il male e il bene è il bene, e pertanto chi sbaglia paga. Sono molto deluso, io la seguo con molta attenzione da alcuni anni, ma credo che questa sinistra deludendo sempre più i suoi sostenitori, consapevolmente, o inconsapevolmente stà portando questo paese verso una pericolosa china.

Le auguro buon lavoro, e che la parte ed i valori che lei rappresenta possa, nel tempo crescere sempre più. Ciao a tutti, ma alla fine dei conti per cosa ci stiamo scandalizzando? Per Previti che a 70 anni suonati non si farà manco un giorno di galera?

Per Cragnotti, Tanzi, Fiorani, Consorte che stanno già fuori e sappiamo tutti che per attenuanti e robe strane non finiranno mai dentro? Se non sbaglio l'indulto allevia la pena ma non cancella il reato, quindi l'onta resa. L'italia intera con i sui rappresentati s'era impegnata con Giovanni Poolo a concedere un provvedimento di clemenza e in quell'occasione non mi sembra di ricordare server offline a causa di migliaia di messsaggi di protesta. Non vi nascondo che da fastidio anche a me, ma se questo è il prezzo che devo pagare per pagare meno un cazzo di sciroppo e non girare ore la domenica per comprarlo ben venga o per avere finalmente una legge sul conflitto di interessi, sono disposto a pagarlo.

A volte seguire le ragioni del cuore è pericoloso e fa fare scelte errate; è meglio fermarsi, riflettere. A meno che non si trovi qualche convenienza a calvacare l'onda e purtroppo anche in queste legislatura ho visto parecchi fantini a partire dall'elezione del presidente del senato alla composizione del governo. L'italia ha bisogno di parecchi cambiamenti, che nei cinque anni passati non sono arrivati e sicuramente se cade il governo non verrano neanche nei prossimi.

Come pochissimi altri hai colto il nocciolo del problema, e mi meraviglio che in un sito tanto variegato di opinioni spesso assolutamente qualificate e frutto di ragionamenti responsabili oggi si possano leggere solo come piccolissime mosche bianche commenti in controtendenza come il tuo. E' vero che c'è molto di Montanelli in quel turarsi il naso e accettare questa legge sull'indulto come male minore ma vorrei tanto che Di Pietro, fascisti e leghisti avessero almeno provato a fare la inqualificabile sceneggiata di oggi quattro anni fa, nell'ottobre , e alla presenza di Sua Santità.

Mi sembra che la maggioranza che io ho votato, confidente potesse rappresentare una discontinuità con il precedente Governo, abbia cominciato malino. Ma se il calare le braghe con i tassisti o la posizione timida in Europa sella ricerca sulle staminali potevano essere peccati "veniali" o di gioventù, beh, questa dell'indulto è un'operazione premeditata e volontaria.

Abbiamo come Ministro della Giustizia Mastella è uno scherzo? Perchè non Fede alle telecomunicazioni e la Fallaci all'immigrazione? LItalia è diventata il paese di condoni,indulti, tarallucci e vino

D' altra parte questa opera del promo vere e diffon- dere la istruzione del popolo a cui la eta nostra tanto si accalora, non e, crediamolo pure, o signori, ne un 25 benefizio che noi nella generosita nostra impartiamo, ne del tutto o solamente un dovere che noi compiamo, una giustizia che esercitiamo.

V e in tutto cid qualche cosa di necessario e fatale: Anzi, v' c piu: V] 10 vecchia questa societa, questa civilta, gia informata e formata dagli uomini di chiesa, dagli uomini di spada, dagli uomini di commercio. Ne il tempo ne il luogo concedono ch' io di cotesta vecchiezza vi faccia la dimostrazione storica; e voi vi contenterete ad alcuni 15 accenni di prove ch' io prendero dall' arte e dalla letteratura, le quali sono pure la emanazione morale di una civilta, la spirituale irradiazione di un popolo.

Ora in letteratura e in arte Io spirito della societa nostra va sempre piii raffreddandosi, e la produzione 20 della civilta ogni giorno piu rimpiccolisce, ramme- schinisce, raggricchiasi. Non importa far questioni di generi, di scuole, di estetica; ma e forza con venire che v' e un processo storico di trasformazione degenerante. The poor guardian of herds who killed tho giant Goliath in single combat.

The word giocando is used by the. The reference is undoubtedly to Orpheus as tho mythical repre- sentative or personification of what is known under the cr. In this connection it may be remarked that the famous French painter Delacroix represented in one of till' hemicyeles of tho library in the house of I'arliament in Paris, Orpheus bring- ing civilization to the barbarians and teaching them the arts of peace.

Morta la tragedia e la commedia; e a loro successo il dramma prima storico, poi sociale, ora, come dicono, realista. II fatto e che non abbiamo piu potenza a idealizzare, a rappresentare nell' armonico loro insieme tutte le lo essenze, tutte le condizioni, tutte le forme; e smem- briamo quello che e necessariamente organico, e dello smembramento ci applaudiamo come di un progresso deir arte.

Che significa il realismo con la pretensione sua ad esser cosa tutta recente, a regnare solo ed esclu- 15 sivo? Significa che non sappiamo o non possiamo piii inventare e imaginare, e descriviamo: I grandi artisti dei grandi secoli erano tutt' insieme realisti e idealisti, sociali e 2o individuali, storici e poeti, intimi analizzatori e for- matori plastici, uomini del tempo loro e di tutt' i tempi.

Siamo vecchi; e, come vecchi, deboli al fare, e larghi al discorrere; e ci avviene spesso che, in vece di fare, 25 ragioniamo. Abbiamo bisogno di discuter tutto, di vagliar tutto, di appurar tutto; raggruzzoliamo le so- stanze che ci rimangono, investiamo I'asse paterno, ne facciam I'inventario; brontoliamo, ci guardiamo alio specchio, per consolarci o illuderci su i segni del nostro 30 scadimento. Non solo siam vecchi, ma vogliam parer tali: Ogni letteratura nella virilita e popolare per forza propria, per necessita dcUe cose: Quando lo in un secolo tutto civile e consuetudinario sorge una scuola letteraria la quale cerca e trova la unica sua ragion d' essere nel bisogno di proclamare altamente i suoi intendimenti popolari e di mettersi nella gran gala delle forme popolari, e crede di dovere e poter fare 15 novelle, poesie, libri proprio per il popolo, con 1' anima e in lingua tutta del popolo; quando cio awiene, vuol dire che quel secolo nel quale cio awiene puo avere del resto molte virtii e molti pregi, ma certo e molto lontano dalla virilita e dalla giovinezza dell' arte.

Ma basta di cio: A ogni modo, la intenzione mia non fu di dir male della vecchiezza: E non parmi da vero che 1' eta nostra s' illuda: A thought which ia fully ex- pounded in the selection from Critica e Arte. Nel qual presenti- S mento e a punto la ragione dell' accostarsi che non ostante i crudeli intermezzi delle stragi civili, fa ogui giorno piu la borghesia, pe' 1 bisogno di rifondersi con nuovi element!

L' avve- nimento della plebe e una necessita storica: Ella, corrente primaverile di vita, in- 15 fondendosi negli altri elementi sociali li digelera, e 11 compenetrera mescolandosi. Allora lo stato, la reli- gione, la filosofia, 1' arte saranno veramente e santa- mente innovati, allora esistera finalmente il popolo; il popolo, uno, eguale, libero. Ill 20 Tutto cio che ha da fare con la nostra Lega? Oh, in quel grande e lieto awenire non arrivera certo e ne pur come lontana eco risonera, sarebbe pueril superbia a sperarlo, il nome o la memoria della Lega bolognese per la istruzione del popolo: E pure questa povera Lega avra fatto di tutto per aiutare e favoreggiare secondo le sue forze tanto magnifica trasformazione.

Ella ha fatto le scuole, e di piu ne 5 fara, per le donne che hamio ad essere madri delle nuove generazioni; e a queste donne, schiave inghirlan- date di una civilta che le insidia, le corrompe, le tor- menta, le mercanteggia adulandole per signore, ella intende a rendere con lo esercizio proficuo delle proprie 10 facolta quella indipendenza che loro spetta e che le dee far dignitose nel sentimento di bastare a se stesse.

Ella a quella parte di giovane borghesia che e occupata negli stabilimenti dell' industria e del commercio com- partisce quelli insegnamenti che in tali esercizi la 15 perfezionino; al popolo fa scuole e lezioni e conferenze e letture, la sera e i giorni di festa, in citta ed in cam- pagna.

Ed e aperta a tutti che vogliono suggerire il bene, che vogliono operare il bene; e aperta a tutti i partiti, pcrche ella non teme la discussione, perche ha 20 fiducia nella verita. Solo da un partito abborre la lega: Ma la patria e la liberta sono: E sono cosi belle e sante cose, che elle vogliono 1' adorazione di tutti, che 1 Giardini froebeliani. So called in memory of the great pedogoguc Fried- rich Frobel S52 who first created them.

Ella fu certo una degna e molto onoranda fanciulla. Ma noi raccolti qui nel suo tempio sublimeremo, idealizzando, quella gentil figura di fanciulla italiana: A friar who helped in the struggle for independence. He was for a time -nith Garibaldi and acted as field chaplain. Arrested by the Aus- trians in Comaechio ho was brought to Bologna and there shot August 8, , Ecclesiastical authority did not interfere in his behalf, hence the allusion Lc- low to "temporal and spiritual tyrants.

Ella fu, Lucia nemica di ciascun cnidele, che lo sostenne co '1 suo volto, quando i carnefici, alia cui nera setta ei si era tolto per 1' amore di lei, lo rag- s giunsero, e dissacrarono il povero prete col ferro e col fuoco.

Noi col ferro e col fuoco ne men pur- gheremo i tristi avanzi della servitu e dell' abiezione: Vieni, o spirito crea- tore delle eta nuove: Un critico deve anzi tutto conoscere perfettamente la lingua, la letteratura, la storia del suo paese, da quanto uno che abbia il dovere d' insegnarle.

Cio pare semplicemente naturale, non e vero? Come, volere o non volere, i modi e le forme del concetto e del lavoro arti- stico a noi, per le tradizioni e per la educazion nostra procedono in gran parte dagli studi classici, cosi il critico per me dee avere piu che sufficiente cognizione lo d' una almeno delle due lingue classiche e conoscenza ampissima poi della storia e dei modelli di ambedue le classiche letterature.

Noi siamo e vogliamo essere moderni: Delia letteratura tedesca e della inglese che ne pensa il critico? Egli sa di certo per quanta parte 1' elemento germanico entro nelle nostre letterature da antico, a come Inghilterra e Ger-? Una almeno delle due letterature gli convien dunque conoscere, e un po' piu in la della supcrficie.

E con tutto questo il critico deve possedere 1' instrumento della filosofia e V uso della storia tanto da renders! E di tutto questo dee avere avuto tempo e forza per essersene fatto con la meditazione 10 una sintesi propria.

E con tutto questo non sara critico intero, piacevole, utile, se non abbia ingegno o facolta veruna di artista. La critica letteraria, del resto, ai giorni nostri non pud ne deve consistere in altro che nell' applicare a un fatto nuovo, o ad una 15 serie di fatti apparentemente nuovi, 1' osservazione storica ed estetica, individuale a ogni modo e relativa, ma che pure acquista valore da chi la faccia e dal fonda- mento che ella abbia in una lunga e razionale espericnza di esami e ralTronti tra piu fatti consimili e diversi in 20 tempi, in luoghi, in condizioni consimili e diverse.

Stando cosi le cose, voi capite bene, signor mio, che il pubblicar voi sotto il titolo di critica le vostre impres- sioni, o le reminiscenze dei vostri imparaticci di scuola, o il formulario dell' ultimo libro che avete letto, o i 25 piccoli amori e i piccoli odii di una combriccola di brave persone, e cosa che puo piacere a voi e fino a un certo segno anche a me, ma che non giova a nulla, non porta a nulla, non significa e non attesta nulla, sc non forse la vanita dei nostri studi e questa eterna frega 30 accademica che in Italia ci rode e ci mangia tutti.

Sara permesso a uno di darsi per quel che non e, di affermare quel che non sa, di mostrare una cosa per un' altra, senza taccia di disonesta, solo perche dice di scrivere articoli di critica? E quel che non si farebbe, o non si farebbe senza qualche pericolo, nel 1 Ragazzo. These remarks are addressed especially to the inexperienfed young man for whom criticism is a form of literature too broad and complex to be handled successfully.

E la impostura e la ciar- lataneria, e le ruberie e le mariolerie, non saranno piii impostura e ciarlataneria, ruberie e mariolerie, perche esercitate, perpetrate e commesse nel territorio della s letteratura?

E questo abito della menzogna, questa consuetudine della falsita, questi sdruccioli nella vi- gliaccheria, non guasteranno ne pervertiraimo poi I'uomo e il cittadino, perche si mostrano nello scrit- tore principiante?

Ah, dunque voi avete proprio voglia di scrivere? Ma non vedete quanta folia in Italia di gente che scrive e qual rarezza di gente che legge, tanto che gli scriventi, i piu almeno, si riducono a riconoscersi e gabellarsi tra loro senza 15 che il vero pubblico si accorga ne meno che ci sieno? Del resto, anche se 1' Italia non avesse piii per cin- quanta o sessanta anni ne un artista ne un poeta no quel che si dice comunemente uno scrittore, o ne avesse uno o due soltanto, a me e a qualche altro non parrebbe 20 mica la fine del mondo.

