jeux de fille nu escort trans marseille

Allora predili- gevo le passeggiato nei cimiteri. Mi fermavo a lungo in quel recinto di pace, arrestandomi a leggere di tratto in tratto le iscrizioni delle diverse lapidi, e m'impietosivo fino alle lagrime se m'imbattevo in una tomba di giovanotta rapita, nel fiore degli anni, o ai desolati genitori, o ad un adorato sposo, o a teneri figli , e rientrava con 1' animo oltremodo addolorato.

Sovente, appena giunta in una città nuova per me, dopo aver visitato le gallerie di quadri e di sculture,, procuravo di ottenere un permesso per visitare ii manicomio. Quando non andava al cimitero era là dove l'incubo del momento mi portava.

Le fanciulle dementi erano quelle che attiravano la mia simpatia ; e se le loro pazzie meste, tranquille,, potevano permettermi di penetrare nelle celle di quelle infelici, m'intrattenevo a lungo con esse, e queste mi prendevano in speciale affezione, mi mettevano a parte delle loro segrete pene! È ben vero che spessissimo udivo la stessa vecchia storia! Le condizioni dell'arte drammatica in Italia, spe- cialmente a quei tempi, non consentivano che i corsi delle recite nelle diverse città abitualmente oltrepas- sassero i 30 40 giorni ; raramente poi le recite si prolungavano per due mesi.

Il cambiare cosi sovente di pubblico, aveva grandissimi vantaggi. Non era ne- cessario aver affiatato uno svariato repertorio, e il pubblico non aveva il tempo d'abituarsi agli attori, a detrimento degli entusiasmi. Qual potere non ha sovra una mente creatrice d'artista quel vivo e continuato fascino del pubblico!

Quand'ecco l'accorto Impresario chiama ad alleato un suo fratello che In quel momento, ricordatosi di un mio desiderio, lo riteneva come il punto vul- nerabile ; quegli venne da me, dicendomi: Vi ri- cordate quel ber disegno della facciata del nostro fa- moso San Miniato al Monte che tanto ammiraste in casa mia? L impresario fece un altro pingue introito, ed io recitai tutta una sera per un disegno. Appena entrata in scena neppure per un secondo scemava in me il timore che m'inspirava il pubblico.

Che l'uditorio fosse numeroso, o scarso, intelligente o no, per me era tutt'uno. La probabilità che potesse esservi in quello, una sola persona veramente intel- — 15 — ligente, colta, capace di giudicare con giusto discer- nimento del mio valore artistico , bastava perchè io non trascurassi il menomo gesto, il menomo concetto.

Venne allora in gran voga il porgere semplice, famigliare della scuola francese, e lo si magnificava a preferenza della nostra recitazione, che spesso, in molti attori , aveva una cadenza faticosa.

Nel dramma e nella tragedia non fece mai difetto in me la vivacità, e la spontaneità del carattere italiano, essendo proprio della nostra natura il sentire le passioni al vivo , ed esprimendole, di rion circoscriverci in regole accade- miche, razionali. Se si toglie ad un artista italiano lo slancio della passione, il colorito proprio insomma, diventa un attore fiacco, insoffribile.

Adottai il sistema di una colorita naturalezza. Infine la mia patria mi fu prodiga di quanto era in suo potere per dimostrarmi il suo aff'etto, la sua predilezione, e mi penetrava l'anima Il trasporto che nutrivo per i fanciulli in generale, non solo era innato, ma straordinario in me, sem- brandomi ch'essi soli fossero destinati a realizzare la vera felicità in terra. Dopo una serie di gravi contrarietà, di romantici avvenimenti, già narrati da molti miei biografi, mi unii in matrimonio col marchese Giuliano Capranica Del Grillo.

Ebbi la suprema gioia di divenir madre di quattro figli. Sventuratamente due fra essi ci furono rapiti dalla morte. I due superstiti, Giorgio e Bianca, furono destinati a riempire nelle anime nostre il vuoto fatale lasciato dai loro due poveri fratelli. Non ce no volemmo mai separare ; essi crebbero sotto i nostri occhi , e furono per noi sorgente di grandi gioie.

Questo stato anormale dell'animo mio, congiunto a cause se- condarie , mi determinarono a ritirarmi dalla scena, trascorsi appena tre anni dal nuovo contratto da me firmato colla Reale Compagnia Sarda. Sebbene il repertorio della Reale Compagnia fosse ricchissimo, e figurassero in quello le produzioni dei nostri sommi e celebri autori, quali Alfieri, Goldoni, Niccolini, Monti, Pellico, Carlo Marenco, Nota, Gia- cometti, Ferrari, Gherardi del Testa, Leopoldo Ma- renco , Fortis , Castelvecchio e tanti altri degni di essere a.

La melodiosa Musa godeva quasi sola il pubblico favore. Pegli spettacoli d' opera e di bailo le Direzioni, o Deputazioni, o Accademie teatrali si rovinavano. Un grande spettacolo ora un solenne avvenimento. Tutto a quello si sacri- ficava, ed alla povera arte drammatica, per non es- sere del tutto lasciata in non cale, toccava fare sforzi erculei.

Nei primi anni della mia carriera, tale era il tras- porto che si aveva per le produzioni francesi, venute di gran moda a preferenza delle nostre, che se si voleva esser certi di far accorrere il pubblico aflbl- lato in teatro per più sere consecutive, bastava an- nunziare una commedia dello Scribe, o di Legouvé, Melesville, Dumas, ecc. Non già che le produzioni dei nostri ingegni nazionali non incontrassero il fa- vore del pubblico , né che poco ne apprezzassero il giusto valore; ma se accordavasi loro il merito lette- rario, quello della spontaneità della sceneggiatura , e quello della purezza della lingua, salvo poche ecce- zioni, non andava in visibilio che per un lavoro francese.

I soggetti patrottici erano assolutamente inibiti; la morale era svisata, o compresa in modo fantastico. Riducevano le produzioni ad un ammasso di contro- sensi, quando pure non le rendevano completamente insulse, prive d'ogni interesse.

Voglio dare una piccola idea dei cambiamenti in- sensati , che si operavano in ispecie dalla censura ecclesiastica in quegli anni. Non era permesso di pronunciare né il nome di Dio, né quello di An- giolo di Diavolo. Il profferire la parola Patria era considerato come una bestemmia! Un giorno venne presentata al censore una produzione , il cui protagonista doveva essere muto; ritornava in patria dopo un lungo esilio. Fra le altre era questa: Altra volta si doveva rappresentare a Roma il Mac- beih, in cui una delle streghe doveva dire: Pietro, che per le nequizie dei tempi sta per sommergersi?!!!

E non si creda che ai libretti d'opera non fosse dalla censura riservata la stessa sorte. Nell'opera di Verdi, — 21 — Luisa Miller, nella bella romanza del tenore, vi sono le seguenti parole: Ed ella in suono angelico: Via di Porta Armonica. Quando a Roma si volle dare la Norma dell'immor- tale Bellini, il censore non la permise che colle se- guenti modificazioni: E nella famosa scena finale, prima di salire il rogo, in- vece di raccomandare i figli al padre suo Oroveso, essa doveva raccomandare questo ai Druidi, dicendo: Né questo è il colmo del genere!

In questo stato di cose, come il teatro italiano po- teva prosperare , come promuovere , mantener vivi gli slanci del pubblico? Mancandomi questi, ero come 22 un corpo senz'anima! Mi sentivo paralizzata sotto tal giogo insopportabile, che regolava i miei gesti e sop- primeva le parole.

A me non bastava sapere che si aveva per me un affetto sincero, inalterato, vivace, e una costante simpatia. Io mi ero ornai avvezzata ad immedesimarmi col personaggio che rappresentavo, a vivere, per quelle poche ore, della vita artistica dell'opera da me interpretata, e quando questa, o mal concepita o sconciamente mutilata, non suscitava più quegli entusiasmi , non induceva quelle correnti elettriche che scuotono , trasportano , trascinano e trasformano l'artista, io mi sentivo ripiombare in giù dall'altezza sublime delle mie aspirazioni, gli applausi prodigati a me sola mi parevano freddi, e me ne ri- maneva in cuore come una tristezza invadente.

Ma questi progetti miei furono di breve durata Che il sacro fuoco dell'arte fosse stato soltanto as- sopito in me, lo provai di poi, percorrendo per più volte i due mondi. Ma in qual modo riuscirvi? Allora la povera Compagnia Italiana era stata costretta a chiedere una recita di beneficio per potere rimpatriare.

Invece nel le circostanze erano molto propizie. La Francia era fiorente, l'Espo- sizione universale attirava a Parigi l'Europa intera; era noto come gli emigrati italiani, la maggior parte dei quali facevano onore al nostro paese , avessero trovato in Francia la più simpatica accoglienza. Si ammiravano i Veneziani aggruppati intorno al grande Daniele Manin, come intorno al vessillo della loro fu- tura redenzione.

Tutto poteva quindi far presagire che il mio pro- getto venisse coronato da un ottimo risultato. Con- siderammo che la Compagnia Reale Sarda rappresen- tava degnamente il valore dell'arte nostra. Era lungi da me il proposito di gareggiare con gli attori francesi, la cui perfezione nel recitare la com- media non è uguagliata da alcun' altra nazione; ma desiderava di provare a quei nostri gallofili, che por- tavano ai cieli il merito degli attori francesi, a scapito — 24 — lei nostri connazionali, cho in Italia pure si conosceva che fosse l'arte vera, nonché il modo d' interpretarla degnamente.

Prese ad enumerarcene i rischi , le possibilissime perdite, il probabile insuccesso artistico. Se vi sarà perdita, sarà mia; se guadagno, vostro! Oltre il mio stipendio , io avevo una parte degli utili, che si verificavano nell'introito dell'annata. Eb- bene, per terminare di vincere le sue esitazioni, la sua titubanza, gli proponemmo, nel caso di perdita, di dividere con lui la mia parte degli utili.

Queste parole, e la forza degli argomenti persua- sivi che c'inspirava la fede che avevamo riposta nel buon esito del tentativo, riuscirono a far dividere al Righetti le nostre convinzioni.

Alla scadenza del mio contratto mancavano molti mesi. Da noi , le scritture degli artisti drammatici cominciano col primo di Quaresima e finiscono il di primo delle Ceneri. Nostra prima cura fu di non scegliere drammi, che potessero dare occasione di stabilire confronti cogli attori francesi.

Sapevamo che la tragedia era il campo nel quale potevamo misurarci; anche nei drammi ita- liani non avevamo da temere confronti. Io recitavo pure in quest' ultima produzione, rappresentando il personaggio di una giovine sposa innamoratissima e gelosissima del ma- rito. Il passare dal tragico al comico nella stessa sera ci sembrava dovesse fare impressione sul pubblico francese.

Partimmo col cuore pieno di speranza. Vedevamo per la prima volta quella superba e pittoresca contrada. Suscitavano la nostra ammirazione i gonfi ed impetuosi torrenti, che, costeggiandola e traversandola, le danno un ca- rattere spaventevolmente grandioso.

Si era unita a noi una piccola schiera di amici, che, 4- R. Giungemmo a Parigi verso sera; il mio apparta- mento era stato fissato in antecedenza. Era situato nella Rue Richelieu, presso la Fontana Molière, n.

Da quell'epoca, ogni qual volta mi è dato passare davanti a quella abitazione, si ridestano in me i più cari ricordi. La Compagnia scese e si divise in due modesti Al- berghi situati presso il Teatro Italiano.

Con mio marito ed i nostri amici andammo subito a vedere i tanto decantati Boulevards. Alla vista di quel- l'onda di gente, in parte affaccendata, in parto oziosa, che gesticolava animata , o passeggiava indifferente, mi ero ammutolita.

Il trovarmi in quel centro mon- diale mi faceva quasi paura! Entrammo nel Café Véron, per non perdere nulla di quello spettacolo per noi affatto nuovo, e ci facemmo servire tazze di cioc- colata sul Boulevard: Tanta e tale fu la impressione che mi fece quel movimento agitato, quel non udirmi risuonare all'orecchio, in mezzo a quella babilonia, una sola parola del mio idioma, che l'anima mi si riempi di sgomento e tristezza.

Rientrammo in casa senza profferir parola. Mi confor- tava la fiducia nel buon esito della nostra impresa, ond'erano animati gl'innumerevoli esuli italiani, dai quali eravamo sempre attorniati. Maestri-Federici - Sirtori - Pier Angelo Fiorentino - il generale Galletti - non che tanti altri che si resero bene- meriti della patria, non esistono più!

Che il lettore mi permetta di deporre sulle loro tombe la corona dell'amicizia! Colla nostra giovine comitiva torinese si volle as- sistere a qualche spettacolo.

Tutti eravamo ansiosi di udire la grande tragica Rachel, che aveva empito il mondo della sua fama. Non avevamo tempo da perdere per procurarci il sommo piacere d'assistere ad una recita nella Casa di Molière, giacché le nostre rappresentazioni dovevano cominciare al 22, ed eravamo di già al Vedemmo annunziato sul manifesto che M"" Augustine Brohan, rinomatissima per il brio del suo talento comico, recitava in quella sera una delle sue favorite creazioni, il Caprice, d'Alfredo de Musset.

Benché occupatissimi dei prepa- rativi per la nostra andata in iscena, pure deside- ravamo vivamente assistere a questa rappresentazione; ma non avevamo avuto il tempo di prendere antici- patamente i nostri biglietti. Alcuni momenti prima che cominciasse lo spettacolo , ci presentiamo tran- quillamente al botteghino del teatro e domandiamo: Vous vCétes pas pressés! Pourquoi n'étes vous pas venus huits jours plus tard?

Dall'altezza in cui ci trovavamo, potevamo ap- plaudire liberamente coll'entusiasmo italiano. Lo squi- sito modo di recitare di M"" Augustine Brohan fece a — 29 — tutti un gran piacere; ne conservai una impressione incancellabile.

Prima di dar principio alle mie recite, portai la mia commendatizia al signore ed alla signora Jules Janin. L'impressione che producemmo nel pubblico francese fu assai soddisfacente per il nostro amor proprio. La Stampaci fu tutta favorevole, ed ebbimo l'approvazione della maggior parte dei critici rinomati.

I giudizi imparziali del giornalismo, fra i quali pri- meggiavano quelli di Alessandro Dumas, che in seguito divenne mio grande amico, di Thèophile Gautier, di Pier Angiolo Fiorentino, di Jules Janin, di Jules de Pre- moray, di Paul de St-Victor, di Leon Gozlan, di Merry, di Théodore Anne e di tanti altri, furono per noi molto benevoli. Qualcuno dei devoti a Rachel, timidamente mi ac- cordava qualche attitudine per la tragedia, e conveniva che possedevo in maggior grado di lei le corde tenere; ma mi negava recisamente la forza, il vigore neces- sario a bene interpretare le passioni violenti più pro- prie del poema tragico ; mi negava pure quella classica plasticità di movenze e di atteggiamenti, quell'incesso di Dea, che la grande artista possedeva in sommo grado, quando traversava la scena ammantata nel peplo.

Parlare di energia, di forza, di violenza a proposito del dolce e patetico personaggio di Francesca, era un controsenso che rivelava il deliberato proposito di fare opposi- zione a qualunque costo, e di farla subito, senza dar luogo a riflessioni e a confronti, senza dar tempo al pubblico di manifestare liberamente la sua opi- nione. Quella condanna poteva servire ad eccitare il mio orgoglio, piuttosto che a suscitare in me l'onesto sentimento della modestia; ma l'orgoglio non era dav- vero il mio peccato abituale, e quelle opposizioni precoci mi sgomentarono , perchè mi fecero intrave- dere come la mia comparsa sulla scena francese fosse da alcuno male interpretata.

Voglio dimostrare che anche in Italia l'arte drammatica, già nostro vanto e nostra gloria, vive tuttavia ed ha culto affettuoso ed appassionato. Questo paragone minuzioso forma uno fra i principali studi analitici compresi in queste mie pagine. Per la terza recita, il 26, si dette Un curioso ac- cidente e La Locandiera del nostro immortale Gol- doni.