A river in Sicily; hence the author means all over Italy. The reference is to the Italian language. It is true that the empty debate as to the spoken or written language was agitated in Italy for many years.

Fortunately the question was finally settled principally through the efforts of Manzoni and Tommaseo, who by example more than by precepts showed that the good popular use of Tuscany was the best source to draw from. Aspettiamo dunque che la maggioranza degl' italiani imparino a leggere; e poi scriveremo, o scriverete. Che se intanto gi' italiani imparassero a lo leggere da vero; se 1' Italia intanto mettesse insieme quel che le manca, cioe una coltura superiore e gene- rale, profonda e propria; se finisse 1' inventario del suo passato per poi procedere avvisata e sicura ai lavori e agli acquisti nell' avvenire; se scrutando severamente 15 il proprio petto vedesse di ritrovarvi o di svegliarvi quel sentimento della vita moderna, che ora non ha o solamente affetta imitando; oh, a cotesti patti potremmo bene aspettare!

Voi potreste, o giovani, andar cogliendo di su la bocca del popolo, da lo provincia a provincia, la parola, il motto, la imagine, il fantasma che e testimonianza alia storia di tanti secoli; potreste cogUere a volo la leggenda che da tanti secoli aleggia per entro le caverne preistoriche e i sepolcreti etruschi, intorno alle mura ciclopiche e ai is templi greci, su gli archi romani e le torri feudali; voi potreste ricomporre cosi la demopsicologia dell' Italia, e dai monti alle valli, lungo i fiumi e su i mari dclla patria, cooperante la natura, ritessere per tutto il bcl paese la poesia eterna, e non piii cantata, del popolo; 20 e preferite la muffa dei piccoli cerchi, i pettegolezzi delle combriccole, la letteratura delle fredde arguzie e dello stento?

Provate gli studi severi; e sentirete il disinteressato conforto dello scoprire un fatto o un monumento ancor nuovo della nostra storia, una legge 25 o una forma incognita della nostra antica arte, di quanto avanzi le misere e maligne soddisfazioni d' una troppo facile diagnosi intorno a un romanzo nato male o a una manatella di versi scrofolosi.

I giovani non possono general-j mente esser critici; e, per due o tre che riescano, cento ; lasciano ai rovi della via i brandelli del loro ingegno o; ne vengon fuori tutti inzaccherati di pedanteria e: Per i giovani e la storia letteraria e civile,, specialmente trattata per monografie: Peccato che prescelgano di andare nel numero del; pill!

Tanti altri del resto gh rispondono, e nell': I Nel numero dei piti. Quando le altre repubbliche allentavano il corso e sostavano in una quiete che era stanchezza, ella, r ultima nata delle grandi sorelle, aveva a pena preso le mosse: In Firenze, il comune, o, 5 meglio, la cittadinanza popolaresca che fu il nocciolo vero del comune, di mezzo alle schiatte nobili, tedesche e feudali, partite in guelfe e ghibelline, aveva con rigoroso ordinamento civile e militare saputo e potuto constituirsi in modo da acquistare un' azione propria 10 e indipendente, da infrenare le due parti, o, all' occa- sione, abbatter 1' una collegandosi all' altra.

La cittadinanza guelfa di Firenze, o, a dir piu chiaro, la borghesia, nel contrasto dei due poteri e delle due parti, fu neutrale ad un' ora ed attiva: E ben presto, per ricchezza di commerci, per esuberanza di produzione materiale e intellettuale, per prosperita e civilta interna, per influenza tutta popolare e indu- striale al di fuori, non ebbe pari, su '1 finire del secolo 20 decimoterzo e nel decimoquarto: Ella era la prima potenza denaresca d'Europa; le sue banehe fiorivano ad Augusta a Marsiglia a Parigi a Londra, negli scali d'Oriente: The reference is to the advent of the middle class to the government of the Republic by securing the election of the Priors of the Arts Priori delle Arti , that is, the chief men of each profession selected from the rich people and poor people populus crassus, populus minutus.

The executive council of the Priori or Signoria possessed the sole authority in the city. Ma i fiorentini non erano solamente e grossolana- mente banchieri e mercanti.

E per tutta la terra civile cotesti mercanti e artigiani portavano il fino ingegno, lo scorto maneggio, 1' acuta osservazione, 15 il sentimento nobile della patria rcpubblicana: Ne il commercio ammolliva loro il braccio o ne rimpiccioliva 1' animo o ne fiaccava gli spiriti. Fuori, i negozi e le banche spargevano le 25 fiorentine manif atture, moltiplicavano 1' oro fiorcntino: These were institutions similar tc the labor unions or trade societies of the present day.

At that occasion, in fact, as many as twelve of the ambassadors representing foreign powers were Florentines. E quando 1' imperatore o alcun de' tiranni ghibellini minacciasse il comune, venticinquemila uomini portanti 1' armi rassegnava la citta, settantamila si raccoglievano nel lo contado: E intanto in quel reggimento che passava per tutte le fasi di uno stato a popolo, con la partizione e lo IS sminuzzamento all' infinito del potere e degli offici voluto dalla gelosia democratica, non che per le vive emulazioni delle parti, le forze individuali dovevano manifestarsi, esphcarsi, incontrarsi per tutti i versi.

Aggiungete il sentimento generale che in paese piccolo 2o e raccolto piii facilmente viene educato dai personaggi gloriosi per poi alia sua volta educarh. Aggiungete 1' dccasione, gli stimoli, 1' insegnamento, che lo stato porgeva, risvegliava, forniva. Nel popolo di Firenze r istruzione piii che elementare era diffusa come oggi 25 nelle principali citta di Germania; molti libri di com- pilazioni e di versioni, oggi testi di lingua, eran com- posti per il popolo; e il bottegaio teneva sotto il banco 1 This also must have occurred at the time when the Florentines were boldly preparing to resist the pretensions of emperor Henry VII of Luxem- bourg and added a third circuit of walls to their city.

The emperor's sub- sequent death, however, put an end to this danger. Onde quella 15 varieta, quella molteplicita, quel contrasto di colori nella superficie della societa fiorentina: The author of the Istorie fioreniine, which after hia death were continued with less talent by his brotlipr Mattco.

Terms which applied to the various divi- sions of the classical schools. The mourning over the dead. Associations of laymen for religious purposes. Tutti i diversi element! However, four succeeding emperors in the same house of Otto came from Germany into Italy and were consecrated emperors by the pope. The fieur-de-lys, the coat of arms of Florence as well as of France. The house of Anjou bore an eventful part in the long fight against the house of Hohenstaufen for dominion over the kingdom of the two Sicilies in Southern Italy.

Lo slancio degli animi e degli ingegni in cosf breve spazio, entro si angusti termini, fu miracoloso, e non ha pari nella storia che quel d'Atene dopo Mara- tona: Per le quali cose tutte, Firenze su '1 finire del medio evo fu air Europa dal lato della coltura e della civilta secolare quel che era Roma per la religione, Parigi per la scolastica.

With Cimabue and Arnolfo he was the creator of Italian art. Negli scritti del Machiavelli risorge, senza pompa di toga e spacciatamente succinto, il genio romano, pratico, ordinatore, imperatorio, accresciuto della energia tumultuosa e della forte pazienza dei Comuni, 5 avvalorato alia freddezza della contemplazione senza visioni dall' accoramento del cittadino che vede fuor di speranza cadersi sotto gli occhi la patria e la repub- blica.

E 1' uom si spaventa a con- 15 siderare come non v' e cosa per piccola la quale non si faccia immensa sotto la osservazione di lui, che r abbraccia la compenetra la riempie di luce per ogni minutissima fibra: Works by Machiavf Hi.

In Machiavelli was elected chancellor to the council of the Signori and later secretary of state. In such capacity he acted till He had charge of the political correspondence, diplomatical rela- tions and of the journal containing the deliberations of the council of the Signori which constituted the executive power of the Republic.

The reference is to the war that Florence waged against Pisa especially through the efforts of Gonfalonier Sodorini and Machiavelli. The allusion is to the tumult that broke out in Arozzo June 4, in an attempt to free the city from the signoria of Florence. Gonfaloniere supreme magistrate of the Florentine Re- public, removed from office in The seat of the government of the Republic.

Machiavelli himself shared the fate of Pier Soderini in after the re-establishmcnt of the Medici in Florence. Machiavelli n-as recalled in In Machiavelli was sent to Carpi, a town near Modena, to transact a petty matter with the chapter of the Franciscan monks. Concern- ing this mission, Machiavelli had a burlesque correspondenc ; with his friend Francesco Guicciardini, the historian.

The highest seat of learning in Florence. This institution was founded in and later removed to Pisa by Lorenzo de' Medici, with the exception of the chairs of Letters and Philosophy.

Chi potrebbe senza ingiustizia negare al Commines e al ' In such commission was given to him, and just before he died a portion of the History of Florence was loft finished with a dedication to Clement VII. In the contract prepared by the authorities of the Studio fioren- tino it was stated that Machiavelli should write the works mentioned in the text: At a farm near San Casciano in Tuscany, Machiavelli wrote most of the works that rendered his name immortal.

These words are quoted almost exactly from a letter of Machiavelli written to Francesco Vettori, then ambassador of Florence to Rome. II Machiavelli non ebbe forse 1' attitudine e r abitudine storica; e le sue Storie fiorentine sono per avventura piu tosto un gran Ubro di dimostrazione e 15 un' eloquente opera politica, che non una storia vera, esatta, fedele, ordinata della citta di Firenze; che anzi, e per la scelta critica e per la intierezza della esposi- zione, lasciano a desiderare, e appariscono piii che altro come la improvvisazione di un grand' ingegno.

Che 20 importa cotesto? II Machiavelli ha tre fasi e tre stili. NegH scritti d' officio, il segretario fiorentino osserva, pensa e scrive, awisato e arguto, spigliato e serrato, 1 Commines. Like Machiavelli he seems to bo rather indifferent to the idea of what is good or evil. What interests him is the abil- ity of the statesman to lead men and to direct public affairs.

Jacques-Auguste de Thou , statesman and historian. He wrote in Latin the Historia sui temporis for which he had patiently collected the materials since his early youth. The last three years of his life were saddened by t'jc bitter contro- versy which his work aroused. He wrote a History of Italy which, however, was left unfinished; a History of Florence from the time of Coaimo de' Medici to the time of Gonfalonier Sode- rini; autobiographical memoirs and lesser works on political questions.

Impe- rocche non bisogna credere che la conversazione se- rale del villeggiante di San Casciano fosse cosi idilliaca 2o com' egli ce la descrive nella mirabile lettera del 10 decembre , onde la ho riferita piu sopra: Egli con la vesta contadina spogliavasi ogni vezzo, ogni affezione nazionale e cittadina, e 25 neir atletica nudita muscolosa del suo pensiero. The titles of two comedies by!

The authorship of the Commedia in versi is however, uncertain, according to some critics. Da alcuni luoghi dei Discorsi su le Deche e dalle Storie apparrebbe che egli intendesse a 5 dar documenti e instituzioni di repubblica; dalla con- chiusione del Principe, ch' egli pensasse alia unifica- zione d'ltalia: Ma non lasciate illudervi al movimento passionato dell' istante.

Egli torna subito e tutto freddo a studiare cosi la patria sua come la patria degli Svizzeri e le altre 15 patrie antiche e moderne, a dissolvere e ricomporre cosi monarchie come repubbliche, a discutere dittatori e profeti, re e numi. E stritolando sotto i suoi colpi il mondo eroico e il mondo sacro, e soffiando via con un alito il mondo artisticamente fattizio del Rinascimento, 20 prepara la rivoluzione e la informa alia pura energia del pensiero umano.

Di Ludovico Ariosto non si pud dire che preparasse o incominciasse un rivolgimento ncUa poesia: Non che 1' Ariosto non sentisse i mali della patria e le brutture di quel mondo tra cui era sortito a vivere; che anzi se ne com- pianse e se ne sdegno piu d' una volta, e die anche lo qualche crollo per iscuoter via dalle sue belle ali di fenice la polvere e il fango della corte e del secolo. Ma poi egh cercava e trovava per se e apriva altrui un refugio nell' arte.

E 1' arte ei non tratto ne come un simbolo ne come un apologo ne come la dimostrazione IS di una tesi: Egli fece quel che desiderava, quel che voleva e ispirava 1' Itaha d'allora: Urbino grew up chiefly in the fourteenth century around the stronghold of the Montefeltro family. Guidobaldo was the last duke of the Montefeltro line. After him the Delia Rovere family ruled over Urbino.

The place became famous especially for the protection extended to poets and artists. The refined magnificence of Guidobaldo's covit is eloquently de- scribed in Castigliono's Cortegiano. A very gifted lady of the ruling family of the Gonzaga in Mantua who became the wife of duke Guidobaldo of Urbino in It was surrounded by magnificent gardens. B Renata di Francia Like Lucrezia Borgia, her mother-in- law, she was very cultured and entertained at court the French poet Marot. Of Titian there are still extant several paintings representing Venus.