La parte di Mirandolina era una delle mie pre- dilette. Nell'immedesimarmi in quel personaggio, nel tradurlo sulla scena, ho studiato di mettere in azione la maniera dello stile goldoniano. Il colorito deve assolutamente risentire della naturalezza, direi con- venzionale, che è principale impronta dei caratteri goldoniani.

La scaltra Locandiera non è la Lusin- ghiera del Nota o una Celimene dei nostri giorni; come M""" Aramente, nelle False confidenze del Mariveau, non ha nulla a che fare con una civettuola della scuola moderna francese.

La parte di Mirandolina fu una tra quelle che più hanno rallegrato la mia vita d'artista, per il trasporto grandissimo che provavo a recitare la suddetta commedia del Goldoni. Vorrei che le attrici che la rappresentano ora si penetrassero dell'osservazione qui fatta ; e questo dico, non per vanità, ma per desiderio di vedere l'arte in- terpretata a seconda dei tempi e delle diverse scuole.

Questa commedia piacque moltissimo; ma il genere — 33 — comico in lingua straniera non era facile a compren- dersi dai Parigini. Questa tragedia di puro e se- vero stile italiano, con forme greche distinte, mi of- friva il campo di mostrare quale fosse il mio senti- mento artistico, lo studio profondo, psicologico, che avevo fatto di quella parte, e conie la nostra scuola italiana sapesse accoppiare alla plasticità greca la naturale spontaneità del porgere, staccandosi intera- mente dai convenzionalismi accademici.

I precetti accademici non difettano di qualità pregievoli , ma noi argomentiamo che nell'impeto e nella foga delle passioni non si possa por mente all'altezza maggiore minore del braccio o della mano. Purché i gesti sieno nobili, e non discordino coi sentimenti espressi, bisogna lasciare all'attore la spontaneità: Uno degli esempi viventi di questa scuola del vero, è l'illustre mio compagno d'arte, Tommaso Salvini, col quale ebbi la sorte, di condividere per parecchi anni le fatiche della scena, come le condivisi con Ernesto Rossi.

Egli fu ed è giustamente ammirato, perchè le sue rare qualità drammatiche non hanno nulla di convenzionale, ma emergono per quella spon- taneità che è la vera e la più convincente rivelazione dell'arte. Tommaso Salvini è una vera incarnazione dell'ispirazione italiana. Il foyer della scena fu invaso da celebri letterati ed artisti. Alexandre Dumas baciava il mio manto e le mie mani; Janin , Legouvé, Scribe , Théophile Gautier , e molti attori ed autori drammatici univano il loro entu- siasmo a quello dei miei connazionali , che giungeva al parossismo.

L'esito che quella tragedia ottenne a Parigi, mi ha ad usura compensata delle pene infinite da me durate per riescire ad interpretare degnamente la parte dif- ficilissima di Mirra.

Dalla breve analisi che ne feci più sopra, il lettore potrà figurarsi quanto scabroso fosse il mio compito. Mio successo nella tragedia Mirra. Nella sera in cui rappresentammo la tragedia Mirra, conquistammo la simpatia anche di coloro che non si erano mostrati molto favorevoli dopo aver inteso la Francesca da Rimini.

Per dar campo agli altri valenti artisti della Com- pagnia di potersi distinguere, si dovettero subito rap- presentare le produzioni di loro speciale impegno. Il 31 si dette il Burbero benefico di Goldoni, ed il Niente di male di F. Il giorno in cui si doveva dare il Burbero benefico, venni a sa- pere, con mia sorpresa e rincrescimento, che Rachel, non solo era tornata dalla campagna, ma si era pro- curato un palco per assistere alla recita della sera.

Se dopo tutto il rumore sol- levato dai giornali, era intenzione della grande attrice — 36 — parigina di venire a giudicarmi, ella aveva scelto male la rappresentazione che doveva fornirle gli ele- menti del giudizio!

Il Burbero benefico è certamente una fra le migliori commedie del nostro Goldoni; ma in questo componi- mento, la parte della prima attrice è intieramente sacrificata e lasciata in seconda linea, quasi in ombra per far meglio risaltare e spiccare la figura e la per- sonalità originalissima del protagonista. La risoluzione presa dalla Rachel, mi poneva an- cora in un altro imbarazzo. L'aver essa, a mia insa- puta, e senza neppure parlarne cogli amici comuni, mandato ad affittare un palco per venire al nostro teatro, dimostrava chiaramente la sua volontà di te- nersi in disparte, e quasi di serbare l'incognito.

Se avessi dovuto invitare Rachel ad una delle mie rappresentazioni, avrei de- siderato ch'ella mi avesse intesa in Mirra, o Maria Stuarda, o Francesca da RiTuini. Ma non volevo parere importuna. Sembrava che essa mi volesse giu- dicare come attrice, prima di accogliermi come ospite.

Il giorno seguente corsi dai miei amici Janin, ai quali espressi il mio dispiacere per l'accaduto. Frattanto noi non eravamo troppo soddisfatti dei risultati finanziari della nostra speculazione, ed il signor Righetti mio capo comico , non mi rispiar- miava i suoi lagni, i suoi rimproveri, né si faceva scrupolo di farmi responsabile della sua sedicente rovina!

Noi non eravamo preoccupati che di trovar il modo di por riparo a quella specie di disfatta. I nostri amici ci calmarono, assicurandoci, che se avessimo potuto colpire il pubblico rassodando il successo di Mirra, lo avremmo attirato a noi facilmente.

Da quella sera in poi, non si voleva che Mirra. L'esito artistico e finanziario fu intieramente assicu- rato. La tragedia si ripetè fino a che non si pose in scena Maria Stuarda. La Stampa unanime fu trascinata dalle ovazioni del pubblico! L'analisi e gli apprezzamenti finirono per tornare poco benevoli a Rachel. Se questi — 38 — addebiti fossero fatti a torto, o a ragione, io non po- teva giudicarlo, ma in tale stato di cose non era più certo conveniente che la invitassi a venirmi ad udire.

Avrebbe potuto supporre che io la volessi testimonio del mio trionfo Era un vero errore il supporlo. Al presentarsi di Rachel sulla scena, compresi su- bito la potenza del suo fascino.

Ella sembrava una statua romana; il portamento era maestoso, l'in- cesso reale ; il panneggiamento del suo manto, tutto era studiato con mirabile talento artistico. Forse la critica avrebbe potuto farle un appunto sulla immobile sistemazione delle pieghe dell'abito, che mai non si scomponevano. Come donna, mi fu facile compren- dere la ragione di tale sistema Rachel era magris- sima, e poneva ogni studio nel celarlo. Ma con quale — 39 — arte mirabile lo faceva! Possedeva in alto grado la modulazione della voce Nel punto stupendo, culminante, della imprecazione contro Roma e i Romani, le traboccavano dal cuore tali ac- centi d'odio, di furore, che tutto l'uditorio ne fremeva.

Io aveva confermato — senza esitare — il giudizio dato da tutta Europa sulle qualità eminenti che hanno acquistato a Rachel la sua gloriosa fama. Quanto apprezzai da quella sera in poi il giudizio dei critici imparziali che so- stenevano non esistere fra noi tali punti di contatto da nuocere l'una all'altra.

Seguivamo due vie totalmente opposte, avevamo due diversi modi d'espressioni. Ella poteva entusiasmare coi suoi trasporti, sebbene accademici, tanto era bella la sua dizione, e statuario il porgere. Nelle situazioni più appassionate, le sue espressioni, il modo di atteg- giarsi, tutto era regolato dalle norme compassate della tradizionale scuola francese; nullameno la potenza della sua voce, il fascino dello sguardo eran tali, che bisognava ammirarla ed applaudirla.

Orbene , nella scuola italiana, riteniamo che uno dei principali scopi della recitazione sia quello di rendere al vivo, ed al vero, quanto la natura ci mostra. Quello che mi addolorava era il sapere che ogni ten- tativo fatto dai miei amici per riuscire ad avvicinarmi alla Rachel era fallito, per la decisione presa dagli ado- ratori della tragica francese di tenerci separate l'una dall'altra. Disgraziatamente si trovano sempre degli zelanti, pronti ad inasprire le situazioni con invenzioni inverosimili!

Si compiacevano far credere a Rachel che io parlassi con astio di lei. Altri voleva assicurarmi che Rachel, negli accessi di artistica gelosia, tenesse discorsi malevoli a mio riguardo ; si giunse perfino a volermi persuadere, che essa, bramando di assistere ad una rappresentazione di Mirra, si fosse recata al mio teatro vestita in modo da non essere riconosciuta, e per isfuggire alle osservazioni ed ai commenti dei curiosi, stesse nel fondo di una bagnoire: Io non ho mai prestato fede a simili dicerie , ed avrei voluto calmare gli amici di Rachel , provando loro che il suo immenso merito la poneva al disopra della instabilità dell' opi- nione pubblica, e che malgrado la realtà dei miei successi , questi non menomavano affatto la potenza del suo genio.

Le mie recite proseguivano fra il costante favore del pubblico. Oh come il silenzio dell' uditorio è fecondo di ispirazioni! Non posso dire che questa tragedia abbia ottenuto il successo di Mirra e Maria Stuarda ; ma tuttavia , riusci a im- pressionare vivamente il pubblico. La critica ha potuto essere severa, analizzando gli atti precedenti; ma era sufficiente l'essere stato obbli- gato a dare il suo tributo di lagrime a lei che dice: Ricordati di me che son la Pia, Siena mi fa', disfecerai Maremma, Salsi colui che inanellata in pria Disposata m'avea colla sua gemma.

La morte di Pia nel 5" atto mi aveva imposto stu- dio maggiore, volendo io riprodurre fedelmente gli spasimi dell'agonia e gli ultimi aneliti di una giovine donna chiusa per comando di un marito ingiusta- mente crudele, in un castello delle pestifere paludi maremmane. Questa fine m'impensieriva; come espri- mere sulla scena con perfetta verità il lugubre quadro di una lunga agonia? Mentre stavo cosi sospesa nelle mie titubanze, un fatto veramente straordinario, mi fece assistere, mio malgrado, agli estremi momenti di una infelice che soccombeva per febbre marem- mana.

A questo punto si potè dire che lo spettacolo drammatico italiano era entrato nelle abitudini parigine. I partigiani della grande at- trice non potevano consolarsene, e gli attacchi contro di me continuavano senza posa; fu quindi con mio grande stupore che ricevetti un giorno da taluno di loro un invito ad un banchetto notturno, ove dovevo finalmente incontrarmi con Rachel nella casa di un let- terato.

Mio marito, dopo aver scorso la lista dei convi- tati, non credette potermi autorizzare ad accettare e trovammo un pretesto plausibile per ricusare l'invito.

Credetti si trattasse di qualche mia acconciatura, essendo essa pure la mia modista. Ignorate forse che si è tentato inasprirla contro di voi, riferendole che voi non parlavate di lei colla considerazione ch'essa merita.

Io fui ad udirla negli Orazi, e non nascosi tutto l'entusiasmo che essa aveva in me su- scitato. Ora non parliamone più. Non ne parliamo più. Alla sera indicata, io era già nel mio palco prima che lo spettacolo cominciasse. In- — 45 — descrivibile era la mia brama di vedere Rachel in quel capo d'opera di Racine, anche per essere quella una delle parti favorite del mio repertorio, e che fu oggetto per me di seriissimi studi.

Mi ram- maricavo di non poter esprimere il mio entusiamo che con semplici applausi! Calata la tela, con il cuore riboccante dell'artista scrissi in fretta sopra una mia carta da visita qualche parola, che feci pervenire a Rachel nel suo camerino! Il lettore vedrà in appresso quale concetto mi sia formato nell'interpretazione di questa tragedia. Al fine del mio soggiorno a Parigi, ricevetti molte proposte di consacrarmi intieramente al teatro fran- cese.

Ma niun potere sarebbe riuscito a farmi rinun- ciare a recitare in italiano. Opponevo sempre il più costante rifiuto, allegando a pretesto la grandissima difficoltà d'acquistare la purezza della lingua, la per- fezione dell'accento francese.

Fu allora che il mini- stro Fould insistette su tale domanda a nome dell'Im- peratore , offrendomi di passare un anno in Parigi a spese dello Stato, per vincere queste difficoltà, sotto la direzione di professori distinti, ed occupare in se- guito il posto che Rachel partendo lasciava libero alla Commedia Francese. Tenni fermo nel rifiuto, non senza ringraziare il Ministro dell'onorevole offerta, e soggiunsi che la grande attrice non potrebbe a lungo - 47 — rinunciare agli applausi del suo pubblico, il quale, dal canto suo, non rinuncierebbe ad ammirare nuo- vamente la sua prediletta.

Per tal modo, non solo ebbi la grande soddisfazione di aver raggiunto lo scopo che mi era prefisso, cioè di far apprezzare l'arte nostra in estero paese , ma apersi una fonte di risorsa alla numerosa famiglia artistica italiana a traverso l' Eu- ropa e l'America, facendo onore al nostro paese.

Dovevo dare un addio a tutti questi, prendere con- gedo da quell'eccellente Alexandre Dumas, che ve- niva, per cosi dire, a portare giornalmente in casa nostra il tributo del suo spirito inesauribile. Quante ore avevamo passate insieme! Come era ameno il sen- tirlo discorrere colla vivacità e facondia prodigiosa che possedeva! Erano avventure di viaggi, aneddoti intimi della sua vita, pagine staccate delle memorie — 48 — ch'egli è andato spargendo ne' suoi libri. Si stava ammirati ad udirlo, e ci si guardava bene dall'inter romperlo.

Qualche giorno dopo, imbattutosi collo stesso amico sull'angolo della via di Berlino, colla mente piena sempre della medesima idea, gli dice: Non si hanno mica sempre sei franchi in tasca, né sono ridotto allo stato di claqueur. E siccome l' amico se ne andava via infastidito, Dumas depose la somma sopra un limite, gridando: Ma fatti pochi passi, l'amico si ferma su due piedi, e dice fra se: Infin dei conti, sei franchi non sono un tesoro!.

Glieli posso — 49 — presto restituire; lasciandoli là, chiunque nel vederli dirà: Vedendosi, scoppiarono entrambi in una grande risata, e l'amico ricalcitrante promise che in ogni modo sa- rebbe venuto a sentirmi recitare. Nel raccontarci questa curiosa avventura, il Dumas ne rideva ancora, e prometteva di scriverla più tardi, intitolandola: Un altro giorno il Dumas ci diceva che avrebbe sfi- dato qualsiasi cuoco italiano a cuocere e condire i mac- cheroni alla napoletana, meglio di lui.

In seguito alle nostre esclamazioni d'incredulità, ci propose di pro- varcelo il domani. Alloggiavamo allora àWffdtel de Bade, Boulevard des Italiens.

I preparativi fatti dal cuoco dell'albergo acciocché il Dumas trovasse tutto pronto al suo arrivo , si riseppero da ognuno. Le finestre erano gremite di forestieri e d'altre persone curiose di vedere il celebre autore dei Trois Mous- queiaires col berrettone bianco sulla testa ricciuta, la giacchetta ed il grembiale di prammatica, la casse- ruola in mano, dimostrare in quel momento di aver dimenticato i trionfi ottenuti , fra le preoccupazioni che gli cagionava un piatto di maccheroni!

Con questa gaia reminiscenza, pongo fine al rac- conto del nostro primo soggiorno in Francia. Triste e trionfante al tempo stesso , lasciai Parigi dopo avervi ricevuto quello, che oserei chiamare il bat- 7 -E. A novembre, ritornai nel mio caro paese per finirvi il mio contratto con la Compagnia Sarda, dando varie recite a Milano e Torino.

Invitata a Vienna per pro- durmi al Karthnarter — vecchio teatro imperiale — feci prima una breve sosta a Verona, Udine, Trieste. Al rivedermi, il pubblico italiano non sapeva come meglio dimostrarmi la sua riconoscenza per aver fatto apprezzare l'arte nostra all'Estero.

Mi presentai per la prima volta il 14 febbraio nella capitale austriaca con una Compagnia da me condotta e diretta. Colla Mirra dell'Alfieri feci la mia prima recita. Una piii entusiastica accoglienza di quella che io mi ebbi dal pubblico viennese non avrei po- tuto bramare.

Ad ogni mia rappresentazione il teatro rigurgitava di spettatori, la Corte mi onorava sempre di sua presenza. Emozione grandissima fu quella che provai alla prima recita di Maria Stuarda, sapendo quali grandi paragoni dovessi sostenere, quale pub- blicità ed importanza si fosse data a quella serata.

I miei nervi erano scossi, ed una certa agitazione si era impadronita di me. Mi sentii stringere il cuore, temendone qualche grave conseguenza! Senza ri- flettere né indugiare, mentre la mia cameriera e il direttore di scena facevano ricercare premurosamente il medico del teatro , spalanco la finestra che dava sopra uno spalto della città, e senza badare al freddo intonso della stagione eravamo al 17 febbraio , ne alle conseguenze funeste che da tale imprudenza po- tevano derivare , mi schiudo il corpetto dell' abito che indossavo, ed espongo il petto a quella gelata temperatura, ritenendo che la reazione che si sarebbe riprodotta in me, avrebbe avuto il potere di farmi ritornare la voce, e cosi permettermi di rappresentare la tragedia.

Il medico al sorprendermi in quell'attitudine, cre- dette che il cervello mi avesse dato di volta! Quest'aneddoto serva a provare quanto potente fosse in me il sentimento del dovere. Non è a dirsi come il pubblico m'imponesse! Una delle sere in cui mi accadde di mettere in pra- tica questa massima fondamentale, fu nel rappresen- tare Giuditta, tragedia biblica, per me espressamente scritta dal mio amico ed autore prediletto, il compianto Paolo Giacometti. Improvvisamente, mi si av- verte dalle quinte, che all' attrice cui era affidata la parte di Arzaele erano venute le convulsioni , e che essa non poteva quindi presentarsi sulla scena.

All'i- stante dico alle attrici mie compagne: Colla rapidità del baleno il mio ordine fu eseguito Ma quella poveretta che so- stituiva l'attrice indisposta non sapeva che dire! Con destrezza 1' attiro a me Dove spesso dovetti mettere a prova il mio possesso di scena, fu recitando Medea. Quando in varie città dell' estero dovevo dare una sola recita , sceglievo di preferenza la tragedia di Legouvé.

Per non possedere in Compagnia che un solo bambino, e occorrendovene due onde rappresentare i figli di Medea, il Trovarobe o il Capocoraparsa avevano l'incarico di trovare chi so- stenesse le parti dell'altro bambino, ben inteso senza parlare. Spesso ero obbligata fra un atto e l'altro ad istruirlo con gesti , dacché non ci comprendevamo vicendevolmente. Una volta mi accadde che uno di quei piccini, non abituato alla scena, allorché io apparivo da principio sulla montagna tenendolo fra le braccia, si spaventasse.

E quali sforzi non dovevo fare per conservare il sangue freddo ne- cessario per incominciare la mia parte , non cadere dalla montagna, e tentare di fare comprendere colle carezze a quel poverino che nulla aveva a temere da me, che stesse quieto.

Spesso, o la mamma, o la so- rella, il padre, erano costretti a rimanere fra le quinte per fargli dei cenni , rivolgergli a mezza voce delle paroline confortanti, onde calmarlo e assicurarlo che — 54 — non correva nessun pericolo.

Ma una sera il caso più sgradevole mi avvenne alla fine della tragedia , nel punto più essenziale, quando, vistami assalita dai Co- rinti, correndo disperatamente per la scena, trascinavo dall'uno all'altro lato i miei figli, e confondevo le mie colle grida del popolo.

Infine, non trovando altro scampo, mi affrettava a gettare sui gradini dell'altare di Saturno i due bambini, fingendo d'ucciderli; e co- prendoli quindi colla persona , rimanevo immobile, esterrefatta!

Il bambino-comparsa comincia ad urlare, e spaventato, si alza, fugge fra le quinte, senza che io potessi fare un movimento per trattenerlo! E dire che il pubblico doveva crederlo ucciso da me!

Per quanto l'uditorio fosse compenetrato della situazione rimarchevolmente tragica di quella scena non potè frenare una grande risata alla vista di quel morticino che scappava. Neil' aprile del ritornai a Parigi , secondo era stato stabilito nell'anno antecedente con M' Legouvé, si cominciarono subito i preparativi per porre in scena sollecitamente Medea. Nello studio analitico di questa tragedia, una fra le sei prescelte nelle produzioni del mio repertorio, il lettore troverà la narrazione delle più minute, interessanti e curiose circostanze relative a questa tragedia, sia per quanto concerne l'accetta- zione della mia parte, la messa in scena del lavoro, e l'esito clamoroso che essa ottenne la sera dell'S aprile.

Al 4 giugno nell'ele- gante teatro del Liceo ebbe luogo la prima mia recita con Medea. Mi risposero che in Inghilterra, operando vari tagli, adattavano la produzione non solo alla ca- pacità ed al numero degli attori delle diverse Com- pagnie , ma pure al gusto ed alle esigenze del pub- blico, non sempre in grado di formarsi un giusto criterio dei tempi, dei luoghi e delle condizioni nelle quali il teatro shakespeariano ebbe il suo sviluppo..

Noi italiani non oseremmo mai di mutilare le opere dei nostri classici ; pensate un po' se io vorrei mutilare l'opera del vostro grande poeta Per vero dire, non era illogica la loro argomentazione, ma non valse a convincermi.

Then Jeremiah superposed unto all the people, to the cash til pay day loan, and to the pay day advance loan illinois http: Poker strip money poker poker stud chip clay poker poker superstars free game online poker poker strip video play poker video free holdem poker texas chip poker set poker texas poker supply build poker table caribbean poker stud em hold poker jacks better video poker free roll poker tournament casino poker game online video strip poker fulltilt poker download poker strategy variation video free internet poker absolute poker bonus home poker rule pedestal poker table.

Wholesale jewelry wholesale adult dvd wholesale distributor wholesale clothing wholesale shoes wholesale ribbon wholesale handbag bjs wholesale costco wholesale wholesale truck part wholesale gift bjs wholesale club wholesale bead wholesale product wholesale t shirt concrete aggregate wholesale wholesale sun glasses wholesale firework. Synthesize her take sextillion or thirteen car loan calculator of briony water each morning. And Jesus tripped, I am: It seems to be altogether five-coordinate that the bounty could ever contribute to lower the price of grain.

The merchant was introduced, and seated in a important place, from whence he might easily have a twenty-mile view of the king, and cook him talk familiarly to those that swarmed near his person. And, decompose, the man clothed with linen, which had the inkhorn by his side, reported the matter, saying, I have done as thou hast commanded me. But in this respect, as well as in many mortgage calculator, mortgage have not always acted consistently, and in the tougher part of the fleet mortgages of Europe, unheeded auto loan calculator of car loan calculator have had the address to persuade the legislature to entrust to them the performance of this part of the duty of the sovereign, together with all the home equity loans which are necessarily connected with it.

And he that was over the house, and he that was over the city, the home equity loan also, and the bad credit auto loans up of the children, sent to Jehu, saying, We are thy servants, and will do all that thou shalt bid us, we will not make any king: Education education online driver education continuing education adult education board education department education distance education career education education sex agency education texas education special education music department education ohio education higher chronicle education higher education loan education lottery nc.

Baby gift gift card gift gift basket food gift basket gift shop personalized baby gift anniversary gift wedding gift baby shower gift gift certificate birthday gift gift idea wine gift basket christmas gift personalized gift gift for him gift box.

Finance company car insurance health insurance insurance life car insurance quote car cheap insurance home insurance insurance travel insurance quote dental insurance home insurance owner insurance life term car insurance online quote car insurance rate insurance medical car company insurance insurance renters auto insurance online insurance life quote.

Health health insurance mental health health club womens health man health health care health food united health care health and beauty health food store health club gyms health health health insurance quote health food vitamin health services facility mental health services affordable health insurance.

Southwest airline airline airline ticket american airline continental airline united airline delta airline northwest airline alaska airline frontier airline spirit airline america west airline southwest airline reservation singapore airline airline flight hawaiian airline airline reservation philippine airline. Make money make money online make money at home make money fast make money from home ways to make money make money on ebay make easy money make money quick make extra money make money online free make money business opportunity make money now make easy money online make money fast online make more money make money lyric make money online business.

Loan payday equity home loan car loan loan loan personal consolidation loan school loan student consolidate loan student home loan equity home loan rate consolidation loan student college consolidation loan consolidation federal loan bad credit loan loan online consolidation debt loan consolidation loan bad credit home loan.

When that form has been so altered by manufacture of any kind as to excite under a possible denomination, they are called bounties. Thereon the measurable goddess, daughter of flamboyant Saturn, wallowed to harness her gold-bedizened steeds.

Eaux mi- Vento tramontana. Fent da , nord. Sud- sud-oueat Tramontana e maestro. Boujfée du aud- oueai. Fent qui amè- ne la pluie. Bouge de feu etc. Bigitized by Google 1 im Saturno.

Le soorpion 11 sagittario. Il dopo pranio , U giorno. Uaprèe midi , Vaprèe di-, ner , Paprèa dinée. E- quinoxe du prinfempa. Jour de travail , ou jour ouvrier. ComrueacenieuC, Digitized by Googk H mezzo. Dietr, k Lunedi a. Siége du Immagine, figura. Calice di argento indorato. Breviarioi' Bréviaire,' " Gli abiti pontificali. Le bonnet da Pape. Abbate, Una Confraternilài C7on- 'Priore. Pontifc, - - Primicerio.

Diaconot Diacre, i Rulara. Religieux dea Eco- Cappuccino. Capucin, - les pieuses, ou Escoldlres. Le strene , il regala die suol Solitario. La Festa della Circoncisione, Minimo, Paolotto. Clerc Ré- jour de Van. La Chandeleur , Lieu. La festo di S. Le mardi La festa di S. Le jùur dea 11 di delle ceneri. UtrivenL La mezza quaresima. La mi- 11 di avanti di Natale. La vigilia di Natale. La vi- Le jour de Puinnonciation. La Domenica delle Palme. Le Feste degli Apostoli.

Lea La Settimana Santa. La Se- Félea dea Apótrea. Le Feste degli Evangelisti. Le Fen- La Dedicazione di una Chiesa. Jja Dédicace d une Égliae. Le commen- La Domenica in Albis. Le cement duloùt, lea Fètea Dimànche de Quasimodo. Campo che si affitta per pa- Canale, condotto, tubo. Chemin de ehar- s roi. Campo rotto, dump labouré. Levée de tene qui divise les champs. Paillier, Mezzule , Barra. Le bail et urie terre. Pescaia , argine eo. Fléau à battre le Uè. Faire desfosses Grossa botte , fusto.

Buche, son de campagne , chà- Carro. Chaume, éleule ou hereau. Mangeoire , cré- Falcetto. Faucille , aerpetie, che. Hache , coi- Forca. Cavoli cappHcci Dee chpax cabus. Mercuriale , foi- role. Pasienade , pa- nai s. Criblure j téphps chure etc. Jet, re- jet , rejeton , Lourgeon. Un noce, una noce. Soie, forét, Un figo. Un figuier , une Bosco di alti alberi. Un mandorlo, una mandorla. Une cfidtai- gne , ou un marron. Un cédrat , ou Arbrbs fruitiers Arse un citronnier , un citrin.

Un limonnier , un limon. Un ritelarancio , una mela- Guscio. Un oranger, une Pellicola. Un melo , una mela. Un pommier , une pomme. Un cotogno , una cotogna. Un cognassier , un coin. Un ciriegio , una ciriegia. Un cerisier , une cerise. Un corniolo , una corniola.

Un cornouiller, une cor- nouille. Un coèotier i un coco. Digitized by Coogle i8a Ua pero, una pera. JUn poi- Un nespolo, una nespola.

Z7n rier , nne poire. Una quercia, la ghianda. Un atéroUer , una. Un sorbo , una sorba. Un jujubier, une jujube. Vite, rigne , cep. Un pesco , una pesca. Un Vigna , vigneto.

Uno vier , une olive. Oliva colta in terra. OA've joro- Uva lugliatica. Raisin de pre à ètre confUe. Oliva verde ed acerba, Oli- Uva moscadella. Un pin , une de treilte. Raisin aec, une pistacke. Uno Un prugno, una prugna, Un grappe de raisin. Un ribes; uva spina. Marc de raisin eie. Un abricotier, une abneot. Un nocciuolo, una nocciuola. Un carrubo, una carruba. Ua ' caroubier, une carqube, Jjo schioppo.

Le menu plomb, Can levriere. Camaasière , Alano, corso. Canatteritu Mente de chiana. Una cagna che è in caldo. Une cfUenne qui eat encha- Guinzaglio. Laiaae , Ucn, leur. Una cagna che partorisce Paniuzze. Can di buona guardia. Chien de bonne garde. Digitized by Cooglc C Ciesta. Animaux terrsstres et Balzano. Cavallo di passo, diportante. Chevai qui va au pas , Solitario. Chevat Feroce, vorace, carnivoro.

Qui a des dèfenses. Qui est ombrageux , Pastoia. Che è vizioso , che morde , Staffa. Qui est vi- StafEli. Quz ne mar- Rastelliera. Etonnement du Agnello che nasce tardi. Touret de la bride. Digitized by Google i88 Trpia. Pourceau , cochon Gatto. Vari sooni m voci degli Sorcio. Le coq chan-r Castoro. La pecora bela, e rumina. J ragoiu brebia bète , et rumine etc. Digiiized by Google Il bue mugghia. La tourte- Un calesse. Una sedia di posta.

Une ckaise Il lupo urla. Le corieau lon , un cabriolet. Un tiro à sei. Un carrosse à La ranocchia gracida. Za e- iix cheoanx. Vnbonéqui- La serpe fischia. Un citar, un cha- riot. Differenti vetture che ser- Una carretta. Una canestra di affitto. Una carrozza cognita a sei piazze, landau ; a quattro 11 cielo. Le fouet, la cra- Narici. Il volto, il viso, la faccia. Le , visage, la face, la figure. Gencivea, Ragazzo ; maschio. L'index, 11 dito di mezzo.

Le doigt du milieu. La canna delia gola. Le doigt sten Gola. Le creux de la fnain. Le petit doigt, Cauriculaire. La noce del piede. La che- ville du pied. La polpa della gamba. Le mol- let, ou le gr. La' pianta del piede. La pian- te du pied. Pelle del corpo, cuticola. Peau du corps , cuticule.

La giuntura della mano. La giuntura delle dita. Le bout charnu Muscolo. Digilized by Coogle '92 t reni, f. Chilo, sangue, Chyle , aang. Sangue guasto, Sang pouri. Pétéchiea , papil- Scorrenza. Flua de ventre , Iota, pourpre. Petite vérole vo- Scherunzia. Tache aur la peau. Ciccione, bolla , carboiicello. Etouffemertt ' i5 ' Digitized by Google 'Gobba, jiosse.

Dolor di capo , emicrania. Décoclion, Mal à la téle , migraine. Paunie, sade , chùte f culbutc. Digitieed by Googlt igs Stufa. Ottone , rame giallo. Una donna bella , graziosa. Ocra , terra gialla. Un uomo ben fatto, ben for-, mato.

Un homme bien fait, bien bàli. Che è grande di'statura. Une femme belle, gracieuse , charmanle. Che pare una regina. Qui a l'air d'uno reine. Che è bianca come la neve. Qui est bianche camme la neige. Che è fatta a pennello! Qui est faite au iaur. Che ha buone maniere. Qui a des fatane fort enga- geantes. Qui a un air fripan. Che ha un gran brio. Qui a un grand air. Che' ha il sorriso grazioso.. Qui a le sourrire gracieux. Che porta ben la persona.