The greater part of these pictures are now in foreign f alleries Madrid, Munich, Dresden. A comedy by Ariosto.

E la riproduzione della vita esterna, estetica e morale, d' allora: L' Ariosto, pur lavorandovi intorno con quella serieta che gli artisti grandi portano nelle cose dell' arte, non ebbe 1' intendi- mento di fare un poema, un di quel poemi di composi- zione riflessa che pur tengono si alto luogo nelle eta 30 secondarie di una letteratura: The title of the great epic poem by Ariosto.

Ma anche sottilizzo, e con poco adeguata conoscenza dell' uomo e del tempo, chi sosterme ch' e' mirasse a una parodia de' poemi cavallereschi, ch' e' fosse come il precursore del Cer- s vantes. L' epopea francese, che dovrebbe essere la materia sua, non gh e che mezzo: I'Ariosto, che 1' aveva fin da giovinetto ammirato, maturo lo continue: Ferrara con i suoi antichissimi estensi non era omai la 15 citta epica e romanzesca?

Ma della leggenda epica francese il fondo e storico; I'anima, nazionale e cri- stiana; la forma, popolare e primitiva come poteva nel medio evo: Miguel de Cervantes Saavedra , the famous author of Don Quijote. L' Italia si pre- sentava per 1' ultima volta nella sua sembianza cosmo- politica e romana di capitale dell' Europa; e come avea dato al medio evo il maggior poeta cristiano in Dante, 5 cosi diede al Rinascimento il maggiore artista pagano neir Ariosto. Ed egli, come Michelangelo le statue bibliche, come Raffaello le Vergini, moltiplicava le sue fantasie di dame e cavalieri e amori per versar loro attorno tutti i tesori della divina arte plastica greca e lo romana.

Direste che egli si compiacesse di veder tumul- tuare nel mondo fantastico da se creato un popolo d'imperatori e di re e di guerrieri e di donne e di giganti e di nani e di mostri e di spiriti e di maghi e di fate, per poi trarseli dietro ammaliati al suono dell' orfica lira 15 e attelati al suo carro infrenarli con le redini d'oro deir Apollo ellenico.

From "Del Rinnovamento Letteeaeio in Italia. After having presented with powerful concision of thought and form the various influences at work in the literary renewal in Italy from the middle of the eighteenth century on, the author speaks to the younger generation a word of encouragement and exhortation.

Ogni letteratura nella virilita e popolare per forza propria, per necessita delle cose: Quando una coltura c stata lungamentc iu- terrotta, quando il popolo si segrcgo per esaurimento o fu segregate per violenza dalla coopcrazione al lavoro letterario, allora e ben difficile che 1' arte intenda alia popolarita immediata.

Nelle eta della critica il popolo, s anche quello elegantemente vestito, e da per tutto superficie: E quando in una eta critica, e per giunta consuetudinaria, certe teoriche si vogliono portare nel fatto agli ultimi termini, gli effetti riescono cosi meschini lo e ridicoli, che primi a non contentarsene sono quelli che le promossero; e non e questo il luogo da parlarne.

Pur troppo r Italia, non a pena risorta, si e impedita in un alessandrinismo barbogio che simula sforzatamen- te la liberta e la gioventu. Non importa far questioni 15 di generi, di scuole, di estetica; ma e forza convenirc che v' e un processo di trasformazione degenerante. E pure, da poi che nelle condizioni della civilta un popolo allora soltanto ha ragione di esistere Cjuando reca nell' ordine ideale non solo una nobile operosit4 20 ma qualche cosa di proprio e di diverso e di continuo, e pure e necessario che 1' Italia rinnovi e rialzi anchc la letteratura e V arte sua: Germania e Francia, che finora si gloriosamente e prepotentemente influi- 25 rono neUe letterature della rimanente Europa, paiono, accennare a un riposo dalla produzione.

Si direbbe che 1' Europa, dopo tanti vertiginosi contrast! E questa 15 nuova operosita dell' Italia come si manifesterebbe? Se vero quello che ho posto, non parra audace per av- ventura il congetturare che ella fosse per tenere dell' in- dustre e sapiente eclettismo romano, della integrazione formatrice che la Toscana del secolo decimoquarto 20 esercito con 1' Europa medievale, della contempera- zione artistica che 1' Italia tutta fece nel secolo decimo- quinto e decimosesto tra I'antichita e il medio evo.

With the great movement of the Reformation the age of in- vestigation both historical and critical begins in Italy while sentiment, fancy, and artistic idealism gradually disappear.

Carducci himself states that nulla doveva niancare a quella nostra universal letteratura del cinquecento. Delia svolgimento della letteratura nazionale, Discorso quinto, V. The sophrosune of the Greeks; literally, moderation, soundness of n ind.

The term designates in the context the coming literature of Italy. Non altre muse v' hanno oramai per gli animosi che la ragione e 1' ingegno illuminato e scaldato dall' amore del vero e del bello, ne altre 15 ispirazioni v' hanno che dalla meditazione e dallo studio.

Cessiamo d' essere un popolo di dilettanti e d'orecchianti, un volgo sensuale; e ritorniamo all' amore puro deir arte e delle lettere, sani, laboriosi, schietti, modesti. Non dicasi che all' Italia, tutta oramai data 20 ai facili godimenti ai subiti guadagni alle materialita, incresce 1' antica gloria, e non vuole essere culta e non intonde esser gentile. E ci paia vergogna che qui, ove i banchieri e gli uomini di stato erano, come ora sono in Inghilterra, filologi e filosofi e scrittori, qui ove un 25 popolo di mercanti fece il Rinascimento, qui oggi le famiglie lamentino rinsegnamento classico ed e un ludibrio quasi impedimcnto alia rapida e pratica in- ' Arcadie.

The word applies to all suoh literary academies as resembled the Roman Academy known under the name of Arcadia, but deservedly well known for its affectation in sentiment and puerile elegance of diction. The word is, of course, vised as a term of scorn. Lavorare e industriarsi per arricchire e mezzo e non fine: Un popolo che tutto sapesse leggere e scrivere per suo consumo, e poi 5 da leggere non avesse che le gazzette e scrivere non sapesse o non curasse che lettere e conti, sarebbe tutt' altro che un popolo grande, sensato, onesto.

La opero- sita e la felicita sono nel lavoro del pensiero che dirige e rinnova, non gia nella prontezza delle mani e degli lo occhi: Ci bisogna ricer- care a qual punto i nostri avi si rimasero dall' opera 25 della civilta di cui furono autori e propagatori ardentis- simi, e di quanto e come gli altri popoli seguitando ci abbiano preceduto, e misurarci con loro senza burbanza e senza sconforto.

The reference is evidently to the happy return to the models of the Latin and Greek literatures, which mysticism and scholastic philosophy had for centuries kept in oblivion; a return which was initiated by Petrarch and later extended to the rest of Europe. The reference is very likely to Giovanni Battista Bianconi , famous philologist who taught Greek and Hebrew in the Academy of Bologna.

In order to hvc and work in peace, in he withdrew to Mount Titan in the small Republic of San Marino. After his death Napoleon HI had a complete edition of his works published at the expense of the. The work on which his reputation is most enduring and to which allu. Nuovi frani- menti dei fasti consolari del Campitloglio Many believe that the Corpus inscriptionum lalinarum is a much more enduring monimicnt than his History of Rome.

The consensus of opinion, however, is that Mommscn's treatment of certain characters of Roman times especially Cicero , was utterly unjust and uncalled for. Ma che importava delle ingrati- tudini al romito di San Marino? Egli, quando gli stranieri piu battevano e oltraggiavano 1' Italia, egli, 5 di cima al Titano, ricongiungendo con la sua gloria r ultimo superstite comune italico alia maesta di Roma regina, passava in rassegna un popolo di consoli ricono- scendo a ciascuno il suo stato di servizio, e salutava ognuna pe '1 suo numero e co '1 suo nome tutte le to aquile delle legioni, che incoronate dalla nostra antica dea, la Vittoria, movevano per le vie consolari a por- tare la civilta fino all' Eufrate e all' Atlante.

Ne gia 1' Italia ha ragione a sentir bassamente di se. Anche qui tra i vostri maestri ne avete di quelli i cui trovati incon- trarono il plauso ed i premi delle piu dotte accademie 20 straniere, ne avete che han fatto rispettare ed amare la patria nei convegni della scienza europea, e che posson riferirvi come questo nome di Ateneo bolognese suoni glorioso ai popoli piu culti di Europa, ai popoli che piii in thought and action is equally true.

Carducci gave vent time and again to hia resentment against Mommsen. The latter, however, either overlooked Car- ducci 's remarks or did not know of them.

Strange to say, Mommsen was the first among the German scholars to admire the poet, several of whose Odi Bar- bare he translated into German. Nell' Ateneo bolognese non e lecito dubitare della perermita della dottrina e dell' arte italiana.

Cesare Taruffi,- 5 discopresi oggi alia vostra venerazione e ad esempio, ricorda quanta parte di scienza qui s' irmovasse e per- fezionasse e come alia severita sperimentale si aceom- pagnasse 1' umanita delle lettere e la erudizione. Ma che imagini, dico? Tutto questo Ateneo e un monu- 10 mento. Qui, per non uscire del proposito mio, quando la teologia e la scolastica tenevano il campo, quando il nuovo volgare italico non rendeva che gii echi di Provenza e di Francia, qui sorse la letteratura nazionale dair amichevole consentimento, come oggi auguro io, 15 della scienza e della poesia, delle classiche tradizioni e del senso acuto della vita presente, dell' arte nostra e di quclla dei popoli fratelli.

O collcghi onorandi, o giovani egregi, la Italia politica e, come oggi dicono, fatta: Or a sta per gran parte a noi, o colleghi, e del tutto a voi, o giovani, di rifare la Italia morale, la Italia in- tellettiva, la Italia viva e vera, la bella la splendida la gloriosa Italia, quale con gli occhi inebriati d' ideale 25 la contemplavano quegli uomini gcuicrosi che per lei affrontarono le carceri, li esigli, la morte su i patil oli e in guerra.

O giovani italiani, i vostri padri e i fratelli 1 Morgagni, Giovan Battista , professor of anatomy at the ITni- versity of Bologna. Deservedly famous for the many contributions which opened a new horizon to medical science. Triste favola suona, e bocche non cuori anche tra noi la ripetono, che narra lo scadimento e la oscu- razione delle stirpi latine. Oh, noi non vogiiamo ne 5 spegnerci ne imputridire.

Raccoglietevi, o giovani, in cuore la costanza e la gloria degli avi magnanimi che fecero la rivoluzione dei Comuni e il Rinascimento, che discoprirono nuovi continenti alia operosita umana, nuovi campi all' arte, nuovi metodi alia scienza. E lo r arte e la scienza amatele di amore: E siate buoni, e credete: Cosi avverra che la scienza vi afforzi, che 1' arte vi consoli, che la patria 2o vi benedica.

It will be of some historical interest to know that in a law was passed by the Italian Parliament estabUshing in Rome a national chair for the special study of Dante.

The chair was first offered to Carducci who dechned it. Then he was in- vited to inaugurate the course, which he did with his discourse on U opera di Dante. The last part of it, given here, deals ex- clusively with the Divina Commedia.

Dinanzi alia lo sublime fantasia si apri 1' infinito; e nell' infinito, con r ombra della religione, della storia, della poesia, si proiettavano il passato, il presente, il futuro. Dante cerco la patria nell' altro mondo: In his ambitious dreams, he conceived the idea of a universal monarchy, but his efforts toward such a realization were a complete failure in Italy. At the death of Henry VII it was rumored that poi- soned sacramental wine was given to him by a Dominican monk.

Tutto cio che il poeta ha scritto ha pensato ha fatto fin ora, si appunta nella S Commedia: Nelle rime era il fiorentino, primo lirico del medio evo; nei trattati, V italiano, IS primo filosofo laico del medio evo; nella Commedia, pur rimanendo il sommo poeta del medio evo, e piii largamente il poeta per eccellenza della gente latina e del cristianesimo, e, piu ancora, il poeta, nel sovrano senso della parola, di tutt' i tempi.

At the close of the Vita Nuova we read: Rossetti's translation of the Vita Nuova. The title of a work in the form of a prose commentary written by Dante on some of his moral poems canzoni.

The reference is to the new languaf. Elsewhere Inferno, I, 87 in addressing Virgil, Dante tells him how he is indebted to him for: Lo bello stile che m' ha fatto onore. Beatrice procede dalla Vita nuova e dalla poesia cavalleresca e mistica; ma nella visione in vetta del Purgatorio il culto della donna diviene apoteosi, e Beatrice trasfigurata e la suprema 10 rappresentazione della civilta del medio evo. Virgilio procede dalla dottrina classica del Convivio: Tra 1' antichita e il medio evo, 15 tra Virgilio e Beatrice, Dante e 1' uomo, il genere umano, che passa con le sue passioni, che ama e odia, erra e cade, si pente e si leva, e purgato e rigenerato e degno di salire alia perfezione dell' essere.

Con che la Commedia e, come il poeta la qualifico, 20 opera dottrinale; perche reca in atto la filosofia morale del Convivio, e specialmente la dottrina circa Tanima umana come disposta e tendente alia perfezione e alia felicita per due vie e per due guise.

Ha per soggetto r uomo in quanto per il libero arbitrio e sommesso alia 25 giustizia che premia e puniscc, ha per oggetto rimovere i viventi in questa terra dallo stato di miseria e av- viarli alia perfezione e felicita temporale con I'esercizio delle virtu filosofiche e alia perfezione e beatitudine eterna con 1' esercizio delle teologiche. Onde la visione, nell' altro mondo, delle anime dannate, penitenti, beate': E, in riguardo alia tendenza dell' anima verso la perfezione e felicita per due vie, temporale ed eterna, r allegoria e di due sensi: E quindi alia base terrena del poema, nella selva, offresi primo Virgilio, simbolo della ragione, della filosofia, dell' impero, a IS scorgere Dante, 1' uomo, alia temporale perfezione e felicita nel paradiso terrestre: The allegorical-moral meaning of the Divina Commedia.

Pero fu bene affermato che la Corn- media contiene della poetica ogni varieta di generi e forme: Pure informata alia scienza del medio evo, ma con s liberta e ardire straordinario di fantasie, e 1' architet- tura dei tre regni della morte. Per tanti gironi e cerchi, quante sono le partizioni dei peccati secondo la dottrina cristiana sottomessa all' etica di Aristotele, lo r inferno si profonda come un baratro fino al centro della terra; e la origine e la ragion d'essere ne e deter- minata con una invenzione terribilmente meravigliosa per dinamica e morale sublimita.

II mostro a mezza la persona sta inca- strato nel centro della terra, e sporge il capo nell' 20 ultimo girone dell' inferno, quarta ghiacciaia dei traditori, voltandolo verso la parte di Gerusalenune ove visse e mori 1' uomo senza pecca, Gesij, e i piedi spinge per 1' altro emisfero volti al monte del purga- torio, ove il primo uomo, Adamo, pecco.

Lucifero, il 25 male, sta cosi tra i due poll, del peccato e della reden- zione, e con la sua caduta origino il purgatorio che 6 mezzo di redenzione. The leader of the revolt of the angels againat their Maker, and hence the personification of evil. Su la cima mormora e frondeggia la divina foresta del paradiso terrestre, nella quale, agli ultimi confini del nostro pianeta, ap- 15 parisce la mirifica visione dell' impero e della chiesa.

In forma di sfere si contengono e abbracciano 1' uno 1' altro; e, avendo per centro il nostro pianeta co '1 suo inferno e purgatorio, 1 Dio lodiamo. The angels, perfect spirits and ministers of God, who, ac- cording to Christian doctrine attributed to Dionysius the Areopagite , are assigned to three hierarchies and nine choruses or orders. These terms were used in the Middle Ages to in- dicate, respectively, the following parts of knowledge, grouped as follows: In contrasto alia vertiginosa rapidita del primo mobile sta in sua quiete 5 fermo 1' empireo, il cielo della teologia, ove e Dio, con attorno i nove ordini delle tre gerarchie: Questo e il bene.

Lucifero, il male, relegato nel centre della terra, e per ogni parte egual- mente lontano da quella vita, da quella luce, da quell' amore, che egh ne vede ne sente ne partecipa. Tale e il sacro poema di Dante. E come avanza di 15 gran lunga le altre opere del poeta e del secolo, cosi ne tiene pur sempre certe proprieta che 1' eta nostra non tiene.

Nella Vita nuova le apparizioni e gU atti di Beatrice sono tuttora intorno il numero nove: E il tre e il nove regolano tutta la visione e la poesia della Commedia.

La Trinita in mezzo i nove ordini delle tre gerarchie regge i tre regni, ciascun dei quaU distribuito per nove scompartimenti e cantato in trentatre canti a strofi di 25 tre versi, e i canti sommati insieme fanno novantanove pero che il primo dell' inferno non e che prologo a tutti. Astronomical term used to indicate the ninth heaven. La quale e popolare. Tutta popolare e la primordiale materia fan- tastica della Conmiedia. La vita futura, di cui questa presente e a pena una falsa adombrazione e puo meglio essere una pia preparazione, era stata il sommo pen- 15 siero, tutto il pensiero, del popolo del medio evo, anzi di tutto il popolo cristiano da dodici secoli.

Dante fu la voce di dodici secoli cristiani, che davanti alle visioni intravedute nelle allucinazioni di lor mescolate memorie ed origini, elleniche, italiche, semitiche, drui- 20 diche, odiniche, rimasti erano muti e allibiti di terrore e d' ignoranza. A kind of poetry of the troubadours of Pro- vence imitated in Italy. The theory is exposed in the work De vulgari eloquentia. I lineamenti del viso attestano in lui il tipo etrusco, quel tipo s che dura ostinato per tutta Toscana mescolandosi al romano e sopraffacendolo.

Di sangue romano vanta- vasi egli; e il presentarsi della sua famiglia, come fioren- tina vecchia, senza titoli di nobilta castellana e scnza nomi fino a certo tempo d' altra lingua, fa credibile una lo continuita dai coloni conservatisi in citta e regionc men frequente d' affluenze germaniche. Indi la profondita della sua visione nella sinccrita, 25 la intensita della rappresentazione nella lucidezza, la sicurta del cogliere il punto esscnzialc nella rassomi- glianza fantastica, il tono interiore nell' imaginazion passionata, il senso musicale nel pensiero creatore.

There is no sufficient uutlionty, however, for such construction. Tale nel crepuscolo estremo del medio evo o nel crepuscolo mattutino del Rinascimento esce Dante Allighieri, primo poeta personale, e gia potentissimo, 20 come piu verun altro. E a pena uscito ricongiunge la dottrina all' arte e 1' arte al sentimento, e 1' arte antica nel sentimento suo e popolare rinfresca e tramandavital- mente nuova.

E tutto quello ch' e piii eccelso e nobile e umano nella poesia delle genti e in lui; ma egli ha 25 certi suoi tocchi che nessuno ebbe prima ne ha poi avuto.

Cio che noi facciamo ora, cio che da cotesta lapide si commemora, e piii che una festa, e piii che un fatto. Noi celebriamo, o fratelli, il natale della patria. In the first case the reference is to the feast in honor of the goddess Athena Minerva. In Olympia the people of Greece gathered every four years to celebrate the Olympian games.

Later, at the close of the Republic, such feasts were converted into Roman celebrations. At Athens, Herodotus read publicly his history of the war between the Greeks and the Persians. The University of Bologna was from the very begin- ning deservedly famous for its studies in jurisprudence.

There was born the his- torian Carlo Sigonio and in the province of Modena the great Ludovico Antonio Muratori E allc venienti aprirebbe le braccia Reggio animosa e leg- giadra, questa figlia del console M. I volghi affollantisi intorno ai baccani e 15 agli scandali, diro cosi, official! Tanto piii siano grazie a te, o nobile Reggio, che neir oblio d' Italia commemori come nella sala di questo palazzo cU citta, or son cent' anni, il 7 gennaio del , fu decretato nazionale lo stcndardo dei tre colori.

Risuonano ancora nell' austerita della storia 25 ' Epica Fenara. Both Ariosto and Tasso lived at the court of the duke of Ferrara. Probably on account of the fabled Phaeton whom Zeus hurled into the river Po.

The lines are qu ;ted from his poem La Mascheroniana. Sapranno i popoli di Modena di Ferrara di Bologna qual sia il popolo di Reggio, giusto, energico, generoso; e si animeranno ad emularvi nella carriera della gloria e della virtu. L' epoca della nostra Re- pubblica ebbe il principio fra queste mura; e quest' 10 epoca luminosa sara uno de' piii bei momenti della citta di Reggio.

II presidente del Congresso Cispadano dicea vero. Quale spirito di Dio scese dunque in cotesta sala a illuminare le menti, a rivelare tutta insieme la visione 1 Congresso Cispadano, i. Cispa- dano, from cis, on this side right , and padanus, from Padus, Po. Like the Greek goddess Hestia the Roman Vesta pre- sided over the public and private hearths. Caius Sempronius Gracchus B.

The right of Roman citizenship was later given by Julius Cffisar to the population of Transalpine Gaul. Where the emperor Frederick Barbarossa was defeated in by the united forces of the communes of Lombardy Lombardian League. Montechiarugolo is a village near Par- ma. There, in a detachment of Austrian soldiers was taken prisoner by a body of volunteers from Reggio. Gavinana, in Tuscany, is the place where the patriot Francesco Ferruccio was defeated and killed 1.

Non rampare di aquile e leoni, non sormontare di belve rapaci, nel lo santo vessiilo; ma i colori della nostra primavera e del nostro paese, dal Cenisio all' Etna; le nevi delle alpi, r aprile delle valli, le fiamme dei vulcani, E subito quel colori parlarono alle anime generose e gentili, con le ispirazioni e gli effetti delle virtu onde la patria sta 15 e si augusta: Noi che 1' adorammo ascendente in Campidoglio, 25 noi negli anni della fanciullezza avevamo imparato ad amarla e ad aspettarla dai grandi cuori degli avi e dei padri che ci narravano le cose oscure ed alte preparate, tentate, patite, su le quali tu splendevi in idea, piii che ' The allusion is very likely to a popular song that begins with the lines: Ora la genera- zione che sta per isparire dal combattuto e trionfato campo del Risorgimento, la generazione che fece lo r Unita, te, o sacro segno di gloria, o bandiera di Mazzini di Garibaldi di Vittorio Emanuele, te com- mette alia generazione che 1' unita deve compiere, che dee coronare d' idee e di forza la patria risorta.

Se una favilla vi resti ancora nel sangiie dei vostri padri del Quarantotto e 25 del Sessanta, non vi pare che su i monumenti della gloria vetusta questo vessillo della patria esulti piu 1 The reference is to the revolutionary movement of Later in this page mention is made also of the revolutionary outbreaks of 18G0.

O giovani, T Italia non puo e non vuole es- sere I'impero di Roma, se bene I'eta della violenza non e finita pe'validi: Ma ne anche ha da essere la nazione lo cortigiana del Rinascimento, alia merce di tutti: The glorious revolution of the citizens of Milan in which lasted five days. The people then succeeded in driving the Aus- trians ficm the city. It must be said that vic- tory at San Martino was hastened by the decisive victory of the allied French army at Solferino.

One of the hills of Rome. There Garibaldi tried in vain to de- fend Rome against the French in The regular Italian army entered Rome, Sept. Tornate, o giovani, alia scienza e alia conscienza de' padri e riponetevi in cuore quelle che fu 11 sentimento il voto il proposito di quel vecchi grand! L' Italia avanti tutto! L' Italia sopra tutto! In Italian poetry a verse is a rhythmic line made up of a fixed number of syllables, stressed and unstressed.

By tonic accent is meant the stress placed upon the most strongly pronounced syllable of a word, and, according to the position of such accent, words themselves are divided into three classes: Piane are called such words as have the ac- cent upon the penultimate syllable, as mare; sdruc- ciole, such as have it upon the antepenultimate, as nohile; tronche, such as have it upon the last syllable, as cittd.

There are also words with the accent upon the fourth and even the fifth syllable from the last, but they are very rare. By rhythmic accent is meant the special emphasis given to certain tonic ac- cents in a fine so as to obtain a certain division of time. From the position of the rhythmic accents de- pends altogether the harmony of verse.

For rhythmic necessity, the tonic accent of some words may be displaced, as from umile, umilc; oceano, ocedno; iencbre, ienebre, etc. A verse may be piano, sdrucciolo or tronco ac- cording as it ends with a piana, sdrucciola or tronca.

But since a verse must always be considered piano, as far as the number of syllables is concerned, it follows that all syllables after the last one stressed count as one, and when the verse is tronco a syllable must be supplied after the last accent. Thus the following lines are settenari lines of seven syllables , although the second contains eight syllables and the third only six: Orba di tanto spiro Cosi percossa attonita La terra al nunzio sta Manzoni V.

In counting the syllables of a verse syneresis, dieresis and elision must be taken into account. Syneresis is the coalescence of two consecutive vowels. Purpurea veste di ceruleo lembo Petrarca 2. Sparse per la funere-a campagna Foscolo Note 1.

The dieresis occurs almost invariably between two vowels of which the first is either o, e, or a and the second is accented. E cominciommi a dir soave e plana Dante Te beata gridai per le felici Foscolo Or da piiura, or da vergogna offese Petrarca Note 2.

The dieresis is obligatory at the end of a hnc be- tween two vowels of which the first is stressed. Elision is the contraction of two syllables into one when of two consecutive words in a verse the first ends and the next begins with a vowel. Plaudono i monti al carme e i boschi e I'acque Carducci Note. When the first of two consecutive words ends with a stressed vowel, eUsion does not take place.

Pero pur va ed in andando ascolta Dante Remark. The line Plaudono i monti al carme e i boschi e 1' acque shows that elision takes place also in the case of three consecutive vowels.