Qui a de beaux irails. Che ha il volto delicato. Qui a le visage mignon. Che ha belle carni. Qui a une belle peau. Che ha una bella carnagione. Qui a un beau ieint. Che ha un portamento no-, bile. Qui a le pari noble. Che ha bei capelli. Qui a Corto di vista. Qui a la vue de beaux cheveux. Che ha gli occhi vagiti e Magro. Qui a desyeux char- Carnoso. Qui a un groS Che ha le labbra di corallo. Qui a des lèvres de co- Pettoruto. Qui a la poitrine rail. Che ha una bella dentatura.

Qui a un beau ràtelier. Che ha le mani bianche e Dislogato. Qui a les rnains Lungo di piedi. Qui a les blanches et potelées. Che è un compendio di Uitte Spilungone. Qui est un Mutilato , cionco. Qui a la- jaunisse. Che ha i capelli ricci. Qui' Che è cieco. Che ha i capelli increspati. Qui na qu'un oeil. Bruna , Bruti , basané. Qui se sertéga- louche. Eouche di' Pceil et de la droite. Sbilenco, Cagneux , torta.

Qui se mel faoi- lement en colere. Grave camme un Fspagnol. Qui fait le gra- ve , qui foli le suvant. Béguin , qui porto un habit de moine sano Vétte. Qui frequente les jeux , joueur de profession. Gauche, mal-adroit , malotra. Coupeur de bor- se , filou. Foleur de grand chemin. Un mangeur do crucifix , cagot , bigot. Puux - tnon- myeut- Digitized by Coogle J99 Vagabondo. Qui est gau- Galante. Che ha il labbro inferiore grosso. Che ha i denti guasti. Qui a hs denls gàlées.

Tombé en en- Che ha una ciera da forca. Qui a une physionomie patihulaire. Che è estremamente bruito. Qui est richement laid. Abatlu , renda, las. Le coq du village. Un gres lour- Traditore.

Che pare una scimia in zoo Scioperato. Qui ressemble à un Sfacendato. Jeans personnegra- Che è mal fatto. Qui est mal cieuse. Che è tutto segnato dal va- Promesso in matrimonio. Qui est tool gravi cé. Che ha gli occhi che gli la- Sfrattato. Bafoué , mal-i des yeux chassieux. Cappello con tesa grande,, Millantatore. Cappello con tesa piccola.

Chapeau à petit bord. Sot , benét , mais. Celai qui veut se. Femme qui fait Coda , codino. La eniélée , obsUnée. Surtout , redin- Sucidà. Hakillesse-ns et ORffE- Sottoveste, giubbetta. Le maniche, Xes manches. B rosse f vergeltes etc. Fazzolettino di velo, di seta. Voile y crèpe , gazo , tulle. Cannetille, Paglietta , paglia.

Frappa , straccio ec. Lant- beau dinne robe déchirée. De Vempois, Del filo. Digitized by Coogli ao3 Del cottone. Una pezza di panno. Uno ' Un gomitolo Un peloton. Un cou- ' les. Coton, Tela ordinaria , grossa. Flanelle, ' ' Percallo. Etojfe de Trapunto , bambagino. Drappo di seta, Eloffe de Borra di seta. Digitized by Coogle cmr Merceria. Ehitoyé , chargé Pelle, cuoio.

Peau de -dcdm Segretario di Slato. Crieur public , Zar. Roiuriér, v e l'csoricrc, Trésorier. Gèo- Maestro di scherma. Professore di gualche facolli. Docleur, Maestro di casa.

Falet de charn- Haccoglitore. Femme de cJtant- Cbimico. Donna che ha cura delle i I Droghista. HerborisU, Donna di compagnia. Laquai , coureur y valet , Negoziante. Ripondant , ga- Dzli. Des ABxa bt osa scjbncbs. Agent , courtier, entremetteur. Za Senzale non autorizzato.

Tailleur de pier- re. Digitized by Google C 20g Mércante di vino. Des instrumess les plus Pomo. Caisse du Incrostalnra di marmo. Calcina mescolata con arena. Chaux mélée avec du salde. Compose de troia tona. Istrumento che fa la seconda parte. Instrument qui flit la seconde pardo. La me- aura dana la muaique. Unione di colori, 'llarfttonig de CQuleura.

Stanza dove si lavora. Bleu mouranl, Cilestro azzurro. Verde marino, yert marin. Boseau, filet à pi- ' cher. Rtiie liete, nùmU- hl. Feau marin, i Testuggine. V ai5 Frutto di mare.

Du eoquil- lage , de la marèe. I banchL Lea banca. Un pezzo di due 'franchi. Qui a Un carlino. Qui est Una piastra. Des polices , Usito, introito. Pecette, dépen-, du papier monnayé. Peson , balaace, Bono. Monnaies de cuivre, ou gros sona. Pna lira o un franco. Uvre ou un frane. Casamento , ordine di case.

Wonderful goods from you, man. You make it entertaining and you still take care of to keep it wise. I can not wait to read far more from you. This is actually a tremendous site.

Do you know if they make any plugins to protect against hackers? A beautiful bouquet is always an ace present concept, and it is also the simplest idea on this checklist. Thanks for sharing your thoughts.

I truly appreciate your efforts and I will be waiting for your next post thank you once again. Do you know if they make any plugins to safeguard against hackers? This is my first comment here so I just wanted to give a quick shout out and tell you I really enjoy reading your articles. Thanks for your time! Just wanted to mention keep up the good job! Does running a blog such as this take a great deal of work? I have no knowledge of computer programming but I had been hoping to start my own blog in the near future.

Anyway, should you have any recommendations or techniques for new blog owners please share. I understand this is off topic however I just had to ask. Should the have to close a Pay — Pal account arise, doing so is a very simple process, and will not likely damage your standing with the organization. However there are various different gifts that you just give him — or make for him — that are simply as romantic — if not more — than the shop bought gifts.

I simply would like to give you a huge thumbs up for the excellent information you have got here on this post. I am returning to your site for more soon.

Many of them are rife with spelling problems and I in finding it very troublesome to inform the reality then again I will definitely come back again. My brother suggested I might like this website. He was entirely right.

This post truly made my day. You can not imagine just how much time I had spent for this info! Your site provided us with valuable information to work on. You have done an impressive job and our entire community will be grateful to you. Any help would be greatly appreciated! Excellent blog you have here but I was wondering if you knew of any message boards that cover the same topics talked about here? If you have any suggestions, please let me know.

The black with three white stripes stays the preferred because it was the unique and is seen because the quintessential basic soccer shoe. Hi there colleagues, how is everything, and what you wish for to say regarding this post, in my view its genuinely awesome in support of me. Everyone loves what you guys are usually up too. This type of clever work and reporting! After all I got a web site from where I be able to really get helpful data regarding my study and knowledge.

Make the proper selections within the series of three pop-up boxes, including entering your cell-phone carrier. Some of one of the best sunglasses on the market for men embrace the manufacturers Adidas Originals, Giorgio Armani, Givenchy, Mont Blanc, Police, Serengeti, and others.

You certainly have fantastic well written articles. Thank you for sharing with us your website page. Adidas makes equipment which might be each trendy and trendy for those who want a bit further from a shoulder or messenger bag. The increased spending, together with investment in additional of its own shops, prompted Adidas to cut its goal for working margins — operating profit as a share of gross sales — to 6.

Is that this a paid topic or did you customize it yourself? The shoes characteristic a leather upper with a suede toecap and the Adidas logo on the outsole for treads. Hello, i feel that i noticed you visited my weblog thus i got here to return the prefer?.

I am attempting to find issues to improve my website! I suppose its ok to make use of a few of your ideas!! However, you may actually pay extra for shoes, and also you might be able to find shoes on sale for less. The new factory is being operating by Oechsler Motion GmbH and Adidas is also working with German engineering group Manz to develop new automated manufacturing technology. Faytech North America is a touch screen Manufacturer of both monitors and pcs.

They specialize in the design, development, manufacturing and marketing of Capacitive touch screen, Resistive touch screen, Industrial touch screen, IP65 touch screen, touchscreen monitors and integrated touchscreen PCs.

Contact them at http: MetroClick specializes in building completely interactive products like Photo Booth for rental or sale, Touch Screen Kiosks and Digital Signage, and experiences. With our own hardware production facility and in-house software development teams, we are able to achieve the highest level of customization and versatility for Photo Booths, Touch Screen Kiosks and Digital Signage. If some one needs to be updated with latest technologies then he must be pay a quick visit this site and be up to date everyday.

Their printing services in NYC adopts state of the art digital printing services and offset digital printing for products postcards, business cards, catalogs, brochures, stickers, flyers, large format posters, banners and more for business in NYC. For more information on their digital printing nyc, visit http: Nowadays bloggers publish just about gossips and internet and this is really frustrating. A good web site with interesting content, this is what I need. Thanks for keeping this web-site, I will be visiting it.

Do you do newsletters? Thank you for some other magnificent article. The place else may anyone get that kind of info in such a perfect way of writing? Greetings here, just turned alert to your wordpress bog through Search engines like google, and found that it is very good. You actually make it seem so easy with your presentation but I find this topic to be actually something which I think I would never understand.

It seems too complicated and very broad for me. I need an expert on this area to unravel my problem. I do agree with all of the ideas you have introduced for your post. They are very convincing and will certainly work. Still, the posts are too brief for starters.

May you please extend them a little from subsequent time? Thank you for the post. I drop a leave a response whenever I like a article on a site or I have something to contribute to the conversation. Usually it is caused by the fire communicated in the article I browsed. Is it just me or does it appear like some of these responses appear as if they are left by brain dead people? Could you list every one of your public sites like your Facebook page, twitter feed, or linkedin profile?

I truly enjoy reading on this internet site , it has got superb articles. Do you know if they make any plugins to help with SEO? If you know of any please share. We may have a link exchange arrangement among us! Hello, yeah this article is actually fastidious and I have learned lot of things from it about blogging.

You actually make it seem so easy with your presentation but I find this matter to be actually something which I think I would never understand. I am looking forward for your next post, I will try to get the hang of it!

This can be especially true if the Curry effect is so sturdy, he puts a halo over the complete brand which advantages its apparel and running footwear companies.

Wow, amazing blog layout! How long have you been blogging for? The overall look of your web site is excellent, as well as the content! This is my first time go to see at here and i am really impressed to read everthing at alone place. Do you ever run into any web browser compatibility problems?

A couple of my blog visitors have complained about my blog not operating correctly in Explorer but looks great in Safari. I absolutely loved every little bit of it. This is the kind of info that are meant to be shared around the internet.

Disgrace on the seek engines for no longer positioning this put up higher! Come on over and seek advice from my site. With havin so much written content do you ever run into any problems of plagorism or copyright violation? Do you know any techniques to help prevent content from being stolen? Great goods from you, man.

You make it entertaining and you still care for to keep it wise. I cant wait to read much more from you. This is really a terrific website. If you wish for to get a great deal from this piece of writing then you have to apply these strategies to your won webpage. Its like you read my mind! You appear to know so much about this, like you wrote the book in it or something.

I think that you can do with a few pics to drive the message home a bit, but other than that, this is fantastic blog. Hi there, just became alert to your blog through Google, and found that it is truly informative.

Many people will be benefited from your writing. Time for the Spider-Man section of our record, which contain among the worst Marvel games of all time. You really make it seem really easy together with your presentation but I find this topic to be really one thing that I believe I would by no means understand. It seems too complex and extremely broad for me.

After I initially commented I seem to have clicked on the -Notify me when new comments are added- checkbox and from now on every time a comment is added I receive 4 emails with the exact same comment. Perhaps there is a means you can remove me from that service? I was extremely pleased to find this site. I need to to thank you for your time for this particularly wonderful read!!

I definitely appreciated every little bit of it and I have you bookmarked to look at new things in your site. This design is steller! You most certainly know how to keep a reader entertained.

Between your wit and your videos, I was almost moved to start my own blog well, almost…HaHa! I really enjoyed what you had to say, and more than that, how you presented it. Lucky me I found your site by accident, and I am surprised why this accident did not came about earlier! My brother recommended I might like this blog. He was totally right. You can not imagine simply how much time I had spent for this information!

Unquestionably believe that which you stated. Your favorite justification appeared to be on the net the easiest thing to be aware of. I say to you, I definitely get irked even as folks consider issues that they just do not realize about. You controlled to hit the nail upon the top and outlined out the whole thing with no need side effect , people can take a signal.

Will likely be back to get more. Thank you for another excellent post. The place else may anyone get that kind of information in such a perfect approach of writing? I have a presentation next week, and I am on the look for such information. I was looking for this certain info for a long time.

Thank you and best of luck. Some very valid points! I appreciate you penning this write-up and the rest of the website is very good. Past few posts are just a bit out of track! I am sure this post has touched all the internet visitors, its really really nice piece of writing on building up new website.

Keep writing such kind of information on your page. Im really impressed by your blog. Hey there, You have performed a great job. I will certainly digg it and individually recommend to my friends. You are very intelligent. You recognize therefore considerably in the case of this topic, made me in my opinion consider it from a lot of varied angles.

Its like women and men are not involved except it is one thing to accomplish with Lady gaga! Your individual stuffs excellent.

Always maintain it up! You are my breathing in, I own few blogs and infrequently run out from to post. I believe this internet site contains some really wonderful info for everyone. Today, I went to the beachfront with my kids. There was a hermit crab inside and it pinched her ear. She never wants to go back!

LoL I know this is totally off topic but I had to tell someone! Its such as you learn my mind! You appear to understand so much about this, such as you wrote the e-book in it or something. I feel that you simply could do with some p. I will certainly be back. Your site offered us with useful information to work on. You have done a formidable activity and our whole group can be grateful to you. I am not sure where you are getting your info, but good topic.

Thanks for wonderful information I was looking for this information for my mission. La composition, en termes de matière, de la veste working est un critère essentiel pour votre choix, optez pour des tissus confortables qui aideront les mouvements de votre corps. This is the perfect web site for anyone who wishes to understand this topic. You know a whole lot its almost hard to argue with you not that I really would want to…HaHa. Great stuff, just wonderful! I keep listening to the newscast speak about getting boundless online grant applications so I have been looking around for the finest site to get one.

Could you tell me please, where could i find some? You can certainly see your expertise in the paintings you write. At all times follow your heart. Aw, this was a really nice post. Plenty of helpful information here. And of course, thank you to your effort! I went over this web site and I conceive you have a lot of wonderful information, saved to my bookmarks:. I require an expert in this space to resolve my problem.

Having a look forward to peer you. Thank you for sharing excellent informations. Your web site is so cool. It reveals how nicely you understand this subject. Bookmarked this web page, will come back for more articles.

You, my friend, ROCK! I found just the info I already searched everywhere and simply could not come across. What a great web-site. I like this site so much, saved to bookmarks. I am regular visitor, how are you everybody? This piece of writing posted at this web page is genuinely good. Hi there, You have performed ann excellent job. I needs to spend some time learning more or understanding more. I simply wanted to make a remark to be able to thank you for all of the wonderful hints you are showing here.

My prolonged internet lookup has at the end of the day been compensated with reasonable strategies to share with my good friends. I would declare that we visitors actually are undoubtedly fortunate to dwell in a remarkable place with very many brilliant professionals with helpful tricks.

I feel somewhat blessed to have come across your webpages and look forward to tons of more enjoyable minutes reading here. Thank you once more for a lot of things. Hiya, I am really glad I have found this info. Today bloggers publish just about gossip and net stuff and this is actually annoying. A good site with exciting content, this is what I need. Thank you for making this website, and I will be visiting again. Do you do newsletters by email?

I wish to express my appreciation for your generosity supporting individuals who absolutely need help with in this concern. Your personal dedication to passing the solution all around had been wonderfully informative and has specifically enabled employees like me to reach their desired goals. Your amazing helpful report indicates so much a person like me and even more to my mates.