It must be borne in mind, however, that elision may mean con- traction or fusion of vowels only as far as the counting of syllables is concerned. In reading, the sound of each vowel cannot be wholly obliterated. In this case elision simply means that the length of time otherwise necessary to pronounce distinctly two or three con- secutive vowels must be reduced to one-half or one- third respectively. According to the number of syllables, verses are named as follows: Of these, the first four called versi hrevi need have but one rhythmic accent upon the last tonic syllable.

The ottonario, novenario, decasillabo and en- decasillabo, known as versi lunghi, may be considered as formed by the fusion of two versi brevi. They have at least two rhythmic accents, one upon the last tonic syllable of the verse, the other upon the tonic imme- diately preceding the point of fusion of the two versi brevi.

The following are examples of versi lunghi: In verses like this, having the rhythmic accent upon the fifth and eight syllable, there is usually a third accent upon the second syllable. The sonnet is usually written in endecasillabi but shorter lines are sometimes used see Visione. According to the order of rhymes we may have various schemes. Of these, only the follow- ing are illustrated in the selections given. Volgono al lido, omai perduto, in tanto s Le memorie la faccia lacrimosa; E vinte le speranze in faticosa Vista s' abbatton sovra il remo infranto.

Ma dritto su la poppa il genio mio Guarda il cielo ed il mare, e canta forte lo De' venti e de le antenne al cigolio: Voghiam, voghiamo, o disperate scorte, Al nubiloso porto de 1' obllo, A la scogliera bianca de la morte. Metre — Third scheme.

Passa la nave mia colma d' obUo Per aspro mar. Passa la nave mia con vele nero, Con vele nere pc '1 selvaggio maro. Ei t' esorta e ti punge, e tu co '1 lento Giro de' pazienti occhi rispondi.

Da la larga narice umida e nera lo Fuma il tuo spirto, e come un inno lieto II mugghio ne '1 sereno aer si perde; E de '1 grave occhio glauco entro V austera Dolcezza si rispecchia ampio e quieto II divino de '1 pian silenzio verde.

Metre — Second scheme. Metre — First scheme. Sacred to the ancients because ofifered in sacrifice; for the poet it is the symbol of labor. The marshes extending along the seashore between Pisa and Civitavecchia, not far from Rome. For there the poet was born, and his lion-like nature and his disdainful lyre may be a reflection of the rugged aspect of his native country.

Oh, quel che amai, quel che sognai, fu in vano s E sempre corsi, e mai non giunsi il fine; E dimani cadro. Ma di lontano Pace dicono a '1 cuor le tue colline Con le nebbie sfumanti e il vcrde piano Ridente ne le pioggie mattutine. Apriva 1' anima pensosa 1' ale Bianche de' sogni verso un' idea. Each line is formed of two quinari coupled together.

Notice that the first qidnario of lines 2, 3, 6, 7, 10, 11, 13, 14 is sdrucciolo. Similarly Petrarch in a sonnet A Valchiuaa: Ben riconosco in voi 1' usate fomne. IS Tu fior de la mia pianta Percossa e inaridita, Tu de r inutil vita Estremo unico fior, Sei ne la terra fredda, 2o Sei ne la terra negra; Ne il sol pill ti rallegra Ne ti risveglia amor.

Metre — The poem is written in settenari arranged in quartine having the following distribution of rhymes: Gira su' ceppi accesi Lo spiedo scoppiettando: Metre — See Pianto Antico. Imitation op Latin Metres. In the fifteenth century there was an attempt in Italy to imitate Latin metres. The quantita- tive system was first introduced and verses were written without consideration for word-accent.

It was altogether a failure, how- ever. Later on it was observed that Latin verse read with re- gard to tonic accent, and not with regard to arsis and thesis, gave the harmony of Itahan verse. Then the vast preponderance of 1 The poet sketches in this poem the usual and typical Italian scenes of late vintage time. Martin's day falls on Nov. To Car- ducci is due the honor of having fixed with laws this form of poetry, that he called Barbara, and of which he is the highest exponent.

La disumanità del carcere riguarda la società intera, riguarda tutti noi. Perchè nega la missione rieducativa che la Costituzione assegna alla detenzione. Perché la civiltà di una società si misura anche dal suo sistema carcerario.

Sarà andato solo per raccogliere un po' di voti prima del 9 aprile? I politici che hanno votato si all'indulto ora sono soddisfatti? Ci sono già i primi bei risultati di questa grandiosa trovata della sinistra, purtroppo appoggiata anche dal presidente della repubblica.

Ci sono detenuti fatti uscire e arrestati qualche ora dopo, c'è chi è tornato sul luogo del delitto cercando di strangolare la moglie ma anche questa volta gli è andata male.

E non mi si venga a dire che il governo sta pensando a delle soluzioni per non lasciare queste persone in balia di se stessi In un paese che si rispetti prima si organizzano le strutture e i servizi adeguati e poi si "svuotano" le carceri.

Qualcuno dei "compagni" ha forse ascoltato Di Pietro? Il Ministro non e' l' unico protagonista della stagione di Mani Pulite. E' forse stato, anzi, il meno influente dei 5 che operavano in quella meravigliosa squadra.

Inoltre nel , il suo atteggiamento disfattista e irresponsabile ci ha procurato 5 anni del peggior governo di tutti i tempi. Questo solo per dire che quel che afferma lui, non e' necessariamente oro colato.

Caro francesco io sono uno che a sempre votato DS ed ora me ne vergogno semtendo Fassino che l'indilto era una cosa da fare, si era da fare ma con moderazione e non mi ricordo piu un demogristiano allatelevisione ha detto che era anche la volontà di papa Voitila, pernso che il papa si riferisse ad ex carcerati di piccoli reati e non di assassini e rapinatori,e non dei Previti ed altri.

Tieni duro di Pietro oppure esci da questo schifo di farlamento. Ciao Beppe è incredibile persino loro se ne vergognano e mandano lettere di chiarimenti ma questo credo che agli italiani non basta hanno fatto l'ennesima legge che fa comodo a loro e poi mandano lettere Intanto i deliquenti fanno le leggi e le persone oneste le devono rispettarle,se non le rispettano finiscono in galera e per loro non ce indulto.

Ieri sera al tg dicevano che gia molti dei criminali rilasciati eran gia stati ributtati dentro Ricordo il faccia a faccia che Prodi e Berlusconi ebbero prima delle elezioni..

La bestia che lo uccise doveva essere in carcere, per lo stupro di una donna,ma era fuori, credo per buona condotta. Gli italiani erano sconcertati e chiedevano pene più severe. Entrambi dissero che in Italia le leggi c'erano, quello che mancava era la certezza della pena. Subito prima delle elezioni.. Penso a tutte le vittime dei "reati minori".. Chi abbuonerà loro l'incubo di una nuova aggressione? Perchè chi subisce un reato si porta dentro il ricordo per tutta la vita..

Fu il primo pensiero di Mastella da ministro della giustizia. D'un tratto era diventato il problema più importante da risolvere, hanno lavorato anche il sabato pur di approvarlo prima delle ferie estive..

Beppe grillo dice che gli italiani sono il popolo che sopporta di più al mondo Caro Beppe, Molti come me hanno sperato che, togliere le redini del comando a Berlusconi fosse il primo dei problemi, solo ora mi rendo conto, che l'uno o l'altro Prodi per noi non c'è differnza, e siamo appena all'inizio ma gia' mi vergogno del mio ennesimo voto alla sinistra. Vedi il ministero dato a Mastella.

L'indulto è solo il primo atto di cio' che quest'uomo puo fare, ma le maggiori responsabilita' non sono altro che da attribuire al capo attuale del governo, perche come diceva il Senatore Agnelli;non c'è niente meglio per approvare leggi di destra, che avere un governo di sinistra.

Per questo, alle prossime elezioni, disertare il seggio sarà per me l'unica alternativa. Credo che l'idulto sia un provvedimento con il quale il governo sia vuol tenere buone le frange più estreme della coalizione. Con questa legge si metteranno in libertà anche persone pericolose per la collettività. Rischiamo di mettere in giro criminali come quell'Alessi che uccise il piccolo Tommy dopo che qualche anno prima aveva stuprato una ragazza e non aveva fatto un giorno di galera.

Progetto di Legge in Italia, quella vera, sopita di secoli rassegnati e di interessi di pochi con le parole di molti, non quella vissuta della repubblica delle banane. In questo modo le case circondariali sono in parte liberate senza colpi di spugna, comodi e suggeritori di una faciloneria tutta tesa al buonismo, di immagine e di accordi sottobanco. Nel frattempo, si avviano concretamente i numerosi progetti di costruzione di nuove case circondariali. Chi di voi mi spiega, non in politichese, ma in italiano comprensibile e concreto, quali i reali reali, sottolineo, non retorici ostacoli ad un progetto del genere?

Mi piacerebbe che gli italiani sapessero mordere per gettare alla polvere quei personaggi che disprezzano le loro paure non quelle astratte ed illogiche di "categorie", verso il "diverso", ma quelle concrete nei confronti di chi, accusato di un reato, è stato condannato e deve ancora terminare di scontare la propria pena o si fanno gioco delle loro intenzioni di voto. Surgelate le pene detentive e pecuniarie, strappati verbali processuali e sentenze.

Ascolto la coralità orgasmica dei miracolati da questi "politici" che languidi sputano la loro devota umanità attraverso i media.

Intanto progetti e appalti per case circondariali, rugosi di decenni su belle parole, continuano a mummificare in silenzio. Ho ancora una piccola osservazione da fare, rivolta soprattutto a questi grandi spiriti umanitari di ritmo new age. E di fronte agli ospiti, con un lungo sorriso di soddisfazione, annunicare di essere splendenti, che ora si sta meglio.

La pulizia è vera e utile se fatta nel tempo. Chi è stato riconsociuto colpevole paghi, senza sconti se non quelli già previsti dalla legge.

Qualcuno mi spieghi che fine hanno fatto i numerosi progetti di costruzione di nuove case circondariali. Immobilismo, tangenti, braccia conserte per tutti? Ed ora, illuminati da pietas improvvisa, lasciamo in tronfia libertà chi ancora deve scontare pene per reati anche gravi. Il popolo schiavo degli interessi di pochi è di nuovo servito, come da seocli avviene. Le poltrone degli eletti sono calde e la rassegnazione degli elettori fermenta.

Il problema di fondo e' la meschinita' del popolo italiano! Pensiamo tutti al nostro orticello e basta poi tutto il resto alle ortiche! Saremmo dovuti scendere in piazza come le "corporazioni" di categoria che hanno anche il diritto di picchiare i giornalisti in piu' di un occasione Genova insegna e insegna bene! L'unico sistema per licenziare i nostri dipendenti sarebbe rimanere tutti a casa alle prossime elezioni Comunque ammiro la tenacia e la coerenza del caro Di Pietro che come al solito non ha paura di esternare la verita' Caro Beppe, sono un tuo grande ammiratore e estimatore, ma abbiamo un pensiero politico distante, anche perchè non è difficile capire da che parte stai.

Comunque sia hai il mio massimo rispetto, sia come persona che come comico. Non spreco una parola per commentare questa legge dell'indulto, non lo merita. Ebbene, ho una richiesta da farti. Mi permetto di farti notare che nel tuo spettacolo parlando riguardo alla guerra dell'Iraq quesione Gustavo Selva-La missione in Iraq l'abbiamo mascherata come missione di pace per avere il si' del Quirinale dicesti: Spero vivamente userai lo stesso metro di giudizio nei tuoi spettacoli a venire anche per il nuovo governo Prodi.

L'indulto è una grande scusa non una soluzione. Le carceri si riempiranno di nuovo in pochi mesi visto che la maggior parte sicuramente tornerà a delinquere. Il gatto e la volpe si sono rimessi in società. Che vergogna quasi quasi cambierei nazionalità. Ridicoli buffoni e la cosa più bella è che tutti i politici che mai leggeranno i nostri commenti sapete cosa farnno? Ci rideranno dietro per i fantocci che siamo.

Niente da dire continuiamo a migliorare. Non meritiamo questi politici! Il problema del sovraffollamento nelle carceri è solo una scusa. Il sovraffolamento si risolve solo costruendo più carceri nel breve e cercando di eliminare le cause che portano a compiere reati nel lungo periodo. Oggi la destra e sinistra hanno fatto l'errore più grave dal dopo fascismo, hanno stimolato i criminali a compiere nuovi reati, hanno aumentato la pericolosità nella società civile, non hanno premiato chi veramente si meritava un atto di clemenza ed infine hanno distrutto quel poco di fiducia che la popolazione aveva ne confronti della politica e nella giustizia!

Prego a tutti i D'Ambrosio e Di Pietro di non mollare, il popolo è con voi! PS Le minaccie di dimissioni non funzionano e comunque sono l'ultima soluzione. Se si usano devono essere portate al termine. Di Pietro ha fatto un solo errore, di fronte a questo scempio dell'indulto: A me un governo che esordisce con questa legge-vergogna fa ribrezzo. Carissimo Di Pietro predichi bene e razzoli male, avevi una possibilità per farci veramente credere che non eri d'accordo con quell'interdetto di Mastella, e cioè minacciare di far cadere il governo.

Ma non lo hai fatto, quindi per me che prima ti stimavo per i tuoi principi di giustizia e lealta hai perso dei punti e quindi sei come loro, bugiardi perche hanno approvato una legge che non era nemmeno nel loro programma, e menefreghisti della sicurezza e tranquillità del cittadino in quanto ci mettiamo per strada tantissimi potenziali e futuri assassini e pregiudicati che torneranno sicuramente a fare del male ancora..

Ora chi dobbiamo ringraziare Dio perdoni questi stolti ed incapaci Sarebbe interressante visitare il sito di menphis75 e di David Icke sono ricchi di informazioni utili.

La posizione di Di Pietro non mi piace proprio! L'indulto è ignobile indipendentemente dal reato commesso. E chi fa rapine o chi uccide? Da come fa capire lui chi ruba miliardi è peggio di chi uccide. Dice che non se la sente di far tornare il Paese alle urne e di permettere il ritorno di Berlusconi.

Purtroppo è poco credibile. Se esce dalla coalizione lui non si ritroverà più al potere.. Preferisce stare in disaccordo con i suoi alleati ma rimanere al potere. In fondo lui è come tutti gli altri e come Berlusconi è attaccato al potere. Non se li merita tanto. I punti del commento sono comprensibili e, se accolti porterebbero ad annullare in toto atti di clemenza come l'indulto o l'amnistia. Non voglio qui affrontare la questione, a me pare che il punto di Di Pietro sia un'altro: Circa la questione delle dimissioni, sicuramente queste pongono il dimissionario al di sopra delle critiche che invece vengono fatte nel commento a Di Pietro.

Purtroppo talvolta sono poco utili ed il compromesso sembra più efficace, inoltre il biopolarismo e qui non volgio aprire un tema enorme impone piuttosto la logica del compromesso.

Suggerisco di non pretendere sempre che si sia "duri e puri" altrimenti non si va lontano. Caro Di Pietro, ti ho sempre stimato e continuo a farlo.

Ma davvero volevi salvare l'Italia con caruso, er mortazza e compagnia? Qui due sono le cose,o vai solo contro tutti e noi ti facciamo presidente della Repubblica, o meglio ancora torna a fare il magistrato e fai scoppiare un'altro scandalo che ce n'e' davvero bisogno. Caro Ministro Di Pietro, Scrivo dopo l'approvazione dell'indulto, per chiedere a lei e al suo partito di far cadere questo governo, che ha promesso di fare dell'Italia un paradiso perduto, e purtroppo ha dimenticato da qualche parte il paradiso Mostri a me e all'Italia che alle parole seguono i fatti.

Mi restituisca la voglia di andare a votare che il vecchio governo mi aveva tolto, e che questo non sta facendo nulla per rendermi. Io penso che la sinistra alleandosi con la destra per questa scandalosa legge ha fatto anche molto bene il gioco della destra! In un colpo solo sperava di far cascare il governo per riprenderne il potere e allo stesso tempo salvare i suoi coinvolti negli scandali che ormai ci hanno abituato a dover sopportare.

Sanno che non abbiamo alternative per poter cambiare visto che si sceglie dal peggio e il meno peggio!!!!!!! Io da italiana debbo solo avere l'alternativa a scappare da questo paese???? L'idulto è l'ennesima ingiustizia che viene recata al Paese ed agli Italiani.

Dal mio profondo senso di nausea scaturisce l'intenzione di lasciare bianca la prossima scheda elettorale. Mi disgusta vedere come quelli del centro-sinistra siano i migliori alleati di Berlusconi, Previti, ecc. Provo profonda vergogna nel dover guardare negli occhi i miei connazionali italiani, come me residenti all'estero, a fronte di una tale porcata. Nella politica degli ultimi anni governo di destra e sinistra abbiamo assistitio a proposte di legge che spesso si sono dimostrate dei polveroni, io, come tanti, ho avuto l'impressione che molte proposte di legge vengono fatte per sondare la sensibilità dell'opinione pubblica, ottenendo, la promessa per i carcerati dell'assoluzione e quindi il loro appoggio politico, che non è poco e dall'altra la giusticazione di non aver messo in atto la legge perchè l'opinione pubblica non approva!

Quindi due piccioni con una fava. Nonostante la delusione e il rammarico che persiste in me, per questa legge, spero che si tratti di un'altra finta legge! Dato che ci credo ancora nella giustizia e negli ideali di una sinistra camaleontica. Puoi sempre votare per l'"Italia dei valori" Mi domando come mai il sig. Di Pietro non si ricorda della precedente esperienza nel governo Prodi.

E' pur vero che la speranza è l'ultima a morire ma santiddio!!! Fino a ieri ero di sinistra, ma che ci sia al governo il dipendente Prodi o il dipendente Berlusconi non cambia nulla D'ora in poi votero' scheda bianca, forse e' realmente l'unico modo che resta per fare sentire il proprio dissenso. Io sto con Antonio Di Pietro. Contro il ribaltamento della logica e dell'etica, per la promozione di una società basata sul rispetto delle regole, unica garanzia per chi non vuole farsi vassallo o cercarsi un protettore, sostengo Antonio Di Pietro.

Il centrosinistra pagherà l'indulto dale prossime elezioni in poi. Salve a tutti, sono un cittadino straniero. Vorrei esprimere la mia totale indignazione per il modo in cui, come dice Di Pietro, questa banda Bassotti ci ha trattati. A me non disgusta tanto che Previti esca fuori, perché comunque lui è quasi libero.

Quello che mi ha ferito di più invece è l'attegiamento che la sinistra ha avuto nei confronti delle persone che le hanno permesso di sedersi sulle poltrone.

Ci hanno trascurati, umiliati, ignorati nella maniera più totale ed irresponsabile. Mi vengono in mente le parole di Prodi a inizio legislatura: Da oggi in poi voto solo scheda bianca. Credo che dobbiamo farci valere di più, e con il nostro voto fargli capire che hanno commesso un errore clamoroso.

Carissimo, scusa se ti disturbo.. Ora non mi sembra che si possa andare fieri di chi ha votato per dare la libertà a quelli che hanno causato la morte di innocenti vedi la tragedia dell'aereo a Linate, oppure di chi ha prosciugato i conti correnti dei correntisti ignari, oppure di chi a debiti per milioni di euro con soldi statali, oppure chi falsa i bilanci. Lo sai che nalla tanto decantata America il falso in bilancio e delitto federale e lo sai che se noi fossimo in america il tuo Silvio non so come sarebbe messo.

Io non voglio discutere la tua passione politica perchè non ne sono all'altezza ma penso che prima di inneggiare ad una persona come Silvio bisogna fare molta attenzione.

Anche se gli riconosco il alcuni casi un fondo di verità in quello che dice. Ti ringrazio per i secondi che mi hai dedicato. Di Pietro non ha fatto tanto chiasso, ha fatto quello che era giusto fare, informarci e sensibilizarci sulla cagata che stava portando avanti il parlamento.

Poi perchè dici forza silvio? Non sono solo a sentirmi in un profondo disagio difronte a queste leggi impensabili fino a qualche tempo fa, appunto, fino a prima delle elezioni, perchè se lo avessimo saputo prima, credo che i risultati non sarebbero stati questi.

Mi dispiace ancor di più pensare seriamente di andare in un altro paese. In un paese dove la giustizia non è uguale per tutti speriamo che almeno l'ingiustizia lo sia Grazie Ministro Di Pietro! Caro Di Pietro, sono completamente disorientato Mi risulta inconcepibile che la prima legge votata risolva un problema certo spinoso, ma certamente di secondo piano senza voler esprimere un giudizio sulla giustezza della ingiustizia Ma la cosa che più sconvolge è che si vada a risolvere, è vero, i problemi di chi ha collaborato e governato precedentemente, ma comunque anche di quelli di chi stava all'opposizione Unipol.

Cosa si puo' fare? Non ci resta che rammaricarsi tra di noi nella segreta speranza di far emergere una opinonione contraria che è comune alla maggioranza del paese. Non è molto, ma è il massimo che possiamo fare Uno schifo le sentenze sul calcio , per l'indulto io speravo che la nazionale non vincesse i mondiali , cosi' non avrebbero avuto la scusa.

Ma che cazzo di paese è quello dove se la nazionale di uno sport vince la massima competizione le carceri vengono svuotate? Ma che cazzo di guidici abbiamo dove prima ti condannano e in 2 grado quasi ti assolvono? Ma perchè io le tasse le devo pagare , quando il paese è pieno di stronzi che inciuciano , sprecano i soldi pubblici ,raccomandano , privilegiano , prevaricano , fanno carriera solo per anzianita' di servizio?

Ma questa legge dimostra l'esatto opposto. Stà all'opposizione ma le leggi a favore dei ricchi impostori vengono fatte lo stesso! Grazie per il vostro impegno, Daniele Cattani. Non ho piu parole, stiamo andando sempre piu in basso, avete sentito al tg della signora, ha paura che esca il figlio dal carcere???

Ci sarebbe da dire tanto che non bastanno queste pagine, pero se non ci svegliamo in tempo qua andra sempre peggio. Molto bene, i servizi sociali in Italia sono sottodimensionati, ricevono pochi finanziamenti e non hanno i mezzi per svolgere quello che dovrebbe essere il loro lavoro almeno secondo le normative: Ed ora anche di persone che pur essendo fisicamente sane hanno volontariamente causato un danno alla società!

Bene bravi, diamogli un premio! Ma qualcuno ha sentito qualche sociologo prima di emanare la legge? Qualcuno ha indagato sulla condizione in cui lavorano i servizi sociali? Secondo me questi piani resteranno un'incompiuta, poiché non si é ancora sentito da nessuna parte un'implemento di risorse e di personale da destinare a tali programmi.

E bella immagine che dai dell'Italia all'estero.. Secondo me bastava calciopoli! Tempo 6 mesi e tornano tutti dentro i poveracci La legge sull'indulto è stata approvata. Quelli che sono stati vittime di un reato dovrebbero gioire perché hanno evitato il carcere. I nostri "magnanimi" politici infatti, abituati agli scambi, avrebbero potuto liberare i delinquenti e mettere in carcere, al loro posto, le vittime.

Questa volta per fortuna non lo hanno fatto. Pericolo scampato per le vittime. Visto il comportamento di questa maggioranza politica che, pur di rimanere attaccata al potere, è capace di tutto, voglio solo dire che quando al governo c'era Berlusconi, il procuratore capo di Milano, dott.

Saverio Borrelli disse agli italiani "resistere, resistere,resistere" ma adesso che c'è Prodi che forse ho sbagliato a votare bisognerebbe dire"resistere, esistere,resistere, resistere,resistere,resistere".

Premetto che ne capisco poco di politica, ma mi sembra che LORO ci prendano tutti quanti per il culo, destra, sinistra, centro, nord o sud che siano. E' tutta un' incredibile buffonata, ognuno fa i suoi interessi e di conseguenza le sue cazzate una volta al potere, di qualsiasi schieramento esso sia. Mi viene da dire che l'on. Prodi ma poi poverino, lui secondo me è messo in mezzo "predica bene e razzola male" io mi auguro che questo sia l'unico compromesso che si fa con la Casa delle Libertà altrimenti , come si suol dire "dalla padella alla brace".

L'unica ripeto che contradistingue una controtendenza e riapre la speranza che finalmente qualcosa di buono possa cambiare, se la memoria non viene offuscata dalle ciarle dei parolai dei salotti televisivi. Ho votato Italia dei Valori alle ultime politiche, quasi d'istinto, mossa dalla sensazione che fosse l'unica soluzione possibile di non-compromesso, l'unica che mi avrebbe risparmiato la penosa scelta del male minore. Leggo la mail del dr Di Pietro. Ha minacciato le dimissioni. Bene, sarebbe utile che le desse ed insieme a lui in tanti , non fosse altro perchè il suo malumore era nei reati fiscali, e non in quelli di omicidio..

Condivido completamente l'operato del ministro Di Pietro in merito al colpo di spugna dell'indulto. Sono veramente senza parole e in attesa di spiegazioni per la posizione assunta dal dipendente Bertinotti che fino a ieri da me era ritenuto persona con sani principi morali anche se con una posizione politica da me non gradita. Mi piacerebbe far sentire la mia posizione con maggior forza ma non so proprio cosa fare.

Posso solo inviarti un sostegno economico per occupare spazi giornalistici e televisivi che incoraggino sempre più i vari "Don Chisciote" che con rettitudine sostengono battaglie gigantesche. Dobbiamo conquistarci la libertà di parola sui giornali strumentalizzati utilizzando la loro arma: Buon lavoro dipendente Di Pietro. Credo che la nostra Costituzione era davvero da modificare nella parte relativa alla vigente democrazia rappresentativa, concepita in modo assoluto.

Non reputo infatti sensato che davanti a tante proteste degli italiani, come nel caso in questione, non si possa far nulla per fermare "quattro" parlamentari che sulla carta dovrebbero attivamente rappresentarci. Almeno in questi casi potrebbe, dunque, proporsi una votazione, eventualmente anche elettronicamente o on line per ridurre le spese e facilitarne la tempestività.

Credo che la vera democrazia potrebbe camminare anche su questi binari! In Italia vige peraltro il divieto di mandato imperativo e cioè i deputati o senatori una volta eletti non possono essere rimossi dal popolo, in seguito al mandato conferito, per il periodo della legislatura.