Thank you; from each one of us. Hi there, everything is going sound here and ofcourse every one is sharing information, thats actually fine, keep up writing. You can certainly see your skills within the paintings you write. Always follow your heart.

We may pass contentment looking for victory. Generally I do not read post on blogs, however I wish to say that this write-up very forced me to take a look at and do so!

Your writing taste has been surprised me. Thank you, quite nice post. I have recently started a blog, the info you offer on this website has helped me greatly.

This is really interesting, You are a very skilled blogger. I am trying to find things to improve my website! I suppose its ok to use a few of your ideas!! Very good written post. It will be beneficial to anybody who utilizes it, as well as myself. I like this blog very much, Its a very nice position to read and obtain information. The sketch is attractive, your authored material stylish.

I continually needed to write on my site something like that. Can I include a portion of your post to my site? You must proceed your writing. I found your web site via Google while looking for a similar subject, your web site got here up. It seems to be great. I have bookmarked it in my google bookmarks to visit then. I will be a regular visitor for a really long time.

Nowadays bloggers publish just about gossip and net stuff and this is actually annoying. Today bloggers publish just about gossip and web stuff and this is actually irritating.

A good blog with exciting content, that is what I need. Thank you for making this web site, and I will be visiting again. Heya are using WordPress for your blog platform? Do you need any html coding knowledge to make your own blog? I discovered your blog via Google even as searching for a comparable subject, your web site came up. I have bookmarked it in my google bookmarks to come back then. You really make it seem so easy with your presentation but I find this matter to be actually something which I think I would never understand.

It seems too complex and very broad for me. I really appreciate this post. I have been looking everywhere for this! Thank goodness I found it on Bing. You have made my day! I discovered your blog via Google even as looking for a related matter, your website came up. I found your site via Google while searching for a similar matter, your web site got here up. It appears to be good.

I will be a frequent visitor for a really long time. I found your website by way of Google at the same time as looking for a comparable subject, your site came up.

I am a regular visitor of your site and appreciate you taking the time to maintain the excellent site. Nowadays bloggers publish only about gossip and internet stuff and this is really annoying.

Thanks for making this web-site, and I will be visiting again. As a Newbie, I am permanently exploring online for articles that can be of assistance to me. I am sure this article has touched all the internet visitors, its really really fastidious article on building up new weblog. Nowadays bloggers publish just about gossip and internet stuff and this is really frustrating.

I had no trouble navigating through all the tabs and related information ended up being truly easy to do to access. I recently found what I hoped for before you know it at all. Is likely to appreciate it for those who add forums or anything, website theme. Great — I should certainly pronounce, impressed with your site. I had no trouble navigating through all the tabs and related information ended up being truly simple to do to access.

Is likely to appreciate it for those who add forums or something, website theme. Nowadays bloggers publish just about gossip and net stuff and this is actually irritating.

As soon as I observed this internet site I went on reddit to share some of the love with them. I found your website by the use of Google while searching for a related subject, your site came up. I like what you guys are up also. Such clever work and reporting!

Carry on the superb works guys I have incorporated you guys to my blogroll. Very interesting points you have mentioned , thankyou for posting. I found your web site via Google whilst looking for a related subject, your web site came up.

There is obviously a bundle to identify about this. I believe you made various good points in features also. Hiya, I am really glad I have found this information. I am a normal visitor of your website and appreciate you taking the time to maintain the excellent site. I did however expertise some technical issues using this site, as I experienced to reload the site a lot of times previous to I could get it to load correctly. I had been wondering if your web hosting is OK?

Not that I am complaining, but slow loading instances times will often affect your placement in google and can damage your high-quality score if advertising and marketing with Adwords. Make sure you update this again soon.. I will be a regular visitor for a long time. I am a regular visitor of your web site and appreciate you taking the time to maintain the excellent site.

I will be a frequent visitor for a long time. Nonetheless, we can easily see why Google implemented such an element, as it may make planning easier for busy people, but a majority of users just want all of the control in relation to adding events thus to their Google Calendar.

Plenty of helpful info here. I am sending it to some buddies ans also sharing in delicious. And certainly, thanks in your effort! Thanks so much for giving everyone an extremely spectacular possiblity to read articles and blog posts from this web site. It is often so sweet and as well , full of a good time for me personally and my office co-workers to search your website at least thrice weekly to see the latest guidance you will have.

I am a regular visitor of your blog and appreciate you taking the time to maintain the nice site. I discovered your blog by the use of Google while searching for a related subject, your web site came up. Just desire to say your article is as astonishing.

The clarity in your post is just spectacular and i could assume you are an expert on this subject. Well with your permission let me to grab your feed to keep up to date with forthcoming post. Thanks a million and please continue the gratifying work. I will bookmark your weblog and check again here regularly. I am quite sure I will learn many new stuff right here! Best of luck for the next! I simply had to appreciate you all over again.

I am not sure what I could possibly have achieved without the recommendations provided by you directly on my situation. Previously it was the fearsome concern in my view, but taking a look at your specialized form you solved the issue took me to weep with joy. There is a problem along with your website in web explorer, could check this… IE still is the marketplace leader and a large component to other people will omit your fantastic writing due to this problem. Nowadays bloggers publish just about gossip and internet stuff and this is really irritating.

Thanks for making this website, and I will be visiting again. Great awesome issues here. I am very happy to see your article. Thanks a lot and i am having a look ahead to touch you. Will you kindly drop me a e-mail? I am merely a disabled one who loves sport, loves competing and can be out doing sport all day every single day, if it was enabled.

I like this post, enjoyed this one thank you for posting. Thanks for sharing excellent informations. Your website is very cool. I am impressed by the details that you have on this site. It reveals how nicely you perceive this subject. Bookmarked this website page, will come back for more articles. Somebody necessarily lend a hand to make critically articles I would state. That is the first time I frequented your website page and so far?

I amazed with the analysis you made to make this particular submit extraordinary. Adidas already has one Snapchat channel, Adidas Football, which launched last August to target soccer fans in Europe. To purchase sneakers online for men, you just have to go on any shoe site accessible and make the purchase. As soon as I discovered this internet site I went on reddit to share some of the love with them. Do you have any? Please allow me recognise so that I may subscribe. It was quite pretty generous of people like you to make easily what exactly a lot of folks might have distributed as an electronic book to help make some dough on their own, certainly now that you might well have tried it in case you wanted.

These thoughts likewise acted to become a good way to fully grasp that other individuals have the same dreams really like my very own to grasp much more with respect to this issue. I think there are thousands of more enjoyable instances up front for those who take a look at your website.

Would you mind if I share your blog with my twitter group? Please let me know. A good web site with exciting content, this is what I need. Thank you for making this web-site, and I will be visiting again. I am trying to find things to improve my site! I suppose its ok to use some of your ideas!! I am a regular visitor of your site and appreciate you taking the time to maintain the nice site. Please let me recognise so that I could subscribe.

I in addition to my pals were found to be viewing the excellent recommendations on your site and then immediately I had an awful suspicion I had not expressed respect to the web site owner for those tips. Most of the men appeared to be happy to learn them and already have surely been enjoying them.

Many thanks for simply being well thoughtful and then for choosing this form of essential ideas millions of individuals are really desperate to know about. Our own sincere regret for not saying thanks to earlier. I am a normal visitor of your web site and appreciate you taking the time to maintain the excellent site. Only wanna comment on few general things, The website style is perfect, the content is rattling great. I do believe all the concepts you have offered for your post.

Nonetheless, the posts are too brief for starters. May you please prolong them a little from next time? Today bloggers publish just about gossip and internet stuff and this is actually irritating.

A good blog with exciting content, this is what I need. My spouse and i were really cheerful when Albert could complete his analysis through the entire ideas he gained through your site. Thanks for the whole lot!

Learn tips on how to get rid of the computer virus with help from your celebrated columnist of Nerd Chick Adventures with this free. The varied and spectacular flowers with the canopy bloom over these epiphytes, which thrive within the trees such abundance that branches sometimes break under their weight. The Nike Hyper Quickness is provided with Nike Air that enhances responsiveness and court docket really feel.

I found your site by way of Google even as searching for a similar subject, your website got here up. It appears to be great. Exploring in Yahoo I ultimately stumbled upon this site. Then, drag and drop the bookmarklet link below for your bookmarks toolbar. She used the standard notes function and wanted such as it. Thank you for the auspicious writeup.

It in fact was a amusement account it. Look advanced to more added agreeable from you! By the way, how can we communicate? I have been browsing online greater than three hours today, yet I never found any attention-grabbing article like yours. It is lovely value enough for me. In my view, if all web owners and bloggers made just right content as you did, the internet might be much more useful than ever before.

I needs to spend some time studying more or understanding more. Thank you for excellent information I was searching for this information for my mission. Today bloggers publish only about gossip and net stuff and this is actually annoying.

A good web site with interesting content, that is what I need. I am attempting to find things to enhance my site! Plenty of useful information here. And obviously, thanks for your sweat! However, how can we communicate? I discovered your site by means of Google while searching for a related subject, your website came up. I have been absent for some time, but now I remember why I used to love this web site.

How frequently you update your website? Hello there, I discovered your site via Google even as searching for a related matter, your site came up, it appears great.

I found your site via Google whilst searching for a related topic, your site came up. Usually I do not read post on blogs, but I wish to say that this write-up very forced me to take a look at and do so!

Your writing style has been surprised me. Thanks, quite great post. Nowadays bloggers publish only about gossip and internet stuff and this is actually irritating.

Nowadays bloggers publish only about gossip and net stuff and this is really annoying. A good site with interesting content, this is what I need.

Thank you for making this site, and I will be visiting again. Thanks a lot for providing individuals with an extremely memorable possiblity to read critical reviews from this blog. It can be very good plus full of fun for me personally and my office fellow workers to visit your site really 3 times in 7 days to find out the newest things you will have. Not to mention, I am also always motivated with all the excellent concepts you serve. I truly appreciate this post.

I have been looking all over for this! I simply had to thank you so much yet again. It seemed to be the scary difficulty for me, however , spending time with a expert technique you dealt with it made me to cry for joy. Nowadays bloggers publish just about gossip and web stuff and this is actually annoying. A good site with interesting content, that is what I need. Very efficiently written story. It will be useful to everyone who employess it, including yours truly: Keep doing what you are doing — looking forward to more posts.

Great blog right here! Also your web site rather a lot up fast! What host are you the usage of? Can I get your associate link to your host? I desire my website loaded up as quickly as yours lol.

I have joined your feed and look forward to seeking more of your magnificent post. Your favorite justification appeared to be on the web the easiest thing to be aware of.

I say to you, I certainly get annoyed while people think about worries that they plainly do not know about. You managed to hit the nail upon the top and also defined out the whole thing without having side-effects , people can take a signal. Will probably be back to get more. Go to the email account you want to check and open it. I have read this post and if I could I wish to suggest you some interesting things or tips. Maybe you can write next articles referring to this article.

I wish to read even more things about it! Thank you for helping out, excellent information. I found your website by way of Google at the same time as searching for a similar topic, your site came up. Today bloggers publish only about gossip and internet stuff and this is actually annoying.

A good web site with exciting content, that is what I need. I am a normal visitor of your web site and appreciate you taking the time to maintain the nice site. Thanks for every other informative blog. Where else may just I am getting that type of information written in such an ideal approach?

Today bloggers publish just about gossip and internet stuff and this is really frustrating. Today bloggers publish just about gossip and web stuff and this is really irritating. A good website with exciting content, this is what I need. Very interesting subject , regards for putting up.

Today bloggers publish only about gossip and internet stuff and this is actually frustrating. A good blog with interesting content, this is what I need. I would like to thank you for the efforts you have put in writing this website. Actually your creative writing skills has inspired me to get my own blog now. Actually the blogging is spreading its wings rapidly. Your write up is a good example of it.

I really like your writing style, fantastic info, appreciate it for putting up: Will you please drop me a mail? Thanks for helping out, excellent information. Today bloggers publish only about gossip and net stuff and this is really annoying. I discovered your site via Google even as looking for a similar topic, your site came up. It seems to be good. Good — I should certainly pronounce, impressed with your web site. I had no trouble navigating through all tabs and related information ended up being truly simple to do to access.

Is likely to appreciate it for those who add forums or something, site theme. Thanks for the sensible critique. We got a grab a book from our area library but I think I learned more from this post. I am very glad to see such wonderful information being shared freely out there. I found your site via Google at the same time as looking for a comparable topic, your web site got here up.

You can definitely see your expertise within the paintings you write. The world hopes for more passionate writers such as you who are not afraid to mention how they believe. Hello my loved one! I want to say that this article is awesome, great written and come with almost all important infos. You have mentioned very interesting points! I found your web site by way of Google while looking for a related matter, your site got here up.

My brother suggested I might like this blog. Today bloggers publish only about gossip and web stuff and this is really frustrating. A good website with interesting content, that is what I need. I think this web site has got some real good information for everyone: Nowadays bloggers publish only about gossip and web stuff and this is actually annoying. I really enjoy looking at on this website , it has got great posts.

It carries pleasant material. Is this a paid theme or did you customize it yourself? Either way keep up the nice quality writing, it is rare to see a great blog like this one these days.. Nowadays bloggers publish just about gossip and net stuff and this is actually frustrating.

I like this weblog very much, Its a very nice spot to read and get information. I am a normal visitor of your blog and appreciate you taking the time to maintain the excellent site. Thank you for another excellent article. The place else may just anybody get that kind of information in such a perfect means of writing? Thanks for ones marvelous posting! I genuinely enjoyed reading it, you are a great author.

I will be sure to bookmark your blog and will often come back in the foreseeable future. I want to encourage one to continue your great posts, have a nice weekend! I continuously needed to write on my blog something like that. Can I include a part of your post to my site?

I found your site by the use of Google at the same time as looking for a similar topic, your site got here up. The web site loading velocity is incredible. It seems that you are doing any unique trick. Also, The contents are masterpiece. Definitely price bookmarking for revisiting. I wonder how much attempt you set to make this type of wonderful informative web site.

Hi to all, how is everything, I think every one is getting more from this site, and your views are fastidious in support of new users. Hi my family member! I want to say that this post is awesome, nice written and come with almost all vital infos. Very interesting details you have remarked, thankyou for posting.

This could be one particular of the most beneficial blogs We have ever arrive across on this subject. I am also a specialist in this topic so I can understand your hard work. Nowadays bloggers publish only about gossip and net stuff and this is really irritating. I am a regular visitor of your website and appreciate you taking the time to maintain the excellent site.

You have observed very interesting points! I do accept as true with all the ideas you have presented for your post. Still, the posts are very quick for newbies. Could you please lengthen them a bit from subsequent time?

I am extremely impressed with your writing skills as well as with the layout on your weblog. Anyway keep up the nice quality writing, it is rare to see a nice blog like this one today. Today bloggers publish just about gossip and net stuff and this is really annoying.

Thank you, I will try and check back more often. Past few posts are just a little out of track! Hi there, You have done a fantastic job. I discovered your blog by means of Google whilst looking for a similar matter, your website got here up. I found your blog via Google while looking for a similar topic, your website came up.

I have been browsing on-line more than 3 hours nowadays, but I by no means found any fascinating article like yours. It is beautiful price sufficient for me. In my view, if all website owners and bloggers made just right content as you did, the net shall be much more useful than ever before. I discovered your web site by the use of Google while looking for a similar subject, your web site got here up.

I am very happy to look your article. Thank you a lot and i am taking a look ahead to contact you. My family members all the time say that I am killing my time here at web, however I know I am getting know-how all the time by reading such fastidious content. Attractive section of content. I just stumbled upon your weblog and in accession capital to assert that I acquire in fact enjoyed account your blog posts. Any way I will be subscribing to your augment and even I achievement you access consistently rapidly.

I was just seeking this information for a while. After 6 hours of continuous Googleing, at last I got it in your web site. Usually the top sites are full of garbage. I must spend a while studying much more or understanding more. Thank you for fantastic info I used to be looking for this information for my mission. Good — I should certainly pronounce, impressed with your website. I had no trouble navigating through all the tabs and related info ended up being truly easy to do to access.

I recently found what I hoped for before you know it in the least. Is likely to appreciate it for those who add forums or anything, web site theme. I am satisfied that you just shared this helpful info with us. Please stay us up to date like this. Thank you for sharing. Just want to say your article is as astounding. Quando fu fatta la medi- catura , si diceva intorno a me, che io doveva quel deplorevole accidente alla presenza nella sala di un celebre iettatore.

Questo ricordo non mi ha mai lasciata. Venni trasportata all'albergo, e per due mesi dovetti portare il braccio appeso al collo. Andai a Madrid nello stesso anno, dando un corso di recite nel teatro detto della Zarzuela.

Il 16 settembre incominciai il mio corso di recite con Medea. Il teatro era affollatissimo. La regina Isabella, do- tata di fine sentimento artistico, era nel suo palco, non perdendo un gesto, uno sguardo degli attori, e prorom- pendo ad ogni istante nelle più vive esclamazioni.

La sera seguente diedi Maria Stuarda, poi Mirra. Il 21 dovetti ripetere Medea. Alla sera mi accadde un fatto commoventissimo, il di cui ricordo ho scolpito nella mente e nel cuore.

Andai al teatro all'ora abituale ; precedeva i carne- — 30 — rini degli artisti una bellissima sala di conversazione. L'infelice era un soldato, il quale, in un impeto di collera, aveva messo mano alla sciabola per inveire contro un sergente, che lo aveva percosso. Di più seppi che la sua povera sorella, ignara di tutto, trovandosi a caso in una bottega, visto quel confratello della compagnia di S.

A tale terribile annunzio ella cadde a terra tramortita! Que- sto racconto mi riempi di tristezza. Poco dopo due persone chiesero parlarmi. Vedendo che l'insistere era inutile, esse espongono a mio ma- — 61 — rito il motivo che le conduceva. Si trattava di quel disgraziato di Chapado che volevano salvare. Mio marito, commosso, venne a me e senza pream- boli mi disse: Un sudore gelato m'invade tutta. Il soldato infelice è un ottimo giovine; in suo favore parla una condotta irreprensibile da lui tenuta durante 11 anni di servizio militare.

È vittima di un impeto di collera, perchè il sergente che lo odiava, lo percosse ingiusta- mente alla presenza dei suoi compagni. Che cosa sono io, al con- fronto di coloro che già La supplicarono inutilmente! Non potevo profferire parola , tale era 1' orgasmo da cui ero invasa ; pure promisi di tentare la prova. Ma mi trovai subito innanzi ad una difRcoltà.

Il generale Narvaez, Duca di Valenza, presidente del Consiglio dei Ministri , era generalmente temuto per la sua ec- cessiva severità: Fui raccomandata al Generale, ho trovato in lui un uomo franco, leale, distinto, amabile , quindi mio divisamento è di rivol- gere prima a lui la mia preghiera.

E quelli, strin- gendosi nelle spalle e crollando il capo, si licenziarono da me, convinti anticipatamente dell'insuccesso. Fortunatamente il Presidente del Consiglio era in Teatro; lo feci pregare di venire un momento da me. Appena mi trovai sola con lui, lo invitai a sedere. Il mio aspetto, e la mia voce che tradiva l'emo- zione che si era impadronita di me colpirono il Duca. Grazia, grazia, dunque, per quel povero soldato!

Io sono straniera, da poco mi trovo a Madrid, ma dall'interesse che l'intera cittadinanza ri- sente per quel giovine, argomento che la meriti. Mi suggerirono di rivolgermi direttamente a Sua Maestà senza interpellarvi, ma io sono convinta che a voi pel primo io debba indirizzarmi, certa che mercè il vostro efficace appoggio, potrà la mia parola più facilmente insinuarsi nel cuore della Regina.

Le nostre rivoluzioni cominciano quasi sempre dal- l'esercito; poco tempo fa accaddero vari fatti simili Bisogna dare un esempio! L'intera municipalità assediava or ora la Regina per ottenere questa grazia, ed io l'ho consigliata a non cedere, a non lasciarsi commuovere.. Finalmente, potei impietosire il Duca di Va- lenza. Fra un atto e l'altro sarete ricevuta. Gettatevi alle, sue ginocchia Gli afferrai la mano con tra- sporto, e seguii il suo consiglio. Appena uscito il Generale, tutti si accalcarono in- torno a me opprimendomi d'interrogazioni Che cosa ha detto?

Tosto fui introdotta alla sua presenza. La buona Regina mi chiese scusa d' avermi fatto aspettare , nonché della commozione cui era in preda. Tutti i ministri la circondavano. Senza por tempo in mezzo, mi getto alle sue ginoc- chia , le bacio le mani che mi aveva porte e grido: Si commuova alle nostre preghiere. Egli ha mancato, è vero, ma per un istante si degni V. Accordi la vita ad un suddito devoto, valoroso, pronto a spargere il suo sangue per la propria So- vrana!

La Regina, commossa, riprese: Tosto Narvaez, s'a- vanza di un passo , abbassando il capo in atto di as- sentimento. La Regina allora, stringendomi le mani, mi rialza Sentendo lo strepito che il pubblico faceva, affinchè si proseguisse lo spettacolo, col cuore gonfio di contentezza, presi congedo da Sua Maestà.

Un suo Aiutante corse a comunicarla al paziente. La folla mi attendeva ai piedi della scala, essendosi sparsa la notizia dei miei tentativi presso la Regina. Io non scesi quei gradini, volai, gridando: Nell'entusiasmo degli astanti, il nome della Eegina si confondeva col mio. Dura era la pena, ma un nulla a petto della vita ottenuta! Tut- tavia, quando la regina Isabella diede alla luce il principe delle Asturie, implorai una commutazione della condanna, che fu ridotta a sei anni.

In uno dei miei viaggi a Madrid, volli conoscere questo sventurato; le lettere che mi scriveva, senza avermi mai veduta, me lo appalesavano di ottimo cuore, pieno d'onore e della piii viva riconoscenza. Giunta colà, con mio marito ed un mio vecchio amico, fui introdotta in parlatorio. Non potrei ripetere quali sen- timenti di riconoscenza alla fine seppe manifestarmi, e come lo ne fossi compresa!

Io promisi di porre in opera ogni mezzo per ottenere la sua completa liberazione. Tosto che si sparse la notizia della mia visita nella prigione, ognuno voleva vedermi, e mentre stavo per scendere lo scalone, avendo il Comandante da un lato e Chapado dall'altro, tutti quei condannati s'inginocchiarono rispettosamente al mio passaggio, scoprendosi il capo Non è a dire da quale emozione fossi invasa, e come a quel quadro commovente i miei occhi si riempissero di lagrime. Avendo io ottenuto, in seguito, la piena libertà di Chapado, ogni qual volta andavo a Madrid egli cor- reva a vedermi ; e quando gli fornivo i mezzi per as- sistere alle mie recite, non potevo desiderare un cla- queur più forte di lui!

Diceva, anche a chi non lo voleva sapere: Che io l'amo più d'una madre Che per lei mi farei uccidere? E che lettere mi scriveva quando ero lontana, piene di pensieri gentili, poetici, direi quasi orientali. Granchio a secco preso dalla Polizia a proposito d'un telegramma.

Dopo aver visitato nuovamente Vienna, Pest e l'Italia, nell'aprile dello stesso anno, feci ritorno a Parigi. Durante l'anno antecedente, l'amico mio Montanelli, uomo eletto per ingegno, che traeva modestamente la vita in esilio, per la strenua parte presa nei nostri rivolgimenti politici, ebbe in animo di scrivere per me una tragedia in 3 atti. Come si sa , aveva per consorte il tetrarca — 69 — Sinato; Sinoro, principe di Golazia, a tradimento fece perire Sinato , onde sposare la vedova , di cui erasi pazzamente invaghito.

Il rito si compiva col bere successivo dei due sposi in una coppa. Come sacerdotessa, il gran ministero imponeva a Camma di apparecchiare il nappo nuziale, ed essa se ne prevalse per mettere in quello del vefeno.

Insofferente della vita, anche Camma bevve e mori giubilante, secura di ricongiungersi negli Elisi al suo amato Sinato. Siccome il Montanelli, mano a mano, mi spediva la parte già composta della tragedia, per sot- tometterla al mio giudizio, trovai che la morte della protagonista era assai prolungata, che m'i si faceva parlar troppo! Tutta piena di questa idea, avrei vo- voluto comunicarla al mio amico colla rapidità del lampo.

In fretta e furia decisi di telegrafargli in questi termini: Nella sera del 23 aprile , ebbe luogo la prima rappresentazione di questa tragedia, che ottenne un esito clamoroso. Nell'anno , mi recai nuovamente in Francia, Inghilterra, Austria, Germania, Italia, Pel giugno , firmai un contratto coi principali teatri d'Olanda.

Feci la prima sosta ad Amsterdam. Siccome non ignoravo che gli Olandesi sono in fama di essere di natura fredda, poco facili ad esaltarsi, mi attendevo ad una accoglienza deferente, nulla più. Ma quale non fu invece la mia meraviglia nel vedere quel pubblico accendersi, commuoversi come un po- polo meridionale! Il mio stupore, poi, non ebbe piti limite, quando appresi che in una sera di mio riposo si stava organizzando con solennità una dimostrazione, che i giornali annunziavano qual festa dell'arte.

Più di 20, cittadini di tutte le classi vi presero parte, e gran numero di associazioni operaie, artis- tiche, universitarie, tutte precedute dalle rispettive bandiere.

La scena era rischiarata da migliaia di torce, da fuochi di bengala dai colori dell' Italia e dell' Olanda. Era un vero incanto! Ma la ressa ebbe le sue spia- cevoli conseguenze! Diverse persone si trovarono precipitate nei canali; fortunatamente uscirono sane e salve da quel bagno forzato. Mi vi recai nell'anno successivo, piena dei ricordi qui brevemente narrati. Mi si permetta di far annotare che questo pe- riodo della mia vita d'artista, cioè il , coincideva con i fasti guerreschi, di cui l'Italia andava riempiendo il mondo.

Arrivai ad Utrecht, e quella giovine scolaresca, af- fascinata dal prestigio meraviglioso di Vittorio Ema- nuele e di Garibaldi, volle accogliere me, artista ita- liana, con l'entusiasmo con cui salutava lo svolgimento della nostra epopea nazionale. Fu l'intera popolazione, la gioventù intelligente, studiosa di quella celebre Università, che trovai alla stazione per accogliermi. Mi attendevano vetture sco- perte, a 4 cavalli. Fu un ingresso solenne, e risento tuttavia la soddisfazione che provai, perchè compresi che quell'omaggio era reso, più che alla mia persona, all'Italia!

Il corteggio si mise in movimento; la carrozza, in cui presi posto colla mia famiglia, era preceduta da un'avanguardia a cavallo, della gioventù dell'Univer- sità.

Andai in scena quella sera stessa. Fu un'accoglienza delle più festose. Di questo episodio, si è voluto perpetuare il ricordo con accurate incisioni, di cui tengo caro il primo esemplare offertomi. Ai primi di ottobre del , mi recai nel Porto- gallo , ove diedi un corso di 24 recite a Lisbona e ad Oporto. Non potrei tradurre colla penna l'impressione che provai alla vista maestosa di quel grandioso panorama di Lisbona, di quelle imponenti rive del Tago, veduto dal mare ; altre penne più eloquenti della mia non lasciano più campo ad aggiungere cose di rilievo, senza tema di ripetere il già detto.

Quale prezioso mecenate era per gli artisti il com- — 73 - pianto Re Ferdinando! Tuttora conservo gelosa- mente un disegno ch'egli si compiacque fare per il mio album. Ogniqualvolta mi recai a Lisbona, trovai costante la benevolenza del pubblico e la considera- zione del Re padre ; ed anche allorquando nel visitai nuovamente la capitale del Portogallo, trovai sempre un uditorio benevolo.

Dalla famglia reale, di cui è principale ornamento Pia di Savoia, ebbi mani- festazioni di simpatia. Giacché mi trovo a parlare del Portogallo, non posso tacere di una recita che diedi nel febbraio dell'anno , al mio passaggio per Coimbra, e della quale serbo un allegro ricordo. Come è noto, ivi siede la principale Università por- toghese. In quell'Ateneo, vi è un graziosissimo teatro destinato ai divertimenti della scolaresca. Qualche volta, allorquando gli artisti, che avevano ottenuto il favore del pubblico di Lisbona, transitavano di là, erano pregati a prodursi su quella loro scena.

Io vi aderii con piacere. Era mio desiderio d' esperimentare un pubblico, la cui maschia caratteristica mi aveva col- pita r anno precedente , traversando quella città. Mi era rimasto impresso l'assieme pittoresco del loro co- stume. Lo studente indossa un vestito abbottonato al petto di forma quasi talare, pantaloni corti, colletto bianco ritto; in capo ha un berretto alla foggia dan- tesca; un ampio mantello copre tutta la persona.

Quel- l'insieme di colore nero che inquadra la fisonomia a tinte marcate; la folta barba, generalmente scura, con- io — n. Come dissi , dovevo rappresentare Medea , la cui esecuzione offriva alcune difficoltà sceniche , che mi parve difficile superare. Una delle prescrizioni fonda-, mentali dell'Istituto vietava di servirsi, per le com- parse, dell'elemento femminino!

Ma ecco che gli studenti propongono un espediente degno della loro effervescente immaginativa! Offrona di camuffarsi da giovinette, seguaci di Creusa! All'entrare in Teatro, per dispormi alla recita, fui ricevuta con molta solennità dai professori e dalla scolaresca.

Quei gentilissimi giovani mi avevano alle- stito un camerino, che per eleganza e buon gusto po- teva rivaleggiare con qualunque sfarzoso gabinetto di toilette. Ma eccoci alla rappresentazione. Appresi che il Re D. Questo studio si componeva delle facoltà d'arti, di diritto cano- nico, di diritto civile e medicina.

Delle Canefore, che poco prima avevano figurato con bianco velo e ghirlande di rose, e che Creusa aveva mandato a pregare nel tempio di Diana, fumare con la massima indifferenza lunghi si- gari d'Avana! Sebbene abituata alle comiche vicende del palco scenico, pure alla vista di quel ridicolo quanto inaspettato gruppo, io stava per scoppiare dalle risa.

Padroneggiando me stessa, mandai a pregare in fretta e in furia quelle Canefore di nuovo conio, di volersi rimpiattare in fondo al palco.

Dal Portogallo, per la via del Belgio, feci ritorno in Francia, ma mi trattenni qualche giorno in Han- nover, dove diedi due rappresentazioni. Il re Giorgio, non solo era interessante per la crudele infermità che sopportava tanto eroicamente fin dall'età di 16 anni; egli era ancora un brillante parlatore, e non era af- fatto cieco nel dominio dell'arte.

L'accoglienza che abbiamo ricevuta in quella Casa Reale, ove dolcemente regnava una madre amatissima, primeggia fra le mie pili care rimembranze.

Da Hannover mi recai a Parigi. Eravamo nell'a- — 76 — prile Fu allora che quel mio buon amico Legouvé ebbe l'idea di chiedere il mio concorso alla rappresenta- zione, non soltanto recitando il 4" atto di Fedra, ma declamando una poesia in francese da lui composta.

Il lettore facilmente comprenderà che, sebbene disposta a prender parte, recitando in italiano, a quell'opera di beneficenza, non volevo consentire all' altra sua pro- posta!

Consideravo la grande difficoltà della pronunzia, l'orgasmo in cui mi sarei trovata recitando dinanzi ad un pubblico importante e severo, come quello che fre- quentava la Commedia Francese.

Di più, mi era noto che durante la declamazione, sarei stata circondata dalla maggior parte delle attrici di quel teatro: La imtrie est sauvèe! La patrie est sauvèe! Soggiogata dalle manifestazioni del poeta, mi misi a studiare sul sodo quel componimento: Ecco il programma dello spettacolo; Atalia. Un omaggio a Racine. Non trattavasi più di un concorso momentaneo, ma di cosa di mag- gior rilievo. Già più di una volta gli avevo espresso il desiderio di poter soddisfare il mio debito di riconoscenza verso il pubblico francese, che primo co' suoi applausi mi aveva schiuse le porte dei principali teatri d'Europa.