Io reputo invece che tale norma, per casi particolarmente gravi, andrebbe riformata, dando al popolo il potere sovrano che per diritto gli appartiene. Non ha senso che il Parlamento eletto dal popolo e rappresentativo di esso possa trovarsi in contrasto con la volontà degli elettori e che peraltro i cittadini, neanche in casi eccezionali, possano far nulla per prendere in mano le redini della situazione!

Tra l'altro, adesso verrebbero tutelati gli interessi di svariate brave persone che eviterebbero la loro permanenza in un istituto di detenzione e si ritroverebbero a fare soggiorni incantevoli con gran parte dei soldi dei truffati.

Importante è comunque mandare in galera il poverello che ruba per sfamare i propri figli e magari ha finanche l'aggravante di essere recidivo.

Questo si che è un vero ladro e magari non gli è concessa neppure la condizionale!! Sono d'accordo con lei su tutto ma possibile che lei si preoccupi solo che l'indulto favorisca chi ha commesso reati finanziari con conseguente beneficio per molti suoi accusati e non chi ha commesso reati che hanno offeso la persona furti vari,microcriminalità ecc.

Esisterà mai un governo che farà una legge a favore dei cittadini onesti? Sà che per loro entrare ed uscire dal carcere è semplicemente una routine come per l'impiegato andare la mattina in ufficio? Mi dispiace per lei ma tra il centrodestra di Berlusconi e il centrosinistra di Prodi io ho scelto l'astensione per non sporcarmi le mani. E d'altronde che fortuna avere un Ministro di Grazia e.. Certo pertanto di trovare un giorno clemenza anche per le mie vicende stradali, vado a dormire felice, che del doman davvero non vi è certezza..

Grazie per lo sfogo che mi sono potuto concedere. Tutta la mia stima e la mia solidarietà vanno al "fegato" degli italiani e primo fra tutti a quello del Ministro di Pietro perchè ho votato DS e non IdV maledizione!!?? Non sono andata a votare alle ultime elezioni politiche Sono iscritto da sempre e per ora Visto che questo Governo non possiamo farlo cadere perchè altrimenti tornano gli inquisiti indultati voglio rassicurare il Segretario del mio partito del fatto che, oltre che con lui, sono gravemente indignato anche e sempre più con Berlusconi perchè la sua esistenza motiva in eterno?

E' utopico poter pensare di creare un movimento di "scontenti" che possa influire sulle decisioni prese dai ns. Ringrazio di cuore Beppe Grillo che mantiere accesa una piccola luce in questo mare di oscurità e mi appello a lui per poter pensare di allargare, oltre il limite dell'azione di un blog, la possibilità di trovare il modo per poter arrivare a tutti cercando di scuotere le anime "sopite" degli italiani.

Io, sono pronto a dare un mio personale contributo economico nei miei limiti , perchè penso che sia ora di intervenire con maggior vigore.

Un saluto a Beppe ed a tutti voi. Io e mia moglie siamo rimasti esterefatti. Nonostante per tutta la vita io abbia creduto nella superiorità morale e negli obiettivi fondanti della politica della sinistra, oggi mi sento, per la prima volta, profondamente disgustata dallo spettacolo che la maggior parte dei parlamentari del centro-sinistra ha dato di sé nel deliberare in merito all'indulto e, soprattutto, alle varie proposte di emendamento; sentendomi pienamente concorde con le parole illuminanti di D'Ambrosio e di Di Pietro, mi sento delusa e tradita dall'atteggiamento di buona parte dei componenti della maggioranza parlamentare.

Come è stato possibile che dopo i moniti di persone capaci e competenti come Di Pietro e D'Ambrosio abbiano quasi tutti acriticamente votato contro ogni emendamento?

Se è possibile che alcuni di loro siano stati veramente indotti all'indulto da spirito umanitario, se riesco a credere che qualcuno, poi, sia stato realmente guidato dalle richieste fatte tempo fa da papa Giovanni Paolo II, non mi capacito del voto dato dai più a favore di un indulto che comprenda anche reati gravi contro la persona o di natura fiscale e finanziaria -ai danni pure della Pubblica amministrazione - e, dulcis in fundo, il voto di scambio politico-mafioso.

Visto che la realtà mi ha troppo delusa, stanotte spero almeno di trovar rifugio in un bel sogno: Caro Beppe ho votato purtroppo per questa sinistra alle ultime elezioni.

Sono nauseato dalla legge sull'indulto appena approvata e dal comportamento del dipendente Mastella sigh. Spero che questo governo possa cadere presto in modo da lasciare il compito ai guerrafondai e ai soliti furbini di destra. Gino Strada diceva che Berlusconi e Prodi erano uguali. Non ci credevo,povero illuso,ma aveva proprio ragione.

Come è possibile che passi qualcosa che è osteggiato dalla stragrande maggioranza degli italiani? Clemente si è svegliato male stamattina,certe ironie di Beppe Grillo proprio non le ha digerite. Mentre Lei ci sfodera sotto la canicola di agosto un piattino scondito e mal digeribile, se poi il Beppe di Genova che da anni si batte per il parlamento "pulito",un pochino si incazza,mi sembra abbia tutte le motivazioni per farlo.

Molte trasmissioni televisive in questi hanni ci hanno mostrato come ci siano moltissime carceri in disuso in vari posti del bel paese,si potrebbe cominciare a risistemare quelle mi sembra che sarebbe perlomeno il minimo da fare. Se la sedia le sta stretta vada da Prodi e si faccia cambiare poltrona e ministero ma non ci venga a fare le sceneggiate napoletane da ex democristiano perche letteralmente ci siamo rotti le palle di certi politici che prima tirano il sasso e poi nascondono la mano.

Di Pietro, Lei ci ha dimostrato, con l'inchiesta di "mani pulite" di non temere niente e nessuno. Ora, se lei pensa che i suoi colleghi la ignorino, ma nello stesso tempo vogliono tenersi i 25 rappresentanti tra camera e senato per mantenere la maggioranza, ESCA subito da questo Governo e ritorniamo alle urne.

Saranno altri ad avere i rimorsi di coscenza sempre che gli sia rimasta e non certamente chi ha dimostrato al Paese, che le vie giuste, se si fanno le cose con serietà ed ONESTA' si possono trovare. Giusto il discorso di Franco sul rapporto costi-benefici e anche se sono ateo concordo con chi si ricorda qualcosa che ebbe a dire Giovanni Paolo II quattro anni fa in Parlamento.

E' vero come dice Andrea che c'è molto di Montanelli in quel turarsi il naso e accettare questa legge sull'indulto come male minore ma vorrei tanto che Di Pietro, fascisti e leghisti avessero almeno provato a fare la inqualificabile sceneggiata di oggi quattro anni fa, nell'ottobre , e alla presenza di Sua Santità.

Non potevano i secondi e i terzi perchè facevano parte dell'allora maggioranza di governo? Bella coerenza e bellissimi ideali i loro, sfruttare il Papa più popolare del mondo e poi l'anima forcaiola della gente comune, e ogni volta al momento giusto! E che dire di Tonino? Lui al governo non c'era quattro anni fa, perchè non inscenare allora la Cernaia di oggi?

Non era parlamentare nel ? Ma stai attento, me lo devi spiegare veramente bene che ci azzecca con la civiltà giuridica discendente dal diritto romano la negazione di un diritto pacificamente acquisito nelle legislazioni di quasi tutto il mondo conosciuto, comprese le dittature sudamericane e asiatiche. Scusate ma non riesco proprio a capire una cosa In pratica verranno esclusi dalla riduzione del carcere per tre anni i condannati per reati di tipo mafioso, di tipo terroristico, riguardanti la sfera sessuale pedofilia, violenza sessuale, ecc o il sequestro di persona.

Pensavo che con il precedente governo si fosse toccato il fondo,ma questi sono arrivati con pala e piccone per scavare e andare sempre più giù. DI Pietro non ti ho votato ma sono con te e con tutti quelli che si oppongono a questo schifo.

Sono molto deluso ,guarda caso la legge se verra' approvata arriva nella bufera calcio, guarda caso le pene sono state scontate una cosa che reputo vergognosa non solo per l'Italia ma soprattutto perche' ci guarda in Europa che come sempre ci dara' l'etichetta di mafiosi, pensate il signor Carraro , uno dei piu' grandi mafiosi in Italia ha una liberta' assoluta nel secondo processo si e' scelto i giudici i suoi amici , l'anno scorso una squadra come il genoa fini' in C1 per una peccatello la juve per 40 solo in serie B, non parliamo del Milan non poteva perdere un secondo oneroso contratto e quindi il potere ancora una volta si e' fatto sentire, dopo il mondiale sembrava che si ripartisse con il piede giusto e invece , ancora danno la possibilita' a un tipo come Luciano Moggi di parlare lui dovrebbe stare dentro in carcere e scontare la pena con il lavoro manuale e invece parla e la gente lo sta sentire , per non parlare di giornalisti corrotti dal sistema!!

Buongiorno Beppe, Mi pare che chiunque sia al governo si faccia gli interessi suoi. Al solito promettono ma cercano tutti di arraffare perchè non sanno se domani saranno ancora in sella. Ma quello che fa piu' inc MANCA totalmente il senso del limite. Una frase che non viene più usata e che secondo me racchiude molto di quello che dici nei tuoi spettacoli è 'usare la diligenza del buon padre di famiglia'.

Ora la famiglia puo' essere intesa anche in senso largo come comunità. A nessuno è stato prescritto che deve fare il politico, oggi lo si fa per convenienza ed interesse. Il sorrisino sulla faccia diceva.. In fondo è un monellaccio!.. Si considera al di sopra.

Ora Beppe io direi che è venuto veramente il momento di dire basta! Fino ad ora non sei entrato direttamente in politica, ma tutti gli atti che stai facendo sono politica! Io direi che dovresti cominciare a dare consistenza alla enorme base e al seguito che hai per il bene di tutti e creare almeno un movimento volontario ma che cominci a mettere la faccia durante le consultazioni elettorali.

Mi piacerebbe sentirti su questo argomento. Bravo Tonino, picchia duro Comunque dici che Di Pietro non parla bene l'italiano, ma tu hai problemi a scriverlo! Ha le idee chiare ci vuole l'h! Scusa, ma non posso vedere gli errori grammaticali. Prima che sia troppo tardi. IL centro sinistra non tornera' piu' al governo alle prossime elezioni.

Sono in moltissimi a dirlo seriamente. Questo e' un punto di non ritorno. Che delusione, caro Di Pietro noi Italiani siamo condannati a turarci sempre il naso, credo che non saremo mai una nazione veramente democratica, dove il male è il male e il bene è il bene, e pertanto chi sbaglia paga. Sono molto deluso, io la seguo con molta attenzione da alcuni anni, ma credo che questa sinistra deludendo sempre più i suoi sostenitori, consapevolmente, o inconsapevolmente stà portando questo paese verso una pericolosa china.

Le auguro buon lavoro, e che la parte ed i valori che lei rappresenta possa, nel tempo crescere sempre più. Ciao a tutti, ma alla fine dei conti per cosa ci stiamo scandalizzando? Per Previti che a 70 anni suonati non si farà manco un giorno di galera? Per Cragnotti, Tanzi, Fiorani, Consorte che stanno già fuori e sappiamo tutti che per attenuanti e robe strane non finiranno mai dentro?

Se non sbaglio l'indulto allevia la pena ma non cancella il reato, quindi l'onta resa. L'italia intera con i sui rappresentati s'era impegnata con Giovanni Poolo a concedere un provvedimento di clemenza e in quell'occasione non mi sembra di ricordare server offline a causa di migliaia di messsaggi di protesta. Non vi nascondo che da fastidio anche a me, ma se questo è il prezzo che devo pagare per pagare meno un cazzo di sciroppo e non girare ore la domenica per comprarlo ben venga o per avere finalmente una legge sul conflitto di interessi, sono disposto a pagarlo.

A volte seguire le ragioni del cuore è pericoloso e fa fare scelte errate; è meglio fermarsi, riflettere. A meno che non si trovi qualche convenienza a calvacare l'onda e purtroppo anche in queste legislatura ho visto parecchi fantini a partire dall'elezione del presidente del senato alla composizione del governo.

L'italia ha bisogno di parecchi cambiamenti, che nei cinque anni passati non sono arrivati e sicuramente se cade il governo non verrano neanche nei prossimi.

Come pochissimi altri hai colto il nocciolo del problema, e mi meraviglio che in un sito tanto variegato di opinioni spesso assolutamente qualificate e frutto di ragionamenti responsabili oggi si possano leggere solo come piccolissime mosche bianche commenti in controtendenza come il tuo. E' vero che c'è molto di Montanelli in quel turarsi il naso e accettare questa legge sull'indulto come male minore ma vorrei tanto che Di Pietro, fascisti e leghisti avessero almeno provato a fare la inqualificabile sceneggiata di oggi quattro anni fa, nell'ottobre , e alla presenza di Sua Santità.

Mi sembra che la maggioranza che io ho votato, confidente potesse rappresentare una discontinuità con il precedente Governo, abbia cominciato malino. Ma se il calare le braghe con i tassisti o la posizione timida in Europa sella ricerca sulle staminali potevano essere peccati "veniali" o di gioventù, beh, questa dell'indulto è un'operazione premeditata e volontaria.

Abbiamo come Ministro della Giustizia Mastella è uno scherzo? Perchè non Fede alle telecomunicazioni e la Fallaci all'immigrazione? LItalia è diventata il paese di condoni,indulti, tarallucci e vino Ma chi è il consulente di Mastella?

Sono d' accordo con te. La prego percortesia, resista e faccia di tutto per impedire la delibera da parte di questo Parlamento, dell'ennesima legge scandalo dopo quella che ha abolito il falso in bilancio. La prego, almeno Lei, non ci deluda! Se dovesse passare una legge del genere penso che gli italiani, quelli onesti, che credo essere la maggioranza, perderebbero definitivamnte la loro già scarsa fiducia nelle Istituzioni e nella Giustizia.

Metta i bastoni fra le ruote all'approvazione di di questa legge "scandalo" fino alla fine L'Italia onesta è al Suo fianco! A parte la lotta che sta facendo l'Italia dei Valori per l'indulto che condivido, non capisco cosa faccia questo partito, che si dice migliore degli altri, per un caso come il mio, anzi i casi come il mio.

Grazie e buona giornata a tutti. Di conseguenza, anke Wanna Marchi e la figlia potranno usufruirne: Quali "maghi" avrebbero potuto fare meglio? Non la Marchi o la figlia, né Do Naisimento o Campana. Stavolta i ciarlatani son stati i politici ke non hanno tenuto conto della gravità dei reati commessi. Se hanno escluso i delitti di associazione sovversiva, mafiosa, contro i minori, violenza sessuale, tratta di xsone, sequestro di xsona, usura ecc.

Come ha scritto in una sentenza del '96 il dr. Forse ki difende i "maghi" non sa bene cosa offrano e a ke prezzo. Ci sono quelli ke vendono i numeri del lotto o il modo sicuro di vincere al gioco.

Altri, la maggioranza, fanno le fatture: Il diffondersi di questi fenomeni è segno di decadenza culturale e spirituale di un popolo. Allo stesso modo, impedire ke i responsabili di simili raggiri paghino il loro debito con le vittime e con la società è segno d'irresponsabilità e connivenza.

Sxiamo ke non sia anke questo il motivo x cui il voto è stato bipartizan. Scusate ma se il problema riguarda il sovraffollamento delle carceri, non sarebbe più opportuno costruirne delle nuove???? Altre spese, polizia penitenziaria, servizi, direttori di carceri, ecc.

Vogliamo l'indulto o non lo vogliamo? Una volta tanto, il problema è di facile soluzione. Se non lo vogliamo, come non detto. Ma se lo vogliamo, si debbono fare i conti con una semplice realtà: Che sia un inciucio non ci piove.

Ma non potrebbe essere altrimenti: Che vogliamo quindi fare? Facciamo saltare tutto o, fatti due conti tra i costi e i benefici, ci turiamo il naso e subiamo le richieste, o chiamiamolo anche il ricatto, posto da chi dispone dei restanti voti necessari per poter approvare un provvedimento che alleggerirà le carceri italiane di circa Vuoi l'indulto o no?

Uso una famosa frase di Martin Luther King: Io ho un sogno, io sogno una società dove il disonesto sia chiamato disonesto e non furbo o colui che è in gamba perché frega il prossimo, sogno una società dove l'onesto non sia considerato sciocco o ingenuo, o idealista, ma colui che con dignità, coraggio, e senso civico sia additato da esempio per una società degna di questo nome.

Sogno una società civile dove essere evoluti non significhi avere una bella macchina o tre cellulari, ma avere rispetto per se stessi e di conseguenza rispetto per il prossimo e per la società di cui facciamo parte. Io sogno che il politico pensi veramente al bene comune, e non a se stesso o a colui che lo foraggia, e che le sue parole non siano vuote e altisonanti, ma prive di significato, ma coerenti e seguite da fatti concreti, sogno politici che siano al servizio della società, e non privilegiati o peggio parassiti.

Io sogno che tutto questo non resti solo un sogno, ma che qualcuno trovi un giorno la forza e la dignità per provare, anche solo provare, a creare una società civile, dove come in un vecchio film di De Sica "buon giorno" significhi veramente "BUON GIORNO", un giorno degno di essere vissuto. Cara Alessandra Caselli, non ho capito o non voglio capire il senso del tuo commento?

Col tempo si ottengono tutte le risposte!! Sei persone della mia famiglia hanno votato per la sinistra, questa sinistra! Sono pentita schifata e mi sento presa per il c! Gentili signori Prodi ,Rutelli,Fassino,e Bertinotti ottimi Robin Hood del popolo dei lavoratori dipendenti, della gente onesta, ci avete fatto sognare un'Italia nuova, pulita, giusta e per questo lo sdegno che provo per voi è solo in parte mitigato dall'ammirazione verso l'unica persona che contro tutto e tutti dimostra onestà e coerenza con le proprie idee, vale a dire Antonio Di Pietro.

In futuro non mi fregherete più, a voi stanno a cuore solo gli interessi delle vostre tasche già piene e più ne avete più ne volete Forza Di Pietro siamo con te! Non potrei essere più d'accordo. Aggiungo che anche i media, salvo rare eccezioni, La Stampa di Torino, sia tuitta allineata a difesa di questa classe politica Berlusconi dimostra una rinnovata sensibilità Non ho parole per descrivere l'indignazione che provo. Grazie Di Pietro e grazie Beppe, non mollate!! Di Pietro ha ragione sul merito, non nel metodo.

Doveva chiedere espressamente al governo una legge quadro sulla giustizia. Io personalmente sono d'accordo sull'indulto, ma se non c'è una legge alla base si ritorna a carceri strapieni come quelli attuali. Di Pietro allo stesso tempo nel suo ruolo da ministro si contraddice perchè accetta grandi opere come il Mose che sono opre alla cui base vi sono mazzete e accordi mafiosi, che si arrabbi anche su questo e la smetta di imitare Galan!

Marcia indietro e rimessa nel cassetto delle bandiere arcobaleno, dopo tre anni di scioperi contro le missioni di guerra a detta loro, adesso votano il rifinanziamento, anzichè andare in Libano a sventolare l'arcobaleno per creare la pace utopistica della sinistra.

Beoti coloro che hanno scioperato e perso ore e salario per poi votare questa presa in giro. L'Italietta è tornata, d'altra parte questa è sempre stata, eccetto l'impero romano e il periodo del Duce. Lo so che Aurigi storcerà il naso per questo ma da amico e sempre tuo lettore devi comprendere che piaccia o non piaccia questa è storia!!!!!! Sono contento di vedere che combatti per quello in cui credo, è raro,e per una volta mi sento rappresentato veramente.

Sono completamente d'accordo con Michele che mi ha "rubato" le parole dalla Forza Di Pietro e combatti per noi! Grazie di esistere Antonio. Meno male che la sinistra aveva detto di essere diversa dalla destra ma con questo incuccio avranno il premio incoerenza dell'anno.

Ho fatto un sogno premonitore. O forse un incubo dipende dai punti di vista. Qusta sarà la prossima squadra di governo. Clemente Mastella Ministro degli Interni: Salvatore Riina Ministro della Giustizia: Bernardo Provenzano Ministro delle Tangenti: Silvio Berlusconi Ministro del Racket: Vanna Marchi Ministro del Giuoco Calcio: Luciano Moggi Ministro delle Cazzate: Pecoraro Scanio Ministro dei problemi semplici che diventano complessi: Faustino Bertinotti Ministro per l' invenzione di nuovi problemi: Oliviero Diliberto Ministro per l' ottenimento della poltrona: Tratto dal sito della Mussolini non sono con lei ma ammiro questa iniziativa La lista dei reati che beneficeranno dell'indulto Si riportano salvo errori e omissioni i reati più importanti che beneficeranno dell'indulto.

Dio salvi la regina ma affondi questo governo con tutti i mafiosi che hanno votato l' indulto!!! Perchè non fare una lista includente tutti i parlamentari che saranno enormemente avvantaggiati nel caso in cui passasse questa legge di indulto?

Perchè non fare una lista includente tutti i parlamentari che saranno enormemente avvantaggiati nel caso passasse questa legge di indulto? Sarà che il berlusconismo ha fatto in modo che ci si abituasse a tutto, ma è davvero possibile tollerare tutto questo in silenzio? Ad esempio che il Ministro del Lavoro invece di concentrarsi sui problemi dell'occupazione e del welfare continua a menarla sulle pensioni o che Ferrero reggente delle Politiche Sociali invece di occuparsi del sostegno al reddito dei più deboli ci rompe le palle con la storia delle droghe leggere.

Mastella sembra essere stato condannato dal Signore visto che quando apre bocca lo fa solo per dire cazzate ammorbanti ma non trova il tempo per pronunciare una parola che sia una sulla scarcerazione di quel Cosa c'è da dire ancora? Che forse era meglio un lestofante mal vestito da politico, ma del quale si sapeva bene che era un lestofante e da tale doveva essere trattato, che un politico che cerca di far passare per bellezze mirabolanti delle autentiche porcherie.

Che forse questo non è il meno peggio ma il molto peggio. E che se quell'altro curava i propri interessi, questi continuano a curarglieli e nemmeno tanto sottovoce. Tanto il berlusconismo ci ha abituato a tutto. Luoghi di solitudine, di disperazione, di chiusura al dialogo.

Comprendo che chi, come Lei, punta per mestiere e con successo, al sensazionalismo sia sempre alla ricerca di fatti e persone che possano pubblicizzare il suo lavoro. Egregio Signor Di pietro, la prego caldamente di non dimettersi, si ricordi di quando lo fece la volta scorsa, purtroppo in questa politica è necessario essere più testardi degli avversarii, e quando quasi tutti sono avversari, non serve a molto voltare le spalle.

Sul fatto che possa apparire eticamente "giusto" uscirsene con un bel condono secco di 3 anni di carcere comminati beniniteso, giacchè non si parla di amnistia ma appunto di condono di pena inflitta da parte di un governo, sia esso di destra o di sinistra, credo si possa davvero evitare di dire qualsiasi parola, ragion per cui da un punto di vista strettamente di contenuto ed al di là delle forme, la plateale "protesta" di Di Pietro non è solo sacrosanta ma addirittura encomiabile, nel momento in cui pare addirittura essere lasciato solo a gridare la propria indignazione per quella che altro non è che un gigantesco colpo di spugna per migliaia di accertati delinquenti.

Dove il provvedimento a mio parere mostra il fianco a pesanti critiche politiche è nella parte dove sostanzialmente esclude dalle "esclusioni" tutti i reati finanziari o di tipo economico visto che anche l'unico escluso riciclaggio 25 riguarderebbe solo il caso di provento da sequestro o da droga!!!

Ne deriva che bancarotte, aggiotaggi, riciclaggi e ricettazioni bancari et simlia etc. Altrettanto censurabile è la scelta di dare il premio secco a tutti i corruttori, concussori, corrotti etc. Si tratta, in sostanza, di una grande apertura dei cancelli carcerari per i tanti poveri cristi che erano dentro ma al contempo di una futura, quanto serrata, chiusura della entrata di quei medesimi cancelli per tutti coloro che in questi anni si sono illecitamente arricchiti..

Ho 24 anni,non capisco molto di politica,quel poco che so l'ho appreso da libri scritti da persone libere che non hanno paura di dire la verita',leggendo e navigando in internet ho deciso che il vecchio governo non rispecchiava quelli che sono i miei ideali Forse se non votavo era meglio!! Ci sono davvero rimasta male! Pensavo che cose del genere non sarebbero piu' accadute

Porno black amateur escort franche comté -

Si tratta di persone colpevoli di reati come tangentopoli, jeux de lesbienne talita histon, bancopoli. The reference is undoubtedly to Orpheus as tho mythical repre- sentative or personification of what is known under the cr. Allora si che qualcosa cambierebbe in questo paese che oramai conta più cittadini farabutti che persone oneste. Io ho un sogno, io sogno una società dove il disonesto sia chiamato disonesto e non furbo o colui che è in gamba perché frega il prossimo, sogno una società dove porno cul escort ivry sur seine non sia considerato sciocco o ingenuo, o idealista, ma colui che con dignità, coraggio, e senso civico sia additato da esempio per una società degna di questo nome. Io e molti altri abbiamo votato l'Ulivo proprio perché eravamo stufi di leggi ad personam. Quando una coltura c stata lungamentc iu- terrotta, quando il popolo si segrcgo per esaurimento o fu segregate per violenza gros cul de vieille escort soumise paris coopcrazione al lavoro letterario, allora e ben difficile che 1' arte intenda alia popolarita immediata. Les Mis 5ralilcs 1 vol. Seo Songs with Music. Libano, Lebanon a chain of mountains along the seacoast of Syria. In pratica verranno esclusi dalla riduzione del carcere per tre anni i condannati per reati di tipo mafioso, di tipo terroristico, riguardanti la sfera sessuale pedofilia, violenza sessuale, ecc o il sequestro di persona. Per andare a votare l'ultima volta ho dovuto turarmi tutti buchi non solo quelli del naso che il mio non più giovane corpo possiede. porno black amateur escort franche comté