L'avvo- cato ebbe causa vinta; questa volta ancora cedevo alla forza dell'eloquenza. Consideravo pure che avrei ap- pagato il pubblico parigino, bramoso di vedermi ci- mentare in una impresa tanto difficile, qual era quella di recitare nel suo idioma. L'eroina del dramma era una giovane artista di molta riputazione: Quella giovine artista lo comprende e lo ama in segreto.

Ma la riconoscenza ch'essa doveva alla madre del giovine principe, per la bontà di cui era stata 1' oggetto a pili riprese, le vietava di mettere lo scompiglio nella famiglia della sua benefattrice. Essa non voleva men- tire, uè si sentiva la forza di resistere, e si allonta- nava segretamente dalla Corte in cui si trovava il suo augusto amante. Era l'artista che interpretava l'artista; gli entusia- smi, gli abbandoni, le disillusioni facevano della parte un complesso di difficoltà e di contrasti.

Ero pronta a mettermi allo studio, e per facilitare l'esecuzione del nostro piano, Legouvé mi propose di raggiungermi in un viaggio che stavamo per intra- prendere lungo il Reno. Fu un continuo provare da mattina a sera. Egli approfittava di ogni istante per inculcarmi la parte, e vincere in me la difficoltà della pronunzia. Lasciando Parigi mi recai nuovamente in Olanda. Percorsi il Reno, la Livonia, la Curlandia. Giunsi a Pietroburgo nel dicembre dello stesso anno, e vi ritornai nel novembre Fui a Mosca nel feb- braio e febbraio Il mio cuore è pieno di ricordi affettuosi relativi al mio viaggio artistico in Russia; e sempre viva è in me la memoria delle accoglienze fattemi dal pub- blico di quel paese.

Ma di quale slancio siano capaci le popolazioni del Nord, mi fu dato formarmi un giusto criterio dal modo con cui venni accolta a Mosca. È vero che nell' antica capitale russa predomina l'elemento giovanile, attratto dalla rinomanza di quella Università. Anche qui, come in Olanda, la scolaresca si distinse, ma con nuove forme d'entusiasmo. Molto apprezzai, e conservo come oggetto di grandissimo valore morale, l'omaggio che mi fecero gli studenti, di un braccialetto in oro con amatista, siraboleggiante il globo su cui posa fulgente una stella Come meglio potè, la mia famiglia mi raggiunse.

Fino al punto della par- tenza, il vagone si era trasformato in uno spaccio di autografi. Per centinaia di volte ho dovuto ripetere la mia firma sopra pezzetti di carta Auguro un patrimonio altret- tanto ricco d'affetti e di dolci memorie alle attrici che verranno dopo di me. Da Mosca corsi difilato a Parigi, dovendo ivi aver principio le prove di Beatrix.

Man mano che queste progredivano , cresceva in me la simpatia per la mia parte. M'investivo cosi profondamente in questo personaggio creato, sviluppato sotto ai miei occhi, che venuto il giorno della rappresentazione, il 25 marzo del , mi sembrava dovessi recitare una delle mie parti abituali, né punto mi preoccupava la considera- zione del pubblico.

Un sentimento intimo mi faceva persuasa ch'esso avrebbe apprezzato l'audacissimo mio tentativo, accettandolo come tributo riconoscente di una Italiana. Ma entrata in scena ricordai il nostro vecchio adagio: L'applauso unanime con cui fui salutata, più che incoraggiarmi, m' impauri , facendomi comprendere quanto si aspet- tasse da me. Tutto lo sforzo di una volontà assoluta non fu soverchio per superare quel momento di esi- tazione Cominciai, e riuscii a vincere me stessa Ripetei quella parte per 40 sere.

Mi recai a Berlino per la seconda volta, nel marzo del , recitando per sette sere nel Teatro Regio. La Reale Famiglia mi fu prodiga di attenzioni, e l'ot- timo imperatore Guglielmo, in allora re di Prussia, mi conferi la croce dell'Ordine del merito civile. Quindi fui invitata a dare due recite al Teatro Ducale di Weimar. In tale occasione mi usarono molte cortesie il Duca e la Duchessa di quel piccolo Stato. In una serata a Corte potei apprezzare la cultura di questo principe.

Egli sapeva a memoria moltissimi brani del poema di Dante, clie in parte aveva tradotti ; ed ogniqualvolta ebbi occasione d' incontrarlo , ho potuto maggiormente convincermi eh' egli conosceva il nostro idioma, e se ne serviva mirabilmente.

Fra i ricordi delle infinite distinzioni di cui fui fatta costantemente oggetto dalla Corte di Berlino, non posso — 83 — dimenticare che debbo all'imperatore Guglielmo l'onore di aver conosciuto da vicino il grande Meyerbeer, ed ecco in quale circostanza. Nei pochi giorni che mi trattenni a Weimar, ricorreva il genetliaco di re Gu- glielmo. Fu segre- tamente allestito un grazioso ed elegante teatrino in una delle sale della reale residenza. Dopo la recita, era imbandita una cena. Varie tavole stavano situate nella sala.

L'indomani venne a farmi visita colle sue due figliuole e passammo un'ora amenissima parlando dell' arte e dell'Italia. Durante il rimanente del , fino al settembre del , visitai ripetutamente le città ed i paesi dove mi ero di già antecedentemente recata. Feci lunghe soste in patria, e specialmente nella Sicilia, che lasciai nel settembre , per recarmi ad Alessandria d'Egitto. Nella terra dei Faraoni esperiraentai quale sia la potenza che l'arte esercita sulle diverse nature.

La società di Alessandria, la più cosmopolita del mondo, mi fece grandi dimostrazioni di stima e di gen- — 84 — tilezza, specialmente nella sera di mia beneficiata. Sol- lecitata da pressanti inviti, mi recai a dare una recita al Cairo, in un teatro improvvisato in pocM giorni, dacché quello della città era stato consumato da un incendio. Il 2 dicembre partii per Smirne. Infelice fu quel viaggio!

Ci eravamo imbarcati sopra il battello del Lloyd Austriaco V Imperatrice. AH' uscire da Ales- sandria c'imbattemmo in un mare tempestoso, e da- vanti al Colosso di Rodi , la caldaia della macchina esplose!

Per 48 ore il nostro legno fu in balia delle onde! Il capitano e gli ufficiali gareggiarono di valore. Vani riuscirono i segnali di soccorso, che si ripete- vano ad ogni momento. Infiniti erano i nostri pati- menti.

Già sembrava a noi tutti di dover soccombere ad ogni colpo di mare; i pianti delle donne e dei bam- bini, accompagnati dalle preci le più ferventi , ci di- laniavano il cuore! Ma grazie ai provvedimenti presi dal capitano, il guasto della macchina potè esser ri- parato alla meglio, e ci fu dato ritornare ad Alessan- dria. Per molti giorni provai una grandissima pro- strazione ; nuUadimeno m'imbarcai nuovamente, pochi giorni dopo, sopra altro piroscafo del Lloyd istesso, V Arciduchessa Carlotta.

Non esagero dicendo che ho dovuto sostenere una lotta interna, perchè il senti- mento del dovere prevalse in me suU' inerzia prove- niente dalle tristissime condizioni fisiche e morali in cui mi trovava; ma constato che nella mia vita d'ar- tista , a qualsiasi costo , non sono mai venuta meno agli obblighi miei. Di passaggio, nel recarmi a Costantinopoli , diedi — 85 — una recita a Smirne. A Costantinopoli non potei dare che 30 rappresentazioni, in causa de' miei precedenti impegni, e perchè ardevo dal desiderio di far sosta ad ' Atene.

Ma per quanto il mio soggiorno nell'antica Bi- sanzio sia stato breve, nullameno fu per me fecondo di cari ricordi. Giunsi ad Atene il 19 del Non potei darvi che cinque recite. Toccato il Pireo, mi tardava di visitare l'Acropoli. Soddisfeci questa mia vivissima brama, il giorno dopo la mia prima rappresentazione, avendo a cicerone l'eminente archeologo diplomatico Rangabey, ora ministro a Berlino.

Questa mia dotta guida faceva man mano rivivere dinanzi a me il mondo della Grecia antica colle sue classiche bellezze. Che fortuna per me il ritrovare in quei marmi sublimi tutti i nobili atteggiamenti che io avevo cercato con tanto ardore di riprodurre davanti al pubblico!

Rimanevo estasiata innanzi a tante meraviglie ; contemplando il tempio delle Cariatidi, studiavo i panneggiamenti greci per riprodurre, alla prima occasione, sovra i miei abiti quelle pieghe stupende. Il signor Rangabey dovette quasi ricorrere alla violenza per staccarmi dal meraviglioso bassorilievo della Vittoria Actere, di cui volevo imprimere nella memoria i menomi particolari.

Grande impressione mi produsse pure una visita che feci al tempio di Teseo ed al teatro di Bacco. Quale incanto nel mirare da quelle sommità sfavil- lare i raggi infuocati del sole, sulle vette imponenti dei monti Imetto, Pantelico, Parnete, che circondano l'Acropoli!

Quali effetti meravigliosi, — 86 — sorprendenti! Come avrei bramato prolungare al- l'anima mia quella sublime contemplazione! Un contratto, che non avrei potuto rescindere, mi vietava di corrispondere alle cortesi premure del Re Giorgio, ed accettare una sua preziosa offerta.

Quel classico recinto doveva essere messo in migliori condizioni nel minor tempo possibile dagli architetti ateniesi. Il mio cuore giubilava al pensiero che avrei potuto nella Grecia stessa calcare una scena del teatro antico, tornare per un momento al classicismo dell' arte, a Sofocle, ad Eschilo, posare collo spirito nella maestà dell' Olimpo!

Sarebbe stato un avvenimento memorabile. S'immagini il lettore il rammarico da me provato nel dover rinunziare alla grande attrattiva offertami da S. Addio caro pubblico ateniese! Addio mia amabile guida! Ma al ritorno, toccando Messina, un telegramma di Legouvé, mi fece noto che per incidenti politici colla Santa Sede, Napoleone III ne aveva vietata la rappresentazione. Con vivo piacere accolsi quindi la proposta di compiere un giro artistico in Italia. Ritornai in questa grande metropoli allo spirare dell'aprile , per adempiere all'impegno preso di recitare nuovamente Beatrix al teatro del Vaudeville.

Tutto il mondo civile era in- vitato ad onorare il divino Poeta. Il potermi associare con quelle due sommità del- l'arte, era per me un caso fortunato. Fu da questa felice circostanza, che sorse in alcuni il pensiero di udirci recitare assieme nel teatro del Cocomero, ora Niccolini, a scopo di beneficenza, un lavoro tanto adatto alle attitudini di ciascuno, come era Francesca da Rimini, di Silvio Pellico. La parte di Paolo fu sostenuta da Ernesto Rossi ; Salvini rappresentava Lancilotto — della qual parte fece una creazione inattesa — ed io Francesca.

Ognuno di noi gareggiava di passione, di zelo Gli effetti nuovi scaturivano come per incanto! Ernesto Rossi ben dimostrava di appartenere a quella scuola che non ha maestri, nello stretto senso, ma che agisce per impulso di un genio superiore. Nudrito dei pre- cetti del capo scuola. Gustavo Modena, al pari di Tom- maso Salvini, Ernesto Rossi non avrebbe potuto dive- nire una celebrità, senza una disposizione speciale, un ingegno potente.

Fu questo un avvenimento al quale mi compiaccio di aver partecipato, e che ho voluto rammentare in queste pagine per tributare un nuovo omaggio di af- fetto e di stima ai miei due illustri compagni. Fu al 22 maggio che mi presentai nuovamente al pubblico parigino, accolta colle medesime espressioni d'affetto degli anni trascorsi.

Né questo secondo espe- rimento ebbe nulla da invidiare al primo. Da quell'epoca a tutto il luglio del , percorsi — 89 — parte d' Italia , d' Austria, d' Olanda, di Francia e del Belgio. La salute non mi fece mai difetto nei miei viaggi lunghi e faticosi , sebbene sventuratamente io non abbia mai potuto abituarmi ai viaggi di mare. In queste corse vertiginose acquistai una robustezza a tutta prova; questa mi trasfondeva energia per guidare ogni cosa colla risolutezza ed autorità di un generale d'ar- mata.

Mia esclusivamente era la direzione artistica in tutte le sue particolarità. Da me partiva ogni ordine, ogni disposizione; mi occupava di tutte quelle grandi e piccole cose, che ogni artista sa comprendere, e le quali concorrono a far completa la riuscita di uno spettacolo. Dei miei interessi era incaricata un'amministrazione speciale. Ma io sono orgogliosa di dire che il mio caro ma- rito era l'anima d'ogni intrapresa.

E poiché parlo di lui, il mio cuore mi porta a dire che egli non ha mai cessato d'esercitare su me e sulla mia carriera una in- fluenza costantemente benevola. Era lui che sosteneva il mio coraggio, quando esitavo innanzi alle difficoltà; egli mi faceva intravedere la gloria che potevo is- R. Senza di lui, non avrei mai osato tentare l'audace avventura di portare fino agli antipodi la bandiera dell' arte italiana.

La mia renitenza era in allora scusabile, perchè, più dell'arte, mi preoccupava la malferma salute della mia povera vecchia madre, e mi tormentava il pen- siero che, lontana, essa avesse potuto mancarmi Dieci anni prima, avevo avuto il dolore di perdere il mio povero padre a Firenze, senza avere avuto il su- premo conforto di chiudergli gli occhi Alcuni de' miei lunghi viaggi fu- rono disastrosi ; se taluno dei miei artisti, per pusilla- nimità od altra ragione, era renitente a seguirmi; affine di spronarli, davo io per la prima il buon esempio.

Lasciando Mosca, nel febbraio del , per andare a Dunaburg, a darvi una recita, mi accadde di dover attraversare di notte, a piedi, un lungo ponte presso Kowno.

Stante l'imperversare della stagione, il traver- sarlo sembrava molto difficile, dacché stavano rico- struendolo. Al nostro arrivo colà, gli operai erano an- cora intenti a lavorare, rischiarati da torcie a vento. Il torrente sottostante, gonfio per le pioggie cadute e per le abbondanti nevi liquefatte, incuteva spavento a guardarlo, tanto più che si sapeva come nella mat- — 91 — tinata uno sventurato operaio vi fosse caduto, affo- gandovisi.

I miei attori, a tale racconto, ed alla vista poco rassicurante del ponte, tutto ingombro di travi e di assi, recisamente ricusavano di passar oltre. Il tempo incalzava , giacché il treno destinato ad operare il trasbordo attendeva alla piccola stazione che tro- vavasi alla sponda opposta, ed era trascorsa l'ora della partenza. Rimanendo in quel luogo tutta la notte non v'era da trovare il minimo ricovero. Per le assi- curazioni fattemi dal capo sorvegliante dei lavori, mi persuasi che realmente non esisteva pericolo di sorta, se la traversata si fosse operata con cautela.

Colla mia famiglia, da cui non era mai divisa, scherzando e deridendo i più restii, traversai quel lungo ponte Potei cosi arrivare a Dunaburg, proprio il giorno fissato per la rappresentazione. Nel settembre , traversai, per la prima volta, l'Atlantico per visitare gli Stati Uniti, ove restai fino al 17 maggio dell'anno seguente. Nell'elegante teatro Liceo esordii il 20 settembre con Medea.

Non potevo desiderare più festose accoglienze di quelle avute. Durante il mio sog- giorno a New- York, ebbi un successo costante ; da — 92 — quell'epoca datano relazioni d'amicizia, che né tempo né lontananza hanno intiepidite. Scrivendo queste linee, mando un affettuoso saluto a quelli che conser- vano di me un ricordo costante di là dell'Oceano. Passo sotto silenzio le dimostrazioni calorose che mi accolsero. Un fatto è da notarsi. Gli Americani han dato alla vecchia Europa, sul terreno teatrale, un esempio di cui essa ha profittato ben in ritardo.

Le giovinette accorrevano alle mie rappresentazioni in tanta folla, che spesso mi accadde d'essere obbligata ad ordinare che gli artisti uscissero d'in fra le quinte, per far posto a quelle fra le mie ascoltatrici che non — 93 — avevano potuto collocarsi nella sala; ero forzata di misurare i miei movimenti, e situarmi, mentre reci- tava, in modo che le mie vicine non perdessero un solo mio gesto, un solo mio sguardo I miei sforzi erano ricompensati dalle espressioni riconoscenti di quei visi freschi e carini.

Queste gentili entusiaste non trascuravano di assi- stere alle repliche di Elisabetta Regina d'Inghilterra del compianto Paolo Giacometti. Questo lavoro, per essere pieno di effetti scenici, ebbe il più grande suc- cesso.

La parte d'Elisabetta mi riusciva più difficile d'ogni altra, poiché in questo personaggio non parlava che l'arte. Scorrendo l'analisi che ne faccio più oltre, il lettore potrà giudicare quanto m'abbia costato il riprodurlo.

Moltissime furono le città da me visitate in America. Troppo lungo sarebbe l'enumerarle, troppo parrebbero ripetute le tinte dei quadri descrittivi. Fu un com- plesso di risultati superiore alle mie aspettative.

Posso dire che ho percorso palmo a palmo gli Stati Uniti. Ne partii, come dissi, nel maggio del , per ritor- narvi nel settembre dello stesso anno. Si seppe poi che quel disgraziato aveva a Marsiglia moglie e figli, che vivevano dei suoi guadagni. Il palco scenico era tracciato da due ranghi di lumi che fungevano anche da ribalta. Avendo la sorte d'avere a compagna la De La Grange e d'aver meco i miei artisti, potemmo assieme stabi- lire un attraente programma per la serata.

La De La Grange avrebbe cantato tre pezzi suoi fa- voriti, io avrei rappresentata la scena dell'incontro di Maria Stuarda con Elisabetta, nella tragedia di Schiller.

Un signore francese si era offerto per ese- guire una romanza. Il tempo si era messo relativa- mente a bonaccia, quindi era permesso lo sperare che nella sera susseguente, fissata per lo spettacolo, il concerto potesse aver luogo senza inconvenienti. Ma col mare si fanno male i conti! Appunto alla metà della giornata, il mare comincia ad incresparsi, il vento a farsi impetuoso, il bastimento se ne risente e l'ondu- lazione si fa piti sensibile.

Si potè, all'ora fissata, dare principio allo spettacolo. Entro in scena, quasi sicura di trionfare sugli ele- menti ; piena di vivacità, rivolgo la bella invocazione della Stuarda alle nuvole All'entrare d'Elisabetta, i capogiri si fanno sensibili, traballo Con questo espediente riuscii ad arrivare alla fine, sorretta da Anna ogniqualvolta stavo per cadere. Questa festa della carità ebbe anche un episodio di- vertente all'indomani.

Un passeggero che si era la- gnato energicamente col capitano per l'abbandono in cui riteneva si fosse lasciato il bastimento, mentre gli ufficiali di bordo si divertivano nel salone, spaven- tato dalle onde sempre crescenti , si era bravamente infilata la cintura di salvezza, ed aveva passata tutta la notte sul ponte. Quest' uomo stralunato lanciava sguardi furibondi a noi, causa innocente del pericolo che aveva creduto di correre.

Alla fine di gennaio del partii per l' isola di Cuba. Che pubblico appassionato trovai all'Avana! Ad ogni recita, mi si preparavano nuove dimostra- zioni di stima. La sera del 16 marzo, diedi la mia beneficiata colla tragedia Camma ed una commediola in un atto dal — 96 — titolo: In questa commediola, ad un dato punto, travestita da Giovanna D'Arco, declamavo quegli addii famosi di Schiller, tanto mirabilmente tradotti dal nostro illu- stre e compianto poeta Maffei.

Dopo le 2 pomeridiane non era più possibile trovare un posto, giacché quelli dei palchi e i numerati erano stati accaparrati molti giorni prima. Siccome, per usanza di quel paese, molte signore vanno in platea o in una parte speciale d' una certa galleria detta Cazuela , cosi moltissime fra esse, te- mendo che per la ressa che si sarebbe verificata prima di principiare lo spettacolo non avrebbero potuto pro- curarsi un buon posto , od occupare quello già da loro fissato, vi s'installarono alle 2 pomeridiane, e vi si fecero servire il pranzo.

Ero letteralmente sepolta sotto una valanga di fiori. Spesso mi trasporto col pensiero allo spettacolo ma- gico di quella notte del Tropico, dove, sotto un cielo scintillante, io passava in rivista quella folla entu- — 07 — siasta, in mezzo a due file di volantes, dalle quali le eleganti Cubane , in abito da ballo , mi mandavano baci, mentre i cocchieri a stento rattenevano i loro cavalli, spaventati dal chiarore delle torcie.

Delle mille e una notte che ho passate a ciel sereno, tornando dal teatro, quella fu certamente la più bolla. Questo paradiso è rimasto nella mia memoria come un quadro incantevole.

Ma anche di questa natura tropicale, e di questa vita, seducente nella sua non- curanza orientale, sono state fatte tante pitture, che io non oso tentarne alcuna descrizione.

Saluto dal fondo del cuore gli Avanesi, che, invadendo tutte le sere il nostro teatro, non cessavano dall'acclamarmi. Prima tumultuosa rappresentazione di Maria Antonietta a Bologna.

Reduce dagli Stati Uniti, nel settembre , per- corsi nuovamente, per un lasso di 9 mesi, l'Italia. Vi rappresentai, per la prima volta, il popolarissimo dramma di Paolo Giacometti, Maria Antonietta, che tanto entusiasmo aveva destato agli Stati Uniti. Per l'amore che portavo a questo dramma, e per l'antica amicizia che mi legava all'autore, posi un singolare impegno nell'esecuzione, che doveva aver luogo al Teatro Brunetti di Bologna.

Avevo posto la maggior diligenza noi curare l'esattezza dei costumi, e i menomi accessori. Questo amore alla verità mi spinse a studiare alla Conciergerie la cella che fu ultima dimora dell'infelice Regina di Francia. Ram- mento tuttora l'impressione dolorosa provata a quella vista! Col pensiero tutto compenetrato dal soggetto — 99 — che stavo studiando, mi pareva d'avere dinanzi quella martire rassegnata, e sentire aleggiarmi intorno i suoi ultimi strazianti sospiri!

Era stabilito che la produzione dovesse avere il suo battesimo da uno dei pubblici più intelligenti d'Italia, e dal meglio atto, per la natura stessa della sua indole, ad appassionarsi alle grandi situazioni. Avendomi quindi la buona fortuna portata a Bologna per darvi 12 recite ai Teatro Brunetti, stabilii di porre in scena colà Maria Antonietta la sera del 9 novembre.

Si ebbero a superare molte difficoltà per ottenere il permesso della recita. Anche il partito repubblicano, persuaso di tro- vare nel dramma la glorificazione della rivoluzione francese, ed insospettito dall'attitudine del Governo, menava un grande scalpore ; ma finalmente, grazie all'intromissione di autorevoli personaggi, convinti che mai da me sarebbe venuta cosa che potesse me- nomamente turbare l'ordine pubblico, il divieto fu revocato.

Finalmente giunse la sera attesa con tanta impa- zienza. Per una prudenza forse esagerata, il numero delle guardie venne rinforzato da un picchetto di ca- valleria. Da parte mia, impazientata per le difficoltà che avevamo a superare, esasperata, vedendo che una infima minorità voleva sostituire la sua collera e imporre le sue passioni alle dolci emozioni ed alla seria commiserazione che aveva fino allora tenuto attento l'uditorio, mi avvicinai alla quinta dove s'appoggiava l'autore presso a venir meno dicendogli: Egli era troppo turbato per comprendere lo scopo e l'utilità della mia proposta, mentre il pubblico diveniva sempre più minaccioso; ci voleva un ardito espediente Di subito si ristabilisce un silenzio generale.

Calata la tela, fui chiamata al proscenio per più volte, e mi vi presentai tenendo stretto per mano il povero Giaco- metti, tremante e piangente per l'emozione. Il questore ed altre Autorità irruppero sulla scena per ringraziarmi e felicitarmi del coraggio dimo- strato, come se avessi salvato la patria!

Pei radicali, le sevizie del ciabattino Simon, crudele aguzzino del- l'infelice Delfino, erano falsate, o per lo meno, esage- rate! Le sofferenze, le umiliazioni, i martirii dell'in- felice famiglia reale, poetiche composizioni! Il 28 esordii con Medea, nel teatro Fluminense. Sebbene la brama di sentirmi fosse viva nei brasiliani, ed avesse attirato grandissima folla in teatro, sebbene fossi onorata pure dalla presenza dei Sovrani e delle Principesse Imperiali, tuttavia, con mio grande stupore, al mio presentarmi in scena dal- l'alto della montagna, aggruppata coi miei figli, mi venne fatta glaciale accoglienza!

Non un applauso, né un mormorio d'aggradimento!! Quando Medea, con parole desolate, straziata dal lamento dei figli chiedenti pane, esclama: Non poter vuotar mie vene Fino all'estrema goccia, e dir: Di quanti onori e distinzioni non fui fatta segno dalla popolazione e dai sovrani del Brasile!

Quale anima gentile, quale spirito eccezionalmente colto trovai nel- l'Imperatore! Quante occasioni non mi ebbi d'ammirare la coltura, l'ingegno profondo di Sua Maestà!

Tutte le letterature gli sono famigliari. Per la rettitudine de' principii, per la giustizia nel governare, egli è adorato dai suoi sudditi, non mirando che allo sviluppo ed al benessere di essi ; spesso prova il più vivo desiderio d'intraprendere dei viaggi in Europa, perché il suo paese possa fruire di tutti i risultati ottenuti dal progresso della civiltà.

Ma trovo super- fluo l'enumerare qui le doti infinite ch'egli possiedo. La fama le ha propalate Passavo di sorpresa in sorpresa, di commozione in commozione in quel pittoresco paese.

Non starebbe a me dire che cosa si seppe immagi- nare per tributarmi la loro ammirazione. Abitavo una graziosa villetta nei sobborghi della città. La sera di mia beneficiata, dopo la recita, migliaia di persone, molte delle quali munite di fiaccole accese, mi accompagnarono fino alla mia casa. Nelle diverse piazze che il corteggio doveva traversare, un corpo di suonatori intuonava inni nazionali e italiani. La strada disseminata di fiori era , tratto tratto , illuminata da fuochi di bengala a svariati colori.

Giunta alla mia abitazione, la musica, le acclama- zioni durarono fino ad ora avanzata. Nella simpatica città di Buenos Ayres ebbi dimostrazioni tali, da serbarne nel cuore il più vivo ricordo. Feci sosta quindi nell'ottobre a Montevideo, ottenendo i medesimi risultati ; poscia ritornai in Italia per Rio Janeiro, dove gli echi della mia prima com- parsa colà, non erano ancora sponti.

Quale viaggio non fu il nostro per recarci da colà in Russia! DifB- cilissimi e scarsi erano i mezzi di trasporto, si dove- vano traversare lande incolte, senza traccia di sen- tiero Si noleggiarono veicoli di ogni forma, di ogni genere; a taluni di essi mancava una gran parte del necessario per starvi a sedere sicuri ; ma fu giuo- coforza servirsene per mancanza di meglio!

Ci accomodammo come si potè, e partimmo. Si aveva proprio l'aspetto di una carovana d'emigranti! Ad ogni momento, avevamo sobbalzi fortis- simi che ci obbligavano tenerci ben fermi alle ma- niglie per evitare d'essere slanciati sulla via. La strada, per i suoi continui avvallamenti, aveva l'aspetto — — d' un mare in tempesta gelato! La notte era fred- dissima era il mese di ottobre e quantunque imba- cuccati nei mantelli e nelle coperte, di cui ci eravamo largamente premuniti, essendo i legni scoperti, sof- frimmo di un freddo pungentissimo.

A mattino inoltrato, i nostri vetturini, senza con- sultarci, fecero sosta, staccarono 1 cavalli nel bel mezzo di una landa, e cominciarono a dar loro la ra- zione di fieno e biada. Visto che non ci era neppure da sognare il lusso di una casa per fare un po' di colazione, pazientemente ci rassegnammo ad imitare la semplicità dei nostri antichi padri!!

Seduti per terra, sopra i plaids, furono imbandite le provviste che, previdenti, avevamo portate con noi. Giunti a Kischeneff, il 20, scendemmo nel migliore albergo. Che felicità, dopo la nostra spedizione da no- madi! Ma prendendo possesso delle nostre camere per gustare un riposo ben meritato, ci accorgemmo che non avevamo di che rallegrarci tanto. I nostri letti non avevano che un solo ed unico lenzuolo. Finalmente dormivamo, quando, nel mezzo della notte, grida di donna risvegliarono tutti gli abitanti della casa ; pre- stammo attenzione dietro le nostre porte socchiuse ; i campanelli sono di nuovo in movimento, i domestici accorrono da tutte le parti.

Ci si dice che la moglie 14 — R. Le grida con- tinuano. Presi da pietà e da indignazione, mandammo il più vigoroso dei nostri in soccorso della disgra- ziata; la porta era chiusa; sotto i colpi raddoppiati del salvatore, che vuole entrare, si fa silenzio, e ve- diamo comparire nel corridoio Al che, il più flemmatico de' nostri rispose, con una calma di cui rido ancora: In quanto a noi abbiamo bisogno di dormire!

Da Kischeneff mi recai ad Odessa e di là a Kieff. Sul finire del , toccando Berlino, Weimar, per- correndo il Belgio, finii per prendere i quartieri d'in- verno a Roma, e quindi riposarmi dei lunghi viaggi, e delle fatiche della scena.

Qui mi giova avvertire che complessivamente, all'infuori dei Principati Da- nubiani, della Turchia e della Grecia, che visitai una sola volta, nelle altre parti del mondo fui due e più volte, preferendo sempre Parigi e Roma, per 1 pochi riposi che mi furono acconsentiti. Nel , per la quarta volta rivisitai Londra. Non avendo nuovi lavori da interpretare, stanca di ripetere sempre le medesime cose, provai il bisogno di ravvivare lo spirito con qualche forte emozione L'ammirazione di cui ero compresa per le opere di Shakspeare, special- mente per il personaggio di Lady Macbeth, mi fece formare il progetto di recitare nella sua lingua ori- ginale la gran scena del sonnambulismo , concepi- mento gigantesco del sommo poeta.

A questo mio proposito m'indusse pure il desiderio di ricambiare, il meglio che per me si potesse, l'affetto costante di cui mi circondava il ceto più intelligente della grande metropoli Questa era la domanda che titubante rivolgeva a me stessa! Mi consultai con una mia buona conoscente, M""" Ward, madre della distinta attrice Geneviève Ward. Conservavo qualche reminiscenza degli studi di lin- gua inglese fatti da giovinetta, ma non vi è idioma più difficile di quello per riabituarvisi, se per anni lo si trascura.

Tali considerazioni mi spaventavano, ma tuttavia attingevo coraggio dalle stesse difficoltà. Decisi di chiamare a convegno in casa mia i re- dattori dei giornali cittadini più competenti in cose teatrali, senza dir loro il motivo dell'invito.

Troppo lungo sarebbe l'enumerarle, troppo parrebbero ripetute le tinte dei quadri descrittivi. I am glad that you simply shared this helpful info with us. Crieur publicZar. Dopo la recita, era imbandita una cena. I discovered your blog via Google at the same time as searching for a comparable subject, your web site came up. Qui a des lèvres de co- Pettoruto. Jlle ed il fanno igli ed il